Quantcast
Al gioco delle panchine o si vince, o si muore.

Al gioco delle panchine o si vince, o si muore.

24 gennaio 2016 |

Duecento panchine in granata celebrate con una non-prestazione.
Il dubbio che da giorni si è insinuato come un tarlo nei pensieri di molti tifosi del Toro con oggi ha sicuramente fatto breccia nelle meningi di una grande fetta degli stoici difensori di Ventura. (altro…)

Il nostro tempo è il loro denaro

Il nostro tempo è il loro denaro

9 dicembre 2015 |

Oggi vorrei introdurre questa riflessione con una domanda:
In quale momento della giornata vi ritenete più produttivi? (altro…)

Una serie di fortunati eventi

Una serie di fortunati eventi

1 dicembre 2015 |

Finalmente una boccata di ossigeno. Una bella boccata da sei punti in due partite.
Dopo un mese e mezzo di boccheggiamento, crudele per altro, perché accompagnato da una viva speranza nelle capacità della squadra, puntualmente disattesa, il Toro incassa meritatamente due vittorie di fila. (altro…)

Dei delitti e delle pene

Dei delitti e delle pene

2 novembre 2015 |

Sono ormai trascorse abbastanza ore perchè possa concedermi di scrivere un pensiero sul derby a mente fredda.
È anche passato abbastanza tempo per permettermi di vedere sorgere una follia collettiva, peraltro prevedibile. (altro…)

Memento Tori, forse a volte è meglio ribadire certe banalità.

Memento Tori, forse a volte è meglio ribadire certe banalità.

26 ottobre 2015 |

Ieri siamo crollati malamente.
Brutta partita, risultato bruciante quanto uno schiaffo a mano aperta e terza sconfitta consecutiva fuori casa. (altro…)

La grande freddezza

La grande freddezza

3 febbraio 2014 |

Poi uno dice “la freddezza”, “ci vuole la freddezza”: certo che se non ce l’ha uno svedese, che è due volte biondo (una di suo, un’altra perchè platinato) …il Milan si salva. Invece davanti al portiere la freddezza ce l’ha, toh, il napoletano, che sarà pure biondo anche lui ma si chiama Ciro ed è 100% torrese (Torre Annunziata). Freddo sì, ma solo quando serve: prima e dopo, il bomber è ghiaccio bollente, esplosivo, mai fermo, sempre più in contraddizione con quella parola scritta sulla schiena. (altro…)

Volemose bbene

Volemose bbene

13 gennaio 2014 |
Matteo Darmian

Matteo Darmian

A guardare il tabellino, sembra che l’amicizia fra le curve si sia manifestata anche tra i giocatori: zero gol, un solo ammonito, volemose bbene. Poi se invece hai visto la partita, o anche solo gli highlights che la riassumono, guardi un primo tempo dove i viola fanno il tiro a segno con la porta di Padelli (per fortuna non la centrano quasi mai), e un secondo dove le scorribande granata fanno meritare un buon voto in pagella a Neto. (altro…)

Noia, paura e goduria

Noia, paura e goduria

9 dicembre 2013 |

E’ stato accusato di rigidità estrema per un biennio, Giampiero Ventura, poi improvvisamente ha iniziato a cambiare; era il finire dello scorso campionato, la dogmatica difesa a 4 diventava un fortino a 5 per proteggere una salvezza diventata improvvisamente traballante.

E ora, a cambiare ci ha preso talmente gusto, l’ormai ex Mister Libidine, che non solo ha presentato 13 formazioni diverse in 15 partite, ma ieri ha cambiato tutta l’impostazione studiata in settimana a 7 minuti dal fischio d’inizio.

(altro…)