Quantcast
Corso di Ufficio Stampa Scientifico: al via la II edizione alla Scuola Internazionale Europea Statale “Spinelli” di Torino

Corso di Ufficio Stampa Scientifico: al via la II edizione alla Scuola Internazionale Europea Statale “Spinelli” di Torino

25 marzo 2018 | ,

Il corso, già presentato lo scorso anno nello stand di Quotidiano Piemontese  al  Salone Internazionale del Libro di Torino, e denominato “RESPONSABILE ALLA COMUNICAZIONE STAMPA E WEB A INDIRIZZO TECNICO-SCIENTIFICO “, si inserisce in una realtà completamente nuova e non ancora coperta in Italia. Si tratta infatti del primo corso in Italia specifico per comunicazione tecnico-scientifica aziendale.

L’avvento di Internet e lo sviluppo dei nuovi media digitali ha ampliato le responsabilità e le competenze dell’Ufficio Stampa. E questo corso, che si inserisce in un progetto più ampio di “alternanza scuola-lavoro” si rivolge agli studenti della Scuola Internazionale Europea Statale “Altiero Spinelli” di Torino ma è aperto anche a chi desideri svolgere l’attività di ufficio stampa, che è una professione sempre molto richiesta nell’ambito degli Enti Pubblici e delle aziende private del comparto tecnico scientifico.

PER IL CORSO IN TELEDIDATTICA (APERTO A TUTTI) È PREVISTA UNA BORSA DI STUDIO A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO DI ISCRIZIONE DA RICHIEDERE A [email protected]

Il ruolo dell’addetto o responsabile di ufficio stampa  diventa sempre più importante in un mercato che si confronta con le esigenze di una comunicazione molto competitiva: quella del mondo digitale. Aziende ed enti di ricerca non sono strutturati per gestire internamente risorse che possano seguire la strategia di una comunicazione efficace sui social network, blog, canali video, ecc. e per monitorare la web reputation (la reputazione online) della propria attività. Aziende ed enti hanno dunque compreso il ruolo dell’addetto stampa, che deve essere affidato a una persona competente ed esperta, per non danneggiare l’immagine dell’azienda e ottenere il massimo dei risultati in termini mediatici.
.
CHI SONO I DOCENTI DEL CORSO?
.
Professori dell’Istituto, ma anche liberi professionisti che si occupano, alcuni da oltre 15-20 anni, di uffici stampa e tecnologie digitali e comminuzione web in azienda.
Le Lezioni in aula si tengono presso la Scuola Internazionale Europea Statale Altiero Spinelli  tutte le settimane.
 .
AL TERMINE 

I corsisti verranno invitati a partecipare gratuitamente a seminari utili per la loro professione. Saranno inoltre iscritti a una newsletter che permetterà loro di tenere i contatti con i docenti e di ricevere inviti ai corsi di aggiornamento e approfondimento su quanto appreso.

 

Maggiori informazioni scrivendo a [email protected]  o collegandosi alla pagina facebook.com/gravitazeroeu

Da SDL Centrostudi una App gratuita per essere costantemente informati sulle anomalie bancarie

Da SDL Centrostudi una App gratuita per essere costantemente informati sulle anomalie bancarie

10 settembre 2015 |

L’applicazione gratuita di SDL Centrostudi mette a disposizione dei cittadini, imprenditori e professionisti, un veicolo di comunicazione semplice ed efficiente  al fine di potere essere aggiornati quotidianamente in modo più rapido sulle ultime sentenze, notifiche e novità nell’analisi dei contenziosi con il sistema finanziario-bancario.

app_sdlcentrostudiL’applicazione diventa uno strumento fondamentale in mano al cittadino al fine di ripristinare la trasparenza nei rapporti economici spesso viziati da anomalie e principalmente dal fenomeno dell’anatocismo bancario.  L’informazione, infatti,  è tanto determinante quanto difficile da acquisire. In questa materia infatti la confusione regna sovrana, forse perché chi ha più interesse alla chiarezza è anche il soggetto economicamente più debole.

Attraverso l’applicazione è possibile visionare gli ultimi articoli della rassegna stampa del sito web, collegarsi ai canali social come Facebook, Twitter, Youtube e memorizzare i preferiti nell’attesa di una lettura successiva.   SDL Centrostudi è una società specializzata nell’analisi dei contenziosi con il sistema finanziario-bancario, al fine di ripristinare la trasparenza nei rapporti economici spesso viziati da anomalie e principalmente dal fenomeno dell’anatocismo.

L’applicazione è disponibile per smartphone e tablet Android e Apple

Nello specifico, le principali leggi che disciplinano il settore bancario e creditizio in Italia sono:

  • La Legge 385 in materia bancaria e creditizia che regolamenta la trasparenza delle operazioni bancarie con tutti gli obblighi in materia di contratto a cui devono sottostare gli istituti di credito.
  • La Legge 180/50 che disciplina la cessione del quinto dello stipendio per i lavoratori dipendenti con i concetti di insequestrabilità, impignorabilità e incedibilità di stipendi, salari, pensioni ed altri emolumenti.
  • La Legge 108/96 che elenca tutte le disposizioni di materia di usura.
  • La Legge 154/92 che contiene tutte le norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari.
  • La Legge 675/96 che contiene tutte le norme relative al trattamento dei dati personali e privacy.
  • La Legge 40/2007, la c.d. “portabilità dei mutui” (Legge Bersani) che permette di stipulare in ogni momento un nuovo contratto di mutuo con un nuovo istituto di credito estinguendo il precedente finanziamento.

Il complesso delle analisi preliminari effettuate da SDL Centrostudi, dalla sua costituzione ad oggi, è stato di oltre 170.000, con specifici approfondimenti sulle anomalie bancarie nei contratti di conto corrente. Allo stato attuale, sono pendenti più di 19.000 posizioni, stragiudiziali e giudiziali, di cui oltre 400 definite.

Grazie a questo nuovo strumento installabile su qualsiasi smartphone Android o Apple il cittadino potrà rimanere informato sull’andamento dei contenzioni, esaminare i pareri dei giudici  e approfondire le tematiche relative alle anomalie bancarie.

Ecommerce Day 2015: una grande risorsa per le imprese

Ecommerce Day 2015: una grande risorsa per le imprese

5 giugno 2015 | , , , , , ,
Torna a Torino la VI edizione dell’Ecommerce Day, evento dedicato al mondo del commercio elettronico.
L’appuntamento è per il 9 giugno al Mirafiori Motor Village di Torino, piazza Cattaneo 9.
 .
.
Il 9 giugno 2015, presso la prestigiosa location Mirafiori Motor Village di Torino, si terrà la VI edizione dell’Ecommerce Day, evento dedicato al mondo della vendita online. L’evento, organizzato dall’ecommerce agency Jusan Network in collaborazione con il Gruppo FCA, avrà il sostegno del Gruppo CNA, il sistema che da più di mezzo secolo rappresenta gli interessi delle micro, piccole e medie imprese, soprattutto nei settori manifatturiero e artigianale.
.
CNA (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa) che da oltre sessant’anni tutela gli interessi delle PMI operanti nei settori della manifattura, dell’industria e dell’artigianato, (artigiani, liberi professionisti, imprenditrici e imprenditori, per un totale di 670000 associati) ha dato pieno supporto all’iniziativa, in piena coerenza con la visione che anima il suo sistema, improntata a una costante ricerca di sintonia tra i molteplici interessi delle imprese, la promozione economica delle stesse e la loro integrazione all’interno di uno scenario europeo e globale caratterizzato da continui cambiamenti.
L’appuntamento, data la varietà delle tematiche, si rivolge a un ampio ventaglio di figure professionali e attori della realtà virtuale, come testimoniato dal grande interesse che hanno riscontrato le cinque edizioni precedenti sia da parte di aziende di riferimento nel settore (tra le altre, Google, Regione Piemonte, Unioncamere, Venchi, Università di Torino, Jusan Network, Fastweb, ecc) che da parte di PMI e start-ups.
 .
A unire tra loro tante realtà diverse e distinte è un fatto concreto: nel mondo vi sono oltre 1,2 miliardi di consumatori online, e il loro numero va aumentando; di conseguenza, sia per le grandi aziende che per le PMI o le start ups, diventa essenziale informarsi appieno circa il ruolo rivestito dal commercio elettronico in un simile scenario.
 .
Rilevante, all’interno dell’e-commerce, è il fattore di crescita che sta compiendo l’export mondiale, con transazioni cross-border destinate a un incremento annuo del 21% dal 2013 al 2018, secondo uno studio condotto dal consorzio Netcomm.
 .
Le PMI interessate a rafforzare le proprie potenzialità di export devono tenere conto di questi dati e, stante l’inevitabile concorrenza con i grandi gruppi, creare regole, sanzioni e controlli volti ad aumentare la fiducia dei consumatori e tutelare i propri prodotti a fronte di una competitività internazionale sempre maggiore.
 .
Anche per le imprese ancora legate a criteri tradizionali di vendita è sempre più importante aggiornarsi e analizzare con attenzione gli andamenti del mercato online, valutando soluzioni e strategie di marketing di successo che siano in grado di sfruttare adeguatamente gli strumenti offerti dal mondo del digitale.
 .
Questo è ciò che è avvenuto durante l’ultima edizione dell’Ecommerce Day, datata 18 ottobre 2014 e tenutasi a Villarbasse. Sono state invitate imprese agricole piemontesi interessate a informarsi sul tema del commercio elettronico, le quali hanno avuto l’occasione di esporre i propri progetti e assimilare informazioni e concetti chiave relativi al mondo della vendita online.
 .
Al di fuori delle piccole, medie e grandi imprese, l’evento si rivolge anche ai blogger, i giornalisti e tutti coloro che sono intenzionati a formarsi e acculturarsi in merito all’e-commerce.
 :
Blog e testate dedicati possono essere utilizzati infatti quali piattaforme di formazione e scambio di idee, confronto e diffusione di notizie relative a eventi, analisi, andamenti e previsioni, in maniera tale da tenersi costantemente aggiornati e al passo con il dinamismo di un mondo in perenne trasformazione.
 .
L’Ecommerce Day è un marchio registrato di proprietà dell’e-commerce agency Jusan Network, creatrice dell’evento e organizzatrice, assieme al Gruppo FCA, della VI edizione dello stesso.
 .
ISCRIZIONE GRATUITA
La partecipazione all’evento è gratuita (numero posti limitato).

Come usano twitter gli italiani?

4 giugno 2013 |

E’ disponibile online   la presentazione di Vincenzo Cosenza per Blogmeteruna ricerca presentata allo “State of the Net“, la conferenza sullo stato di internet nel nostro Paese, cominciata ieri a Trieste.

L’analisi di ben 71.6 milioni di tweet degli italiani, scritti nei primi 4 mesi del 2013 ha generato una conclusione interessante: gli italiani (almeno quelli che li usano) hanno maggiore consapevolezza dei social network e della loro utilità.
Scrivono sempre meno su Facebook e usano twitter per commentare o rilanciare notizie sempre più seriamente. Aumentano gli hashtag inseriti (+22% rispetto al 2012) e i retweet (+7% rispetto al 2012).
In crescita anche la tendenza a utilizzare la geolocalizzazione
Twitter consente inoltre di monitorare il cosiddetto “sentiment” degli italiani, ovvero l’umore generale del Paese, che secondo le analisi del social network è tendenzialmente negativo, soprattutto per quanto riguarda la situazione politico-istituzionale.
Gli italiani attivi sono 28.9 milioni, l’80% della popolazione, in aumento rispetto all’anno precedente.
Il tempo medio trascorso su internet è di 1 ora e 28 minuti al giorno e gli utilizzatori del web sono soprattutto uomini, anche se le donne hanno registrato una crescita del 5% negli ultimi mesi.
La CNA al Digital Festival con un messaggio agli artigiani e le PMI: “Internet come opportunità per combattere la crisi”

La CNA al Digital Festival con un messaggio agli artigiani e le PMI: “Internet come opportunità per combattere la crisi”

26 aprile 2013 | , , , , , , , , ,
Dal 3 al 20 maggio torna il Digital Festival, l’occasione ideale per confrontarsi su come il digitale può aiutarci a risolvere le necessità di tutti i giorni e migliorare la qualità della vita, creare opportunità di lavoro nei vari ambiti e favorire lo sviluppo economico e sociale del territorio.
Organizzato dall’Associazione Luoghi di Relazione, in main partnership con Seat PG ed il patrocinio di Regione Piemonte, Città di Torino, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino, Confindustria Piemonte, Asseprim, Cna Torino, CDO Piemonte, FERPI, Pubblicitari Professionisti e Anitec, la quarta edizione del Digital Festival attraverserà tutta la città di Torino, ampliandosi con novità ed importanti collaborazioni.
La sede di Cna Torino Per 16 giorni il Piemonte sarà il centro di un evento che coinvolgerà tutto il territorio italiano con momenti di confronto aperti ad esperti e non, articolato su 4 filoni tematici che vedono le loro dinamiche fortemente influenzate dal DIGITALE: Job, Business, Creativity e People. 16 giorni di incontri, conferenze e workshop differenziati e trasversali per comprendere l’oggi ed immaginare concretamente il domani.
Il lavoro come sfida di crescita forte e costruttiva apre il Digital Festival il 3 e 4 maggio, presso lo Spazio Mostre Regione Piemonte. Il Digital for Job si pone come un’occasione valida per orientarsi sul management 2.0, con la presenza di Marco Minghetti, Direttore Scientifico per il Management 2.0 di GSO, coordinatore della prima giornata. Il 4 maggio si vogliono fornire gli strumenti adatti per formarsi ai paradigmi del lavoro odierni e per orientarsi alle nuove professioni digitali, raccontandole attraverso il job storytelling, favorendo il matching fra domanda e offerta, attraverso il format degli elevator pitch, con aziende che sono alla ricerca di figure professionali con competenze specifiche e con momenti dedicati all’autoimprenditorialità e alle Startup. Da segnalare inoltre un focus sul tema Donne e professioni digitali.
Passi concreti su una tematica d’attualità come quella del lavoro, che porta al secondo filone del Digital Festival, che dal 7 all’8 maggio cambia scenario e trasforma il punto di vista con il Digital for Business. Grazie a collaborazioni importanti, come Cisco, Duepuntozero Doxa, Top-Ix, Politecnico di Torino, ed altre in programma, verranno dunque analizzati e discussi i segreti del Big Data e della Mobile Revolution, del Retail e dell’E-Commerce, in una carrellata di sessioni a cui sono invitati a partecipare imprese, PA e giovani professionisti.
.
CNA TORINO PRESENTA LA GUIDA GRATUITA PER LE IMPRESE 
.
Molteplici le modalità di partecipazione nelle location individuate ad hoc: il Museo della Radio e della Televisione RAI ed il Teatro Gobetti, con un ‘fuori porta’ presso la sede del Cna Torino.Vitaliano Alessio Stefanoni, Responsabile CNA Comunicazione e Terziaro Avanzato presenterà  la guida  rivolta ad artigiani ed imprese INTERNET PER L’ARTIGIANATO E LA PICCOLA IMPRESA con i suoi tre autori: Giuseppe Izzinosa, Luciano Corino, Claudio Pasqua.
Seguirà un workshop, organizzato da Seat PG. Il business, passione e fatica, raccontato analizzando lo scenario presente per prevedere quello di domani.
.
.

(altro…)

10 app per iPad, iPhone e Androids per business manager e startupper

10 app per iPad, iPhone e Androids per business manager e startupper

8 dicembre 2012 | , , , , ,
apple android

apple vs android

Vi sentite più vicini a imprenditori come l’ingegnere informatico Sergey Brin  o il matematico Larry Page (fondatori di Google)  o al biologo Craig Venter, noto per avere sequenziato il genoma umano con la sua azienda Celera Genomics.
O  vorreste assomigliare a Richard Branson, l’uomo più ricco del Regno Unito, fondatore del colosso Virgin e celebre per le sue imprese ai limiti dell’impossibile!

Chiunque voi siate, o vogliate essere, se amministrate una azienda o dirigete una startup, dovete assolutamente prendere in considerazione la possibilità di dotarvi di alcuni strumenti indispensabili.  Non potranno sostituirvi nelle importanti decisioni che prenderete per migliorare il vostro business, ma eviteranno di sprecare il vostro bene più prezioso… il vostro tempo!

Magari vorreste assomigliare a Richard Branson,l’uomo più ricco del Regno Unito, fondatore del colossoVirgin e celebre per le sue imprese ai limiti dell’impossibile!
Chiunque voi siate, o vogliate essere, se amministrate una azienda o dirigete una startup, dovete assolutamente prendere in considerazione la possibilità di dotarvi di alcuni strumenti indispensabili.  Non potranno sostituirvi nelle importanti decisioni che prenderete per migliorare il vostro business, ma eviteranno di sprecare il vostro bene più prezioso… il vostro tempo!

1
WebEx Meeting  [multipiattaforma]
Utilizzo lo strumento della CISCO dal giorno della sua uscita e lo trovo insostituibile.
Permette di collaborare via Web in tempo reale da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento e su qualsiasi dispositivo. Da quando esiste anche l’applicazione mobilecosa pretendere di più?

2
QuickMobile  [multipiattaforma]
Una suite di soluzioni ormai per me divenute indispensabili per organizzare meeting, congressi, scambiarsi informazioni utili e gestire riunioni in videoconferenza. Mai più senza!

3
Kadrige i Sharing
 [iPad]

E’ il leader europeo nelle soluzioni Saas di informazione scientifica a distanza e web conferencing, e da poco ha annunciato  il lancio dell’applicazione Kadrige iSharing per iPad. Utilizzo questa applicazione per condividere contenuti interattivi, organizzare riunioni a distanza e svolgere sessioni di training per centinaia di utenti collegati simultaneamente.
Insomma, un’app a tutto tondo per il  business. Grazie a Kadrige Everywhere (una delle innovazioni tecnologiche brevettate da Kadrige Innovative Software), l’applicazione può essere utlizzata ovunque io mi trovi, anche con una connessione a internet molto lenta (4Kb/s)

4
Google Mobile
  [multipiattaforma]

Mi permette di trovare siti web, attività commerciali locali, prezzi di prodotti e altro ancora.  Utile per per postare, visionare mappe, utilizzare documenti e calendario, oltre alla ricerca vocale e alla  localizzazione.  Una vera suite di programmi disponibili nella “nuvola” di Google. 


5
Evernote
 
 [multipiattaforma]
Estremamente utile per  catturare e conservare idee e aspirazioni, fotografare presentazioni e progetti.
Cara vecchia Moleskine, … addio!

6
Microstrategy
 [multipiattaforma] 
Permette di organizzare su tablet o telefono analisi, report, grafici, dashboard e qualsiasi dato che risulti  indispensabile per il lavoro.

7
Tripit
 [multipiattaforma]
Da quando uso questa applicazione non inizio un viaggio senza avere pianificato l’itinerario  la sera prima. Un vero e proprio consulente specializzato. Oltre a fornirmi mete, destinazioni e affini, può darmi tutte le informazioni su una determinata città  e controllare le prenotazioni di alberghi e ristoranti.

8
Business People Magazine
  [multipiattaforma]
Ho scoperto un anno fa che su iPad la rivista è gratuita, almeno per ora. E’ uno dei miei mensili preferiti. Economia, attualità, stile e tendenze disponibile per android e Apple iPad

9
Il Mondo Digital Edition
  [iPad] 

Fonte di grande autorevolezza nell’informazione economica italiana, Il Mondo offre ogni settimana  un panorama completo dei principali fatti economici e dei mercati.

10

Social Flights

Non è una vera e propria App ma un servizio che mi è capitato di provare di recente (la compagnia è attiva solo da febbraio) e che è  un social network per viaggiare, risparmiando, sugli aerei privati: si compra il blglietto con gli amici online e ci si sposta in  aereo Jet in diversi punti del territorio americano, attraverso piccole compagnie private. Molto comodo. Con un jet privato si evitano un sacco di scocciature: niente coda al check in, al nastro dei bagagli, niente procedure di sicurezza o valigie smarrite. E se condivido un aereo da 8 passeggeri con 16 persone, 8 che viaggiano in una direzione e 8 che viaggiano nell’altra, nei volti più brevi il costo si può  aggirare intorno ai 150 dollari.

Rischi e pericoli del Web: seminario per genitori e ragazzi al Castello di Moncucco torinese (AT)

5 dicembre 2012 | , ,

Venerdì 14 dicembre 2012 ore 20,30 al Castello di Moncucco Torinese (AT)

SEMINARIO A INGRESSO GRATUITO fino ad esaurimento dei posti disponibili 
LIBRO EBOOK IN OMAGGIO “Usare internet in Sicurezza” 
Per prenotare i vostri posti inviate una email con il numero dei partecipanti a [email protected]

Quali sono i pericoli di Internet, e come possiamo evitarl?

– Come tutelare i figli minorenni?

Come difenderci da malintenzionati?

– A chi chiedere aiuto?

– Ricerca del lavoro e Web Reputation: gli errori da evitare su web prima di affrontare un colloquio di lavoro.


Navigare su Internet può essere utile e divertente, ma senza controllo può diventare fonte di minacce e pericoli. Ormai un crimine su cinque viene commesso in Rete.

E’ per questo che venerdì 14 dicembre 2012 sotto il patrocinio dell’Associazione Levi-Montalcini e del Comune di Moncucco Torinese e forti della esperienza dei giornalisti scientifici di Gravità Zero e degli esperti informatici di ChieriWeb, verrà organizzato il seminario Rischi e pericoli del Webche cercherà di fare luce su quanto il mondo sia cambiato da quando “telefonavamo con il gettone” e da quando “le lettere si spedivano su carta”. Sembra un secolo eppure sono passati solo 20 anni.  
.
.
Venerdì 14 dicembre 2012 – ore 20,30 
In omaggio a tutti i partecipanti un utile ebook sull’uso di Internet per la sicurezza e un assaggio di prelibatezze di cioccolato del nostro sponsor Oxicoa 
.
.
per informazioni:  
Ufficio Stampa Associazione Levi-Montalcini 

Il pericolo corre sul Web: un seminario per genitori e figli per aumentare la propria sicurezza in rete

24 novembre 2012 | , ,

Sabato 1 dicembre in due appuntamenti a Torino presso il centro Connet di Via Napione 33  alcuni esperti  illustreranno con chiarezza i pericoli cui siamo costantemente sottoposti su Internet e di come affrontarli, con consapevolezza. Una guida soprattutto rivolta ai genitori e ai ragazzi.

Sabato 1 dicembre 2012 
Centro Connet Torino – via Napione 33 Torino

IL SEMINARIO SI SVOLGERA’ IN 2 ORARI DIVERSI per permettere a chiunque di partecipare. Prenotazione consigliata (fino a esaurimento posti) a r[email protected]

ore 15,30 -17,00 (primo incontro)
ore 17,30 – 19,00 (secondo incontro) 

i partecipanti possono scegliere l’orario che preferiscono.



Addio Wikio, nasce Ebuzzing

Addio Wikio, nasce Ebuzzing

4 dicembre 2011 | ,
Vi sarete forse chiesti cosa sia successo di recente a Wikio, il portale di social media leader in Europa che pochi giorni fa ha cambiato la sua denominazione in Ebuzzing.
Wikio Group ha di recente ottenuto un nuovo finanziamento da GIMV, società europea leader di Venture Capital Fund, e dai precedenti investitori Lightspeed, Gemini, Solorun e Pierre Chappaz.I segnali c’erano tutti nei mesi precedenti (come ad esempio la  chiusura di canali improduttivi, come i wikio expert, ecc)

Con questa nuovo core business, approvato dagli investitori, e con il relativo cambio di denominazione ottiene dunque un finanziamento di 17 milioni di euro.
L’anno scorso era già avvenuta la fusione con  la piattaforma di monetizzazione dei blogger Promodigital, e  OverBlog  (28,5 milioni di visitatori unici nel mese di agosto secondo Comscore) con l’intenzione  di diventare leader in Europa nel mercato europeo del Social Media Advertising. E con clienti  che superano i 2000 marchi internazionali e locali.
Ebuzzing può contare su un team di 160 persone, con le sue sedi in Lussemburgo, Londra, Parigi, Tolosa, Amburgo, Dusseldorf, Basilea, Milano, Roma e Madrid.
L’obiettivo di Ebuzzing è quello di analizzare i “passaparola” degli  influencers, a tutto vantaggio dei clienti investitori.
Il futuro di questa società si gioca sull’onda del “Social Video Advertising”, che  genera già il 70% del fatturato”, che nel 2010 è stato di 10 milioni di euro, ed è in continua crescita anche per il 2011.