Quantcast
CIOFS modello per la formazione nelle ICT

CIOFS modello per la formazione nelle ICT

21 febbraio 2018 | , ,

Un sito web sui i pericoli sociali per i più giovani e su come affrontarli, realizzato dagli allievi del CENTRO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE “ISTITUTO SANTA TERESA” in VIA PALAZZO DI CITTÀ 5 a CHIERI (TO) si è aggiudicato questo mese il primo premio nazionale AICA CONFAP 2017

Rischi e Pericoli dal Reale al Virtuale(www.rischiepericolidalrealealvirtuale.blogspot.it)  è il blog realizzato durante il Corso Operatore ai servizi di Vendita 2ª – Anno scolastico 2016-2017 nel quale gli studenti spiegano le “minacce” alle quali è possibile imbattersi sia nel mondo reale (tabacco, bulimia, anoressia) che nel mondo virtuale della rete (cyberstalking, cyberbullismo, bufale in rete). Un sito che vuole spiegare ai più giovani  non a diffidare dei nuovi media telematici, ma anzi ad a utilizzarli  come strumento di pratica per contrastare fenomeni di illegalità in un mondo in evoluzione rapida e continua nel quale dobbiamo abituarci a convivere.

Finalità del concorso è stato favorire lo sviluppo di competenze degli studenti per l’approccio alle ICT e la promozione di percorsi formativi innovativi che tramite l’uso delle nuove tecnologie favoriscano lo sviluppo delle capacità critiche e creative dei ragazzi.

Ma anche favorire competenze nell’utilizzo di strumenti indispensabili per i futuri cittadini  lavoratori di un mondo sempre più complesso e interconnesso, in modo che siano da soli in grado di aumentare la propria consapevolezza e maturità digitale.

La direttrice Suor Monica Roncari

La direttrice Suor Monica Roncari

“Un progetto che rispecchia quella che è la nostra missione salesiana -spiega Suor Monica Roncari  direttrice dell’Istituto – I giovani che si impegnano ad aiutare altri giovani e nel contempo si preparano ad affrontare il mondo del domani oltre ad affinare pratiche promettenti in ambito lavorativo, educativo e formativo.

Dopo il Premio europeo vinto il mese scorso come centro di eccellenza nella formazione nella Peer Education, questo riconoscimento nazionale consolida il nostro obiettivo.

Oggi l’istituto chierese  offre infatti numerosi corsi professionalizzanti con l’obiettivo di dare ai ragazzi le conoscenze per entrare più facilmente nel mondo del lavoro: per questo sono fondamentali gli stage in azienda e le “esperienze sul campo”

Il lavoro è stato svolto su temi oggetto di studio negli anni scolastici precedenti attraverso la produzione di videoclip, percorsi multimediali, prodotti offline o online, fruibili dai principiali browser internet. L’idea di fondo realizzata insieme agli studenti del CIOFS FP– Piemonte di Chieri è stato quella di raccogliere le più corrette informazioni su fenomeni tipici della adolescenza: bullismo, alcolismo, tabagismo, ecc. ma anche la capacità di distinguere notizie vere dalle cosiddette “bufale” (o fake news), sempre più diffuse sui social anche su argomenti delicati, come la salute e i comportamenti devianti.

I video e il miniblog sono stati realizzati, durante il corso di webmarketing e comunicazione con l’aiuto della professoressa Annalisa Panero e la professoressa Anna Varetto. Queste ultime hanno illustrato  alcune procedure per difendersi dai pericoli “reali e virtuali” che la vita di un giovane incontra negli anni della sua adolescenza. “Supervisor” dell’intero progetto la Direttrice del Centro di Formazione Suor Monica Roncari.

Prof.ssa Annalisa Panero

Prof.ssa Annalisa Panero

“Bullismo, e ora Cyberbullismo, è un fenomeno sempre in crescita – spiega la professoressa Annalisa Panero – soprattutto nelle scuole. Abbiamo cercato con i ragazzi di individuare le ragioni del comportamento del bullo e qual è il ruolo del genitore per prevenire tale fenomeno.

Lo stesso abbiamo fatto per lo Stalking e il Cyber-Stalking. Sono fenomeni sempre esistiti ma che stanno avendo una crescente evoluzione anche grazie alla diffusione e pervasività delle telecomunicazioni digitali”. 

 

 

Prof.ssa Anna Varetto

Prof.ssa Anna Varetto

Disordini alimentari – racconta la professoressa Anna Varetto – come l’anoressia e la bulimia nervosa, ma anche disordini alimentari o abusi di sostanze come l’alcool o il fumo, sono le manifestazioni più note e frequenti, e sono diventati nell’ultimo ventennio una vera e propria emergenza di salute mentale per gli effetti devastanti che hanno sulla salute e sulla vita di adolescenti e giovani adulti.

Il progetto “Rischi e Pericoli dal Reale al Virtuale” ha dato modo ai ragazzi di confrontarsi e di lavorare insieme su problemi di attualità e di raggiungere competenze utili per affrontarli” .

Ricordiamo infine che il Centro di Formazione Professionale del Santa Teresa è stato premiato poco più di un mese fa con un altro premio prestigioso: l’Equity Partecipation Decision Making Award, un concorso europeo che aveva l’obiettivo di scoprire e valutare pratiche promettenti di promozione della partecipazione in ambito lavorativo, educativo e formativo. Premiazione che è avvenuta a Roma il mese scorso. La “peer education” del Ciofs di Chieri è attiva dal 2008 ed è stata selezionata con uno dei quattro progetti che possono essere presi come modello ripetibile in qualsiasi contesto formativo nel Vecchio Continente. Grazie alla collaborazione del Comune, delle scuole superiori del Chierese e di alcune associazioni presenti nelle parrocchie, da nove anni il Ciofs si occupa della formazione dei “peer educator”: ragazze e ragazzi di terza e quarta superiore che, volontariamente, imparano come relazionarsi con gli studenti del biennio o con quelli di terza media, per aiutarli nello studio e nell’integrazione a scuola.

Un Istituto, quello del Ciofs del Santa Teresa di Chieri, che aiuta i giovani a prepararsi e a confrontarsi su qualsiasi tipo di problema: dalle difficoltà con lo studio ad eventuali situazioni di bullismo o alle minacce che purtroppo il mondo moderno sottopone i nostri ragazzi, formando persone in cui i valori evangelici si concretizzano mediante l’impegno per migliorare la terra e la società.

Claudio Pasqua

Il docente Claudio Pasqua, coord. tecnico del progetto

Una bellissima esperienza, con insegnanti che si dedicano alla Formazione Professionale presso il CIOFS del Santa Teresa di Chieri, luogo di eccellenza per la formazione professionale e per avere una chance nel mondo del lavoro. Un Istituto che si ispira al modello salesiano che ha come motto ‘Buoni Cristiani e Onesti Cittadini’ e che, grazie a concorsi come quello di Confap-Aica, stimolano la creatività e un pizzico di sana competizione per acquisire sicurezza in se stessi.

Classi con persone meravigliose, che con impegno, passione e speranza per il futuro, hanno affrontato questi mesi intensi di studio e con ottimi risultati. Questi risultati offrono molta fiducia per il loro futuro lavorativo. Un ringraziamento particolare va a Suor Monica Roncari che ha lanciato per prima l’idea di iscriversi a questo concorso e senza la quale non sarebbe stato possibile  raggiungere questo risultato.

Il progetto: Rischi e Pericoli dal Reale al Virtuale

 

A Pianezza parte #noiciproviamo uno spazio dedicato alla socializzazione di giovani e meno giovani

A Pianezza parte #noiciproviamo uno spazio dedicato alla socializzazione di giovani e meno giovani

18 novembre 2016 | , , ,

Domenica 27 novembre viene inaugurato a Pianezza lo spazio della neonata associazione per il tempo libero #NOICIPROVIAMO. L’intento dell’associazione è creare un luogo dedicato alla (altro…)

Come mi candido: a Torino una serie di incontri sugli strumenti utili alla ricerca attiva del lavoro 

Come mi candido: a Torino una serie di incontri sugli strumenti utili alla ricerca attiva del lavoro 

16 gennaio 2016 | , , ,

Il Centro InformaGiovani del Comune di Torino organizza degli incontri, per giovani con età tra i 18 ed i 35 anni già in possesso di un curriculum, per offrire l’occasione di esaminare le modalità e gli strumenti (altro…)

Global Talents: Aiesec punta sull’internazionalizzazione

Global Talents: Aiesec punta sull’internazionalizzazione

12 febbraio 2014 | ,

aiesecAiesec, network globale di studenti universitari e neolaureati, promuove opportunità di scambio internazionale ai membri delle sue oltre 1.800 sedi locali, avendo instaurato negli anni rapporti di partnership con più di 8.000 imprese e promuovendo circa 20.000 stage l’anno. (altro…)

Il no profit si sente preso in giro dal ddl sull’abolizione al finanziamento pubblico dei partiti

4 giugno 2013 | , ,

Parità di trattamento nel finanziamento ai partiti e al mondo del non profit: “Il sistema del 2 per mille non può e non deve essere più vantaggioso del 5 o dell’8 per mille”. È netta la posizione di Edoardo Patriarca, deputato del Pd e presidente del Centro Nazionale per il Volontariato e dell’Istituto Italiano della Donazione, rispetto al ddl sull’abolizione al finanziamento pubblico dei partiti, che permetterà ai cittadini di destinare a partiti e movimenti politici  il 2 x 1000 della propria imposta sul reddito (Ire).“Se si deve aprire la frontiera del finanziamento ai partiti attraverso il due per mille, almeno ci siano pari diritti con gli strumenti che finanziano il mondo del non profit, che altrimenti sarebbe penalizzato –sottolinea -. Non devono esistere organizzazioni di serie A e organizzazioni di serie B”

Il decreto del governo prevede una detrazione pari al 52 per cento per gli importi compresi fra 50 euro e 5.000 euro annui e al 26 per cento (stessa percentuale di detrazione riservata per erogazioni alle onlus) per importi tra i 5.001 e i 20.000 euro. Proprio su questo punto e sulla mancanza di un tetto massimo (come avviene invece per il 5 per mille) Patriarca si dice contrario: “Rispetto al tetto e alle agevolazioni fiscali non è ammissibile che i partiti risultino soggetti molto tutelati, mentre le organizzazioni di Terzo settore, che fanno rappresentanza e cittadinanza, vengano ancora considerate irrilevanti sia politicamente che fiscalmente”. (altro…)

La Chiesa di Scientology di Torino inaugura la nuova sede in via Villar 2

4 aprile 2013 | ,

La Chiesa di Scientology di Torino inaugura la nuova sede Il 6 aprile alle 11.30 in via Villar 2 dove si trasferirà in quella che è stata la storica palazzina che fu la sede di Tuttosport. L’inaugurazione ufficiale è fissata per sabato 6 aprile alle 11.30. Oltre ad una rappresentanza locale di fedeli di Scientology parteciparanno all’evento volontari di altre associazioni di volontariato e rappresentanti del mondo laico e religioso del capoluogo piemontese.

Nel 1980 un gruppo di persone si riuniva in casa, poi si è formata una crescente comunità che dal 1987 si è costituita formalmente come Chiesa di Scientology di Torino, in via Guarini. In seguito, dal 1992 al 2012, si trasferì in via Bersezio, nella Settima Circoscrizione. Un quartiere con criticità simili a quelle di tutte le zone periferiche di una metropoli.

Si tratta di una fase preparatoria in vista dell’ambizioso progetto di realizzare a Bruere di Rivoli il principale centro nord occidentale di Scientology. Verranno infatti ristrutturati i 5600 metri quadrati dell’ex collegio degli Artigianelli che accoglieranno fedeli provenienti dal Piemonte Ovest, Valle d’Aosta e Liguria.

Agnelli Segreti: le storie della famiglia padrona di Fiat che gli altri non hanno voluto raccontare

Agnelli Segreti: le storie della famiglia padrona di Fiat che gli altri non hanno voluto raccontare

25 ottobre 2012 |

E’ uscito da pochi giorni il nuovo libro di Gigi Moncalvo: Agnelli Segreti, peccati, passioni e verità nascoste dell’ultima famiglia reale italiana edito da Vallecchi. Il libro racconta Processi abbuiati e testamenti secretati, amori clandestini e morti sospette: a dieci anni dalla morte dell’Avvocato. Agnelli segreti è la naturale prosecuzione del precedente libro I lupi & gli Agnelli, scritto dallo stesso autore e pubblicato nel 2009. A essere svelate questa volta sono le vicende meno conosciute e quelle che volutamente furono nascoste, fatti privati che incrociarono la storia d’Italia e finirono addirittura per tracciarne il corso.

Una maglia autografata dai campioni del mondo 1982 all’asta per l’ALP

12 luglio 2012 | ,

Il giorno 11 luglio è l’anniversario della vittoria ai Mondiali di calcio 1982 e, per l’occasione, l’Associazione Lorenzo Perrone per la Prevenzione delle Malattie Oncologiche e Oncoematologiche. ha messo all’asta su Ebay una maglia autografata da alcuni dei campioni di Madrid. Sulla maglia compaiono le firme di Franco Baresi, Francesco Graziani, Claudio Gentile, Giancarlo Antognoni, Paolo Rossi e Giuseppe Dossena, oltre a quelle di alcuni calciatori che hanno vestito i colori azzurri successivamente al Mondiale di Spagna, e più precisamente Stefano Tacconi, Roberto Mussi, Alberigo Evani e Giuseppe Giannini. (altro…)

Chiude l’edizione milanese di Torino Cronaca

6 giugno 2012 | ,

Affari Italiani da la notizia della chiusura del quotidiano low cost Cronaca Qui Milano, costola milanese del torinese Torino Cronaca.

Chiude l’edizione milanese del quotidiano Cronaca Qui. Con un’email inviata a redattori e collaboratori, il direttore Beppe Fossati ha comunicato lunedì la decisione di sospendere le pubblicazioni nel capoluogo lombardo, lasciando a casa una decina di giornalisti e numerosi collaboratori esterni.

A dare il colpo di grazia a Cronaca Qui Milano è stato soprattutto il taglio dei contributi pubblici all’editoria, oltre a una raccolta pubblicitaria decisamente insufficiente. Lanciato qualche anno fa come “costola” di Torino Cronaca (poi diventato Cronaca Qui Torino) sotto la guida del caporedattore Andrea Miola proveniente direttamente dal capoluogo piemontese, il quotidiano era distribuito in edicola con formula “low cost” (inizialmente 20 centesimi, lievitati ultimamente fino a 50) ed era caratterizzato da un taglio fortemente orientato sulla cronaca e sullo spettacolo/tempo libero.

A Milano il ritorno dei Lemonheads

17 maggio 2012 | ,

Il capolavoro dei Lemonheads “It’s A Shame About Ray” compie 20 anni e per celebrare quest’ anniversario il frontman Evan Dando ha deciso di riunire i suoi Lemonheads. ?Evan Dando, Juliana Hatfield e David Ryan suoneranno quindi dall’inizio alla fine l’album del 1992, perfetta miscela di punk e pop, in un’unica imperdibile data a Milano il 18 maggio. ?Questa sarà dunque la sola occasione per ascoltare dal vivo nel loro originario splendore classici come “Confetti,” “My Drug Buddy,” “Alison’s Starting to Happen” “Bit Part ” oltre ai brani migliori della carriera della band di Boston. (altro…)