Quantcast
La gallina ovaiola urban chic. Accessori e casa di lusso per i pet piumati

La gallina ovaiola urban chic. Accessori e casa di lusso per i pet piumati

18 maggio 2012 |

Amate la vita all’aria aperta, il contatto con la natura e con gli animali, ma non siete tipi da cane o gatto? Siete allergici al pelo animale? Nessun problema, per voi c’è un pet tutto speciale e tutto peloso… pardon “piumoso”! La gallina ovaiola con tanto di pulcini a seguito. E se non volete rinunciare alla moda, a seguire le tendenze, arriva in vostro aiuto il più urban-chic dei pollai per “polli domestici”. Si chiama Eglu. Innanzitutto accantoniamo l’dea preconcetta che i volatili siano stupidi, visto che secondo alcuni studi scientifici il pollame è piuttosto intelligente e socievole, tanto che, soprattutto in America, patria delle iniziative più stravaganti, stanno facendo strage… di cuori bipedi! Insomma, che dire… dalla padella al cortile o al giardino casalingo. Meglio, no? (altro…)

Obesità animale! Che fare se Fido e Felix sono “ciccioni” e non riescono a salire le scale?

Obesità animale! Che fare se Fido e Felix sono “ciccioni” e non riescono a salire le scale?

9 maggio 2012 |

Che fare se Fido e, a volte pure Felix, si è trasformato in un ciccione? l’obesità non è monopolio della razza umana, anche gli animali ne soffrono, molto spesso a causa dei loro padroni un po’ troppo zelanti nella cura dell’alimentazione canina o felina. E, allora se Fido non ce la fa più a muoversi sulle sue zampe e fatica a salire le scale di casa come si rimedia? Nessun problema, a tutto c’è una soluzione! Arriva in aiuto dei cani “in carne” stair of, ovvero un piccolo ascensore per cani obesi. L’apparecchio, e pure il funzionamento, è simile ai montascale per anziani con difficoltà deambulatorie. (altro…)

Chi salveresti un topo o una bambina? la campagna choc della ricerca scientifica

Chi salveresti un topo o una bambina? la campagna choc della ricerca scientifica

27 aprile 2012 |

Tu salveresti dalla morte un topo o una bambina? Si, l’ho chiesto a te. Sta facendo rumore una nuova campagna pubblicitaria dal titolo ResearchSaves, ovvero la ricerca salva, ideata da una fondazione americana (Foundation for Biomedical Research) per incrementare il sostegno internazionale alla ricerca medico-scientifica con cavie animali.

L’argomento della vivisezione, mai accantonato dagli animalisti, viene riportato in auge ogni tanto, quando nelle case degli italiani per bene entrano, prepotenti, le immagini di animali sottoposti ad esperimenti di ogni genere per il bene supremo della razza umana.

Nessuno vuole rallentare o sminuire l’importanza della ricerca scientifica, indispensabile e utilissima per tutti noi, ma che debba passare sempre e solo attraverso le sofferenze altrui è incivile e inaccettabile. (altro…)

Tra Fido e Felix chi vince in intelligenza e addestramento?

Tra Fido e Felix chi vince in intelligenza e addestramento?

24 aprile 2012 |

E’ finita. Pare sia propria giunta ad una soluzione l’ancestrale diatriba tra cane e gatto su chi ce l’ha più alto. Il quoziente intellettivo! Non so se avremmo potuto ancora vivere senza questa novità, ma visto che la scienza ci fornisce la risposta, allora parliamone. Ad esser più intelligente di quanto si pensava fino ad oggi è il nostro amico felino.

Felix 1 e Fido 0. Loro due, credo proprio, che non siamo interessati alla discussione, ma i bipedi, divisi tra “gattari” e cinofili forse lo sono. Una recente ricerca ha stabilito che il cervello dei gatti è simile, in quanto a struttura e funzione, a quello umano e che il gatto supera il cane in capacità di dialogo con il padrone e addestrabilità.

Insomma, se Felix fa i capricci, è disobbediente e poco educato, non è colpa sua, ma nostra che non siamo in grado di educarlo. (altro…)

Sindaci d’Italia proprietari dei cani abbandonati nei loro Comuni

Sindaci d’Italia proprietari dei cani abbandonati nei loro Comuni

19 aprile 2012 |

Un cane abbandonato e randagio in un determinato Comune è di proprietà del sindaco di quel Comune. La legge 281/91 per la tutela e il benessere animale, contenuta nella L.R. 16/2006 e nel successivo Regolamento di attuazione, stabilisce che il sindaco è tenuto a garantire il benessere dell’animale accalappiato nel suo Comune. Il primo cittadino, quindi DEVE tutelare il cane in qualche modo, anche affidandolo ad una struttura di accoglienza, ad un canile convenzionato accertandosi delle condizioni in cui versi il canile stesso.

Pena, nel caso non lo faccia, la possibile imputazione penale per omissione di atti d’ufficio e maltrattamento. Detto questo, Chiliamacisegua, neo associazione di volontari animalisti, suportata da avvocati civilisti e penalisti, ha recentemente chiesto ai sindaci del Bel Paese l’applicazione di tale legge a cui nessun primo cittadino deve sfuggire. (altro…)

In Piemonte si vota contro la caccia: domenica 3 giugno. Le ragioni del SI spiegate da Margherita Hack

In Piemonte si vota contro la caccia: domenica 3 giugno. Le ragioni del SI spiegate da Margherita Hack

13 aprile 2012 |

Ebbene si, i piemontesi sono chiamati alle urne domenica 3 giugno per esprimere la loro opinione in merito alla caccia. Non si tratta di un referendum abrogativo. La Regione, infatti, non intende abolire del tutto la pratica venatoria ma modificarla. Non è possibile, attraverso un referednum regionale, domandare l’abolizione di una pratica prevista e istituita da una legge regionale, però si possono ridimensionare un po’ le cose. Vediamo come… (altro…)

Animali: non cose ma soggetti di diritto. La Lida vuole cambiare la costituzione italiana

Animali: non cose ma soggetti di diritto. La Lida vuole cambiare la costituzione italiana

9 aprile 2012 |

Animali nella costituzione. E’ quello che chiede la sede fiorentina della Lida onlus, Lega per i diritti degli animali. Con una lettera aperta ai costituzionalisti e ai docenti di diritto, i volontari animalisti sottolineano la necessità e l’importanza, per una società che si definisca civile, di inserire nella costituzione italiana la tutela di soggetti, e non oggetti, animali per cambiare il sistema giuridico nazionale, affinché benessere e dignità animale siano tra le nostre previsioni costituzionali. Soggetti, non cose. E’ vero che vengono ritenuti essere senzienti, ma è altrettanto vero che ciò non li protegge dai maltrattamenti e dagli abusi che subiscono. Il patrimonio dei diritti non deve solo essere umano, ad esclusivo servizio di uomini e donne. (altro…)

Stessa spiaggia, stesso mare! Ma con Fido si può?

Stessa spiaggia, stesso mare! Ma con Fido si può?

3 aprile 2012 |

E’ quasi tempo di mare e se per i bipedi vale il tormentone “stessa spiaggia, stesso mare”, non è detto che sia così anche per i nostri amici quadrupedi. Sono, infatti poche le spiagge, soprattutto libere, in Italia che consentono l’accesso ai “bagnanti canini”. Lo scorso anno il “Comitato per la creazione di un’Italia animal friendly”, istituito al Ministero del Turismo e presieduto da Michela Brambilla, ha proposto a tutti i Comuni interessati un’ordinanza grazie alla quale concedere l’accesso dei cani alle spiagge, ma ancora oggi molte di queste recano il cartello “Io non posso entrare”.

Fatta la dovuta premessa che la spiaggia debba essere vivibile e accessibile a chiunque nel pieno rispetto di tutti i bagnanti e che i cani (anche i loro padroni) non debbano infastidire il prossimo, sia animale, sia umano, in Italia si contano pochissimi siti balneari dove i turisti possono godersi una meritata pausa marina con i propri cani, cosa che, secondo alcune associazioni animaliste, potrebbe essere utile a scoraggiare l’abbandono degli animali domestici in vista dell’estate. Piaga della “società civile”. (altro…)

Campi wilderness in Val Grande per naturalisti e animalisti volontari

Campi wilderness in Val Grande per naturalisti e animalisti volontari

27 marzo 2012 |

AAA cercasi volontari che osservino gli animali nel parco nazionale Val Grande in Piemonte, l’area selvaggia più vasta d’Italia.  Un territorio di oltre 14mila ettari che abbraccia 13 comuni e due comunità montane (Valli dell’Ossola e Val Grande, Alto verbano e Valle Canobina).   (altro…)

Fido a cena al ristorante?

Fido a cena al ristorante?

19 marzo 2012 |

Molti proprietari di cani, spesso rinunciano ad una bella cenetta fuori casa, magari per festeggiare qualche evento particolare, nel timore che il proprio cane, grande o piccolo che sia, non possa partecipare alla serata. Se proprio non si può lasciare Fido a casa, a volte, diventa difficile portarlo in un ristorante, un locale pubblico e non si sa quale comportamento assumere nel caso che il ristoratore, indicando l’animale, ci dica “no, lui non può entrare”. (altro…)

Fish pedicure, relax e benessere a prova di pesce

Fish pedicure, relax e benessere a prova di pesce

12 marzo 2012 |

Una giornata faticosa o semplice voglia di coccolarsi. In che modo? un bel massaggio rilassante fatto… dai pesci. Nel vero senso del termine. Mai sentito parlare di fish pedicure? In alcune Paesi, come la Thailandia e la Cambogia, ma non solo, vanno di moda, tra i turisti e i viaggiatori, le soste di benessere, in alcuni locali all’aperto di fish pedicure. Non è un’attività così nota e così diffusa come il massaggio thai, ma i pesci stanno prendendo piede (è proprio il caso di dirlo!) rispetto ai più comuni momenti di relax. (altro…)

Hoppa, il cane sulla sedia a rotelle

Hoppa, il cane sulla sedia a rotelle

28 febbraio 2012 |

Una storia dolcissima, nonostante l’inizio sia triste e doloroso. Una storia che arriva da Israele e che, ormai è nota per il suo commovente epilogo. Protagonisti: un bipede e un quattro zampe che, però di zampe ne ha solo due. (altro…)

Fido in ufficio? molto presto realtà in Italia

Fido in ufficio? molto presto realtà in Italia

23 febbraio 2012 |

In ufficio con Fido. Ebbene si, potrebbe diventare realtà molto presto. L’Enpa, ente nazionale protezione animali, di Torino ha richiesto all’Unione industriali torinesi di valutare la realizzazione di un’area animali, ovvero un dog parking, all’interno delle aziende piemontesi, per i cani dei lavoratori. (altro…)

7 short story feline da ridere… ma quante ne fanno i nostri gatti!

7 short story feline da ridere… ma quante ne fanno i nostri gatti!

18 febbraio 2012 |

Sette brevi storie legate ad episodi di cui sono protagonisti i nostri gatti di casa.

Mattina: Sento un rumore che riconosco… è il mio gatto che, con i suoi 8 kg di pelo e leggiadria, sta combinando qualcosa. Vado a controllare chiedendomi cosa abbia escogitato stavolta la sua mente felina instancabile… Lo vedo… è lì, felice come una pasqua che cerca di bucare la confezione di plastica delle sue crocchette! Ebbene si, dopo aver dimenticato l’anta aperta del mobiletto dove si conserva la sua pappa, lui, bello bello, ci ha infilato il muso, ha trascinato fuori la confezione (da 5 kg integra) per 4, 5 metri e si è messo d’impegno per aprirla bucandola con i denti, come ha già fatto una volta (è pure recidivo!). (altro…)