Quantcast
POLIFONIC Festival Milano 2022

POLIFONIC Festival Milano 2022

31 Maggio 2022 | ,
Polifonic il Festival d’eccezione che unisce la musica elettronica e il design, per la prima attesissima edizione milanese. Un duetto col Fuori Salone di tre giorni tra Scalo Farini e il Parco Esposizioni di Novegro, presenti golosità pugliesi e installazioni artistiche a cura dell’Accademia di Belle Arti di Brera e NABA, con dj star del clubbing come Seth Troxler, Jeff Mills, Dj Tennis e Jolly Mare.

 

Un evento imperdibile per appassionati di sonorità disco, house, techno ed elettronica che porta in città, con una line-up senza precedenti di dj nazionali e internazionali, il progetto Polifonic nato nel 2017 in Puglia dalle menti creative di un gruppo amici (noti organizzatori di eventi e serate di successo) con l’idea di realizzare, anche in Italia, una manifestazione sul genere delle più importanti kermesse elettroniche europee e statunitensi, immersa però in una cornice ambientalistica unica tra gli ulivi e il mare della Valle d’Itria.

Ma è la musica elettronica la vera protagonista di Polifonic con un cast di dj nazionali e internazionali davvero da “mani al cielo”: Adiel, Axel Boman, Awesome Tapes From Africa, Barbara Boeing, Dasha Rush live, DJ Tennis, Francesco Del Garda, Futuro Tropicale, Dengue Dengue Dengue (live), Dirty Channels, Eternal Love, Jeff Mills, Job Jobse, Jolly Mare live band, Jonny Rock, Hyperaktivist, Hiver, Katatonic Silentio live, Kléo, Lakuti, Lumière, Marielou, Nevena Jeremic, Nicola Mazzetti, Paramida, Palms Trax, Pascal Moscheni, Riccardo Bhi, Rosa Calix, Seth Troxler, Simone De Kunovich, Surgeon, Yas Raven, Woody92.

La giornata inaugurale venerdì 10, dalle 17.30 a mezzanotte, negli spazi all’aperto di Lampo Farini (Ex Scalo Farini) in via Valtellina 7, con tanto di after party, da mezzanotte alle 5 del mattino, al Gate Milano di via Valtellina 21 dove suonano Âme ePastaboys. Mentre sabato 11 e domenica 12 giugno, dalle 16 alle 2 di notte, Polifonic si sposta in zona Idroscalo nel verde del Parco Esposizioni Novegro di viale Esposizioni a Segrate, dove gli artisti si esibiranno in contemporanea su tre palchi diversi.

Tutti i dettagli e FAQ sul sito:

https://www.polifonic.it/

L’Italia on the road: Gli Itinerari Più Spettacolari Da Scoprire

L’Italia on the road: Gli Itinerari Più Spettacolari Da Scoprire

3 Maggio 2021 | ,
Metti l’Italia, metti che è uno dei paesi più belli da scoprire, mettici pure l’insieme del fascino che esercita negl’occhi di chi guarda, e il risultato è sorprendente. L’Italia ha molti itinerari davvero suggestivi per chi ama viaggiare in auto alla scoperta del nostro bel paese, paesaggi mozzafiato, viste imperdibili, borghi quasi incantati, tesori di cultura ed arte, dal nord al sud tutto è semplicemente meraviglioso.

E’ ancora tempo di sorprenderci dagli imperdibili itinerari e soste che il viaggio può regalarci, abbiamo pensato per voi viaggiatori al volante una semplice linea guida per consigliarvi i luoghi più spettacolari da visitare, affinché il tuo viaggio sia indimenticabile.

La strada della Forra Garda

 

Il tour del lago di Garda è una di quelle tappe a dir poco mozzafiato, le sue strade panoramiche sono di una bellezza che incanta come se fosse  sempre la prima volta, meta amata in tutto mondo, è dolce vanto degli Italiani. Le sue strade si snodano per 150 chilometri ai piedi delle Alpi, un potpourri di panorami fatti di antichi borghi, spiagge e possenti montagne. Partite dalla Gardesana orientale, quindi da Desenzano del Garda prima tappa da fare è Sirmione, visitate il Castello Scaligero e le Grotte di Catullo  poi proseguire verso Riva del Garda e Salò.

Curiosità in Viaggio: la Forra, questo tratto di strada è stata la location dell’inseguimento del film “007 Quantum of Solace”, scene indimenticabili che imprimono nella mente le adrenaliniche curve tortuose e le gallerie incastonate nella roccia.

Toscana on the road

La Toscana on the road è perfetta, meta che senza dubbio chi ama spostarsi tra il respiro della natura e i tratti di un quadro vivente è d’obbligo, uno dei luoghi più visitati e amati al mondo! Fare un viaggio in macchina in Toscana è più di un viaggio, è un arricchimento. Una regione che possiede una natura sconfinata, un grande classico tra colline, borghi e vigneti.

La Chiantigiana, è una delle strade più belle d’Italia e attraversa tutto il Chianti da Firenze a Siena. Da Firenze imbocca la SS222 in direzione Greve, prosegui sulla strada passando per Panzano, Radda fino a Siena.

Curiosità Culinarie: assaggiate i prodotti tipici come i ricciarelli, i pici e il delizioso panforte.

 

Costiera Amalfitana

 

Parliamo di scorci più unici che rari, itinerari a picco sul mare, un viaggio su uno dei tratti costieri più grandiosi della Penisola, stiamo parlando della Costiera Amalfitana, un angolo nel mondo dove brilla la bellezza.

Quindi si parte imboccando la statale panoramica 163, la famosa; “Nastro Azzurro”, che collega Positano a Vietri sul Mare, 40 km di inarrivabile  magnificenza, i suo  borghi sul mare sono spruzzi vivaci fatti di cupole colorate e pittoresche insenature naturali.

Positano è la regina incontrastata, da qui potete ammirare tutto il golfo, quindi godetevi lo spettacolo. Direzione Furore, Amalfi e Ravello, non mancate una visita alla Villa Rufolo, e Villa Cimbrone, la cui terrazza dell’infinito è la rappresentazione dell’unione tra cielo e mare, una vista davvero memorabile della Costiera. Ancora in movimento verso Minori, Maiori fino ad arrivare a Vietri sul Mare, una conclusione che ti farà sentire molto più che appagato

Curiosità imperdibili: Richard Wagner si fermò per un lungo periodo a Ravello e si narra che abbia composto il suo “Parsifal” traendo ispirazione dal giardino di Villa Rufolo. Ed è proprio nel giardino della villa che si son tenuti per lungo tempo i “concerti wagneriani” in omaggio al celebre compositore che si sono poi trasformati nel “Ravello festival”, manifestazione di più ampio respiro cui prendono ogni anno parte artisti di fama internazionale.

 

SS340 Via Regina del lago di Como

 

Questo itinerario ti porterà a scoprire i dintorni del Lago di Como e i suoi incredibili paesaggi. Il lago è circondato da vette alpine e da colline boschive ed è spesso indicato come uno dei luoghi più panoramici d’Italia.

Il lago di Como e i suoi paesini incredibili, le imponenti ville lungo il percorso sono diamanti incastonati, ma anche un viaggio di andata e ritorno dai panorami da cartolina, l costa è disseminata di paesini che meritano tutti una bella passeggiata, nominiamo Bellagio, “la perla del Lago di Como”, sicuramente tappa obbligata seguita da Cernobbio, Menaggio, Varenna e Tremezzo. La strada Statale 340 del Lago di Como, è detta anche Regina in onore della regina Teodolinda, è stata scelta come una delle più belle strade d’Europa, una strada antica percorsa già da Plinio il Giovane e tappa del Gran Tour d’Italia.

Il Lago di Como è stato consacrato nel 2014 da una classifica dell’Huffington Post il lago più bello del mondo. Frequentata da vari e famosi personaggi, re, attori, politici, industriali, riordiamo Churchill, Adenauer, Hitchcock e poi la presenza di grandi artisti come Bellini, Rossini, Verdi, Stendhal, Manzoni e tanti volti noti della storia.

Curiosità cinematografiche: La fortunata e famosissima sagra di Star Wars, episodio II – l’Attacco dei cloni, ha avuto come palcoscenico un ramo del lago di Como. La maggior parte delle scene sono girate in Villa Balbianello, una delle ville più belle del lago di Como.

 

Visitare l’Italia è già un enorme esperienza all’insegna della bellezza, se la modalità è on the road il divertimento è raddoppiato, si viaggia ammirando paesaggi da cartolina, per poi godersi le soste nei borghi più belli e pittoreschi, visitando musei e ville da fiaba. Si scoprono delizie culinarie in piccoli e grandi ristorantini, e si riempie il cuore di bellezza ed armonia. E la meraviglia è tutta qui.

Buon viaggio “ On The Road”!

Sposarsi In Sicilia: La Plage Resort Wedding Awards 2020

Sposarsi In Sicilia: La Plage Resort Wedding Awards 2020

10 Agosto 2020 | , , ,
Il primo passo nell’organizzazione di un matrimonio è scegliere la location, il luogo dove si terrà il ricevimento (o persino la cerimonia). Una scelta impegnativa perché vanno tenute in considerazione tantissimi dettagli. La favola tutta italiana esiste, le bellezze che ci portiamo a spasso per il Bel Paese sono molteplici immagini che lasciano nel cuore un tuffo perenne. Oggi vi parliamo della mia terra perché è qui che tanti si vengono pronunciati, mi rendo conto che sposarsi in Sicilia è uno dei sogni di tante coppie provenienti dal tutto il mondo.

 

Gli usi e i costumi dell’isola conservano le tradizioni antiche, cultura e tanta arte che ispira ogni anima, la bellezza degli abiti ricercati, i silenzi scelti di chi incontri, e i sorrisi aperti, giocano un ruolo importante nella scelta di sposarsi a Taormina.

 

 

 

Taormina è famosa in tutto il mondo, sia per le sue bellezze paesaggistiche, per i suoi panorami, per i suoi colori, il mare turchese, ma anche per la sua fama come luogo dei desideri per celebrare un matrimonio, il “mito del si per sempre”, e per la sua irrefrenabile “dolce vita”.

Se siete alla ricerca a Taormina di un posto di una bellezza soave, dove la tradizione si fonde con il fashion style la Plage Resort è il posto giusto, una delle mete più glamour della Sicilia, che regala panorami mozzafiato e tramonti romanticissimi.

 

 

 

Il resort è adagiato sul mare, nella suggestiva cornice della riserva naturale dell’Isola Bella, gode di una posizione unica e vista mozzafiato, i bungalow dotati di  giardino ospitano le camere che sono state progettate per avere un impatto minimo sulla natura circostante della Riserva Naturale di Isola Bella e sono arredati in stile contemporaneo con tutti i comfort per gli ospiti, e certamente per accogliere i futuri sposi.

 

 

Duomo Di Taormina

 

 

 

La scelta della chiesa

Se scegliete la cerimonia religiosa sarà uno dei momenti più solenni, bisognerà quindi celebrarla in un posto speciale. Ecco il nostro suggerimento della chiesa giusta per le vostre nozze a Taormina. La Basilica Cattedrale – Parrocchia San Nicolò di Bari. Si trova nella centralissima Piazza Duomo di Taormina Taormina

 

 

Chef Simone Strano

 

Lo Chef

Simone Strano Executive chef. (Chef della Nazionale Cuochi Italiani e fondatore della scuola di cucina Chef con la Coppola.)

Intraprendente e giramondo. Un vulcano di energia al quale non è possibile resistere. È la forza motrice del gruppo.

Ama la condivisione e la “colleganza” perché è così che non si smette mai di imparare. Sempre rispettoso nel lavoro il suo motto è “Fatta salva la gerarchia, è fondamentale la sinergia“. Per i “fantastici quattro” basta solo uno sguardo!  

La sua materia prima: ogni prodotto della terra appena colto. Per Simone successo professionale vuol dire acquisire la migliore competenza nel proprio settore. Il percorso è lineare: si inizia dalle basi, anche dall’ignoranza, poi l’intraprendenza, il coraggio, e ancora il sacrificio, lo studio, la passione. Il suo grazie più grande? È per i suoi genitori.

 

Pasta di Mandorle

 

Taormina è uno dei borghi di maggior rilievo della regione siciliana, Taormina è stata una delle principali destinazioni turistiche dal XIX secolo in Europa.

Il giorno del matrimonio rappresenta il coronamento di un sogno per i futuri sposi che desiderano che sia tutto perfetto, qualunque forma scegliate, la location resterà uno dei più bei ricordi della vostro matrimonio

 

Per informazioni e prenotazioni: La Plage Resort, www.laplageresort.com

Via Nazionale 107a, 98039 Isola Bella, Taormina (ME)

Tel. (+39)0942 626095 – Fax: (+39)0942 626097

[email protected]

Uomini E Donne Un Rapporto Da Rieducare

Uomini E Donne Un Rapporto Da Rieducare

30 Ottobre 2018 | ,

I tempi d’oggi confermano che il rapporto fra un uomo e una donna è un modello precario, che non include solo il processo amoroso e gli altalenanti sentimenti, ma il bisogno di ristabilire ed educare alcuni ruoli innati, determinati da una legge naturale, in natura nulla si è mutato, l’esemplare maschio sfodera il suo rituale di corteggiamento per la femmina della sua specie, la scienza dell’amore in natura funziona, possiamo prenderne esempio? A sostegno di questa tesi proviamo a guardare le cose sotto un altro punto di vista da entrambi le parti.

Nel corso degli ultimi decenni si sono verificati importanti cambiamenti nelle relazioni uomo donna che nella società, l’uomo era indirizzato maggiormente a manifestare il proprio interesse verso una donna corteggiandola con gesti concreti, e la donna a suo fare curava soprattutto la capacità di accudirli.


Possiamo affermare che tradizione e semplicità sembrano acquisire da sempre i risultati migliori all’interno di un rapporto di qualsiasi genere? Gli atteggiamenti artificiali e gli elementi comportamentali dei nostri giorni mettono duramente in discussione che ruolo mantenere, certamente ognuno è libero di comportarsi come crede, ma uomo-donna sono due cose diverse, proviamo a capire cosa ci piace e cosa no.

 

Non servono grandi gesti per essere galanti. Questo ci piace

Gentilezza e collaborazione sono le prime regole che un uomo non deve mai dimenticare.

Aggressiva e femminista un mix che agli uomini non piace.

Cucinare anche una semplice cenetta, fatelo sentire coccolato e importante.

Stereotipi maschili addio, distaccato ed egocentrico. Non ci piace

L’affettuosità non è un compito da donna, l’idea di un uomo asettico diventa un repellente motivazionale.

Critiche, invadenti, senza senso dell’umorismo. Non gli Piace

L’uomo ama un clima di tranquillità, adora la donna entusiasta, con parole di ammirazione, fatelo sentire un dono prezioso.

Uguaglianza col maschio, è morta la cavalleria. Non ci piace.

Ci passa già la voglia se alle prime uscite non ci passiate a prendere. Un vero galantuomo apre la tua portiera della macchina, sono gesti che hanno il potere di farci sentire delle regine.

Bere troppo, non saper quando è il momento di fermarsi. Non gli piace.

Tutti gli uomini apprezzano le donne che sanno rilassarsi con un drink in mano, nessuno è attratto dall’idea di stare con una donna che beve come un camionista.

 

È senza dubbio importante tenere presente che il rispetto reciproco è alla base di qualsiasi rapporto tra uomo e donna, sicuramente è comunque importante saper tenere separati i ruoli; Uomo-Donna.