Quantcast
Novità e ricordi su La stampella di Cenerentola

Novità e ricordi su La stampella di Cenerentola

19 novembre 2019 |

 

La stampella di Cenerentola è stato il mio primo vero libro. Non sono riuscita a fare una vera e propria campagna pubblicitaria e credo che abbia venduto circa trecento copie. Mi dispiace, vorrei che fosse almeno conosciuto e discusso un po’ di più! In questo post ripropongo un mio invito a conoscere ed acquistare il libro insieme ad un trailer molto piacevole e leggero, realizzato nei mesi scorsi dalla blogger Mariagrazia Talarico. Spero che vi piaccia!

 

 

 

Cenerentola. ..chi era veramente costei? Il personaggio della fiaba dei Grimm, gotico e molto dark, dove le sorellastre si mutilano i piedi per farli entrare nella strettissima scarpetta, quello sdolcinato della versione Disney o ancora la Cinderella cinematograficamente visionaria del recente film di Kenneth Branagh? La bella fanciulla perseguitata dalle sorellastre ha dato anche il nome al Complesso di Cenerentola, quello che colpisce le donne che temono la loro indipendenza e vivono nell’attesa di “un uomo che le salvi”. Io propongo una versione completamente nuova: una Cenerentola disabile e grintosa! Dalla mia vita post ricovero, a contatto con lo spazio urbano, ho tratto il mio libro, pubblicato da Omega edizioni di Torino. Qui vi propongo anche un brano del testo, nella lettura della stessa Mariagrazia.

Al termine il video della mia partecipazione a Storie Vere, su Rai 1.

A Storie Vere a marzo 🙂

Publiée par La Stampella di Cenerentola sur Dimanche 6 décembre 2015

 

 

 

 

N.

Lo scorso anno a Italia’s Got Talent anche  un ragazzo con la sindrome di Tourette

Lo scorso anno a Italia’s Got Talent anche un ragazzo con la sindrome di Tourette

13 novembre 2019 |

Per capire bene cos’è la sindrome di Tourette vi invitiamo a cliccare sulle righe evidenziate in rosso.

A parte questo, vi invitiamo ad ammirare l’esibizione di Luca Mozzachiodi, sulle note di Firework di Katy Perry!

 

 

 

L’autismo a Italia’s Got Talent grazie ai fratelli Tercon

L’autismo a Italia’s Got Talent grazie ai fratelli Tercon

8 novembre 2019 |

 

Chi non conosce Damiano e Margherita? Grazie a una sapiente diffusione di video sui social, i due fratelli Tercon sono riusciti in pochi anni, ad entrare nel cuore dei moltissimi frequentatori del web. Vederli in TV nei mesi scorsi, è stata una gradita sorpresa ed uno stratagemma per arrivare a tutti quelli, che non avevano avuto la fortuna di vederli sullo schermo di smartphone e computer. Inoltre i due giovani riminesi hanno contribuito, con eleganza ed ironia, a diffondere la conoscenza dell’autismo nelle sue varie forme!

Consiglio a tutti di seguire su Facebook le loro avventure!

 

jjjm

Le mie gambe sono felici! Abbiamo anche un canale YouTube

Le mie gambe sono felici! Abbiamo anche un canale YouTube

4 novembre 2019 |

 

Ebbene si , ho ceduto alla tentazione! A forza di passare tanto tempo da esplorare YouTube, mi è venuto il desiderio di poter pronunciare anche io, la fatidica frase: iscrivetevi al mio canale!

Mi occuperò degli stessi argomenti, che tratto nei miei blog. Come dico in tutti i miei post, cercherò di fare divulgazione sulla disabilità e diffonderò il  materiale che troverò su social, libri, tv, giornali e quant’altro! Datemi una mano a far crescere questa piccola realtà 🧜🏼‍♀️🧜🏼‍♀️🧜🏼‍♀️

Vi prego 🙏🏻 Iscrivetevi al mio canale 😂😂😂

Quando ti chiedono una firma

Quando ti chiedono una firma

30 ottobre 2019 |

Il video che ho postato prende spunto da una situazione classica, come un banchetto per la raccolta firme di una associazione.

I Minimad sono un duo comico di attori e autori, composto da Claudio Colica (già componente de Le Coliche) e Alessandro Meta

Il loro umorismo, che può ricordare a tratti, Nanni Moretti) è molto caustico è cinico.

In questo video si tocca il tema disabilità in modo inconsueto, ma sicuramente efficace. Non anticipo nulla, vi chiedo solo di seguire l’intero video, fino alla fine.

 

L’autoironia dei costumi di Halloween delle persone disabili

L’autoironia dei costumi di Halloween delle persone disabili

25 ottobre 2019 |

Molti giocano sugli arti amputati per ottenere degli effetti splatter, altri sulla modifica scenografica della carrozzina. Comunque ho trovato divertenti tutti questi particolari costumi di Halloween, ideati da persone disabili. Cosa ne pensate?

Le cinque cose da non dire ad una  persona disabile

Le cinque cose da non dire ad una persona disabile

21 ottobre 2019 |

Noi ce ne eravamo accorti da tempo, che le produzioni video di Marina fossero meglio di un approfondimento giornalistico. Pare che le grandi emittenti se ne stiano accorgendo, visto che hanno usato un suo lavoro per Sky tg 24. Io che sono una “stalker bonaria” dell’amica scrittrice umorista, oggi vi ripropongo il “video depredato” qui nel mio blog!

Cosa succede quando metti insieme le pessime uscite della gente e una videocamera? Facile, un nuovo video. Ovvero: 5 cose da non dire alle persone con disabilità.Lo so, è passato un po’ di tempo dal mio ultimo video, ma per la vostra gioia sta volta mi sono avvalsa della collaborazione di più soggetti di dubbia credibilità, tra cui la famigerata Signora Concetta, esperta di luoghi comuni e dispensatrice di considerazioni non richieste.Se non condividete ve li mando tutti a casa.

Publiée par Marina Cuollo sur Dimanche 20 octobre 2019

 

 

Bbb

Disabilandia la voce dell’handipendenza – Marina Cuollo ora è anche alla radio!

Disabilandia la voce dell’handipendenza – Marina Cuollo ora è anche alla radio!

10 ottobre 2019 |

Un animo radiofonico  come il mio, non può che esultare. L’ironica e graffiante Marina Cuollo ora porta la sua verve anche in radio.

Sulle frequenze di radio Amore , giorni fa è andata in onda la prima puntata di Disabilandia, la voce dell’handipendenza.

Marina ammette di essere emozionata, ma noi che la conosciamo e la apprezziamo, siamo sicuri che sarà un successo!

Ora non vi resta che ascoltare cliccando qui sopra !  

È Un posto al sole, la prima soap opera Italiana ad inserire un personaggio trans

È Un posto al sole, la prima soap opera Italiana ad inserire un personaggio trans

25 settembre 2019 |

In questo post di fine settembre vi parlo di nuovo di Un posto al sole, la mia soap opera preferita. Dopo l’estate, ci sono stati vari interessanti cambiamenti.

Qualche settimana fa, il pubblico ha infatti conosciuto un nuovo personaggio. Si tratta di Carla Parisi, il padre di Alex e Mia, che ha scelto di fare la transizione per diventare donna.

Con una scelta ancora più coraggiosa, autori e regista hanno affidato la parte a Vittoria Schisano, attrice trans, che ha recentemente terminato lo stesso percorso. Sulla esperienza di cambiamento di sesso, la giovane attrice ha anche scritto il libro “La Vittoria che nessuno sa” edito da Sperling & kupfer.

La fiction partenopea è diventata così la prima soap italiana in cui è presente un personaggio trans.

Non è la prima volta che gli autori inseriscono tematiche più aderenti alla realtà. Speriamo che l’esempio di Upas venga seguito in molti altri settori dello spettacolo. Invitare l’eclettica Vladimir Luxuria come ospite in qualche  trasmissione, è davvero troppo poco!

 

 

 

 

“Quel sudore sul viso, che rischia di rovinare il mio lavoro” – Soffro di iperidrosi facciale e non sempre truccarmi è semplice

“Quel sudore sul viso, che rischia di rovinare il mio lavoro” – Soffro di iperidrosi facciale e non sempre truccarmi è semplice

20 settembre 2019 |

Alice Venturi , ventisei anni, nata a Lucca, da molti anni realizza video tutorial sul trucco ed i migliori prodotti per il make-up. Come youtuber ha scelto il nome di AlicelikeAudrey , facendo un chiaro omaggio all’attrice  Audrey Hepburn, indiscussa icona di stile.

Alice ha raggiunto una certa notorietà sul web con il suo canale, che vanta circa trecentocinquantamila iscritti. Questa fama le ha permesso di essere chiamata in televisione a Pechino Express e nello spazio pomeridiano condotto da Caterina Balivo.

In questi giorni la ragazza ha deciso di parlare pubblicamente di un suo fastidioso problema fisico. Alice ha una patologia, che si chiama iperidrosi facciale 

La ragazza  suda molto, su una parte del corpo molto  delicata come il viso, sulla fronte, sul naso e sulle gote. Truccarsi a volte diventa una vera impresa! Problemi di questo tipo possono portare a spiacevoli conseguenze psicologiche, soprattutto per i più giovani, la youtuber ha deciso di lasciare una sua testimonianza per dare sostegno a tutte le persone, che hanno problemi fisici anche piccoli, ma in grado di rovinare la vita sociale di chi ne soffre. Molti sono anche i rischi di essere presi in giro o di isolarsi dal giro delle proprie frequentazioni.

Avere un viso che facilmente può diventare lucido o bagnato di sudore è un vero handicap anche per chi lavora nel campo della moda e del make-up. I tempi però stanno cambiando . I difetti non si devono più tenere segreti e nascosti, ma possono essere condivisi e trasformati in punti di forza. Grazie AlicelikeAudrey ! 

 

 

 

Bbbbb