Quantcast
L’estate di Tanitilla

L’estate di Tanitilla

29 luglio 2020 |

Sono tornata a parlare di un’altra esponente di spicco del mondo della cultura e della disabilità italiana. Oggi vi racconto di Tania Bocchino. 

L’affascinante scrittrice torinese, ha deciso di dedicare a questa estate post-lockdown, alla fotografia e alla cura di un nuovo blog Tanitilla.com.

Qui ho riportato una delle sue belle immagini, ripresa in un campo di girasoli. Le sue riflessioni dedicate alla scrittura sono sempre suadenti e poetiche. Nel blog non manca la sezione dedicata alla sua convivente Sma, atrofia muscolare spinale.

Stiamo vivendo una stagione davvero unica, perdiamoci con gioia nelle parole di Tanitilla 😊

 

 

 

Forse è un miracolo, cammino nell’acqua

Forse è un miracolo, cammino nell’acqua

20 luglio 2020 |

Quest’anno sono meno creativa ed entusiasta. Ho tante amiche ed amici di cui parlare sul mio blog di Quotidiano Piemontese, ma ho perso un po’ le fila delle loro storie, perdonatemi. Ad esempio sono dei mesi che non parlo di Valentina Tomirotti. 

Rimedio subito con questa bellissima immagine, che ho carpito da Instagram

“Ho copiato da Gesù, che camminava sull’acqua – scrive nel commento – io invece cammino nell’acqua e visto che normalmente non cammino mai, potrebbe essere un miracolo!”.

Adoro questo genere di ironia sulla disabilità, che è propria dell’arguta autrice dei #perdire!

Mi verrebbe voglia di imitarla e lanciare un hashtag mentre sono a mollo! Prima però devo procurarmi un paio di occhiali da sole fashion come i suoi 😉

Daisy-May, la bimba che sfila con le protesi alle gambe

Daisy-May, la bimba che sfila con le protesi alle gambe

11 luglio 2020 |

Accidenti non sono mai sul pezzo! Sembra incredibile che io passi tante ore al giorno sui social a caccia di notizie e spunti sul mondo della disabilità. Dovrei conoscere tue le novità interessanti invece mi è successo di nuovo!

Ho trovato solo pochi giorni fa questo bel video di Freeda, che racconta la storia di Daisy-May Demetre.

Daisy è la prima bambina ad aver sfilato con due protesi alle gambe alla New York Fashion Week: si è trattato di un…

Publiée par Freeda sur Vendredi 17 janvier 2020

 

La piccola, nove anni di Birmingham, soffre dalla nascita di una malformazione ossea, la emimelia fibulare. Aveva pochi mesi quando le sono state amputate entrambe le gambe.

Nonostante il tono di alcuni discorsi nel video, non voglio fare dell’inspiration  porn!

Daisy non fa la modella per fornire una ispirazione, un modello per chi è non disabile.

Daisy-May sfila perché le piace ed è brava!

Questa è la vera inclusione. Abili e disabili che possano avere la possibilità di esprimersi in base alle loro inclinazioni, senza limiti prefissati!

Forza Daisy, sei bravissima!

 

Anche delle carrozzine elettriche e manuali e dei bastoni per ciechi tra le nuove emoticon di Whatsapp!

Anche delle carrozzine elettriche e manuali e dei bastoni per ciechi tra le nuove emoticon di Whatsapp!

29 giugno 2020 |

Sono proprio imperdonabile. Ho fatto passare troppo tempo dal mio ultimo post e mi sono fatta prendere dalla pigrizia ed oggi cercherò di rimediare!

Sapete che amo osservare l’universo dei disegni e degli avatar disponibili per i siti di messaggistica. Faccio sempre attenzione, ma non avevo notato delle novità davvero significative tra i disegni disponibili per movimentare le chat su whatsapp. La mia svista è un po’ più grave perché si tratta di immagini che riguardano direttamente il mondo della disabilità !

Nell’immagine di apertura, potete infatti notare omini in carrozzina elettrica e manuale oppure con il bastone per ciechi. È sicuramente un bel miglioramento, che fa sentire le persone con disabilità meno invisibili .  Ora che ho scoperto, anche se con notevole ritardo, questa bella novità, cercherò di usarla nelle mie chat. Del resto ho deciso di usare sempre la carrozzina elettrica per i miei spostamenti ! Questo però ve lo racconterò più avanti.

 

Vi invito a seguire “O anche no”

Vi invito a seguire “O anche no”

8 giugno 2020 |

Chi mi legge di frequente ormai lo sa. Spesso vivo nel mio mondo, un po’ tra le nuvole mi accorgo delle cose con un certo ritardo. Mi è successo anche con O anche no, trasmissione del sabato mattina su Raidue

Il programma è dedicato alla disabilità e tratta l’argomento in modo leggero e accattivante. La conduttrice è Paola Severini Melograni , una figura storica della comunicazione sociale italiana. Numerose sono le sue interviste  con persone legate al mondo dell’handicap, che si raccontano nelle loro attese, difficoltà e conquiste. Nel video allegato, trovate un incontro con il cantante Lorenzo Baglioni, famoso anche per la sua collaborazione con Iacopo Melio.

O anche no è una iniziativa  della Rai per la coesione sociale, che nel 2019 ha ricevuto il premio Nazionale Inclusione 3.0. La regia è di Davide Vavalà.

O Anche No

Nella scorsa puntata con LORENZO BAGLIONI abbiamo parlato di barriere architettoniche e non solo 💯 Quali saranno gli ospiti di questa domenica ❓ #oanche no 👉 alle 9.15 #Rai2 📺

Publiée par Rai2 sur Mercredi 4 mars 2020

Ospiti fissi ed autori ed esecutori della spassosa sigla, sono i Ladri di carrozzelle, il primo gruppo del panorama musicale italiano formato principalmente da artisti con disabilità.

O ANCHE NO

La musica accompagna la nostra vita segnando momenti belli e meno belli 🎼 Qual è la vostra canzone del ♥? #oancheno ogni domenica alle 9.15 su #Rai2

Publiée par Rai2 sur Mardi 15 octobre 2019

 

 

 

 

 

Giorgia e la sindrome di Tourette

Giorgia e la sindrome di Tourette

26 maggio 2020 |

Just Ask: Sindrome Di Tourette

La sindrome di Tourette è un disturbo neurologico, talvolta su base genetica, ed è caratterizzata da tic, sia fisici che verbali. Giorgia ci ha aiutati a conoscerla meglio, raccontandoci la sua esperienza e spiegandoci che è importante non giudicare le persone che ne sono affette, ma saperle ascoltare e incoraggiare

Publiée par Freeda sur Lundi 25 mai 2020

Il giudice ha dato torto a Valentina Tomirotti, che aveva fatto causa ad Arena di Verona e Vivo concerti.

Il giudice ha dato torto a Valentina Tomirotti, che aveva fatto causa ad Arena di Verona e Vivo concerti.

23 maggio 2020 |

Oltre la beffa il danno! Non solo Valentina ha dovuto pagare un salato biglietto per un concerto di Coez, che non era assolutamente visibile dalle postazioni riservate ai disabili, ma il giudice l’ha condannata a pagare le spese processuali ( più di cinquemila euro) ha ritenuto chiaramente infondate le accuse rivolte da Valentina all’Arena. Anche se non vedeva poteva almeno ascoltare, caso chiuso!

In pratica il giudice ha sancito che i disabili sono spettatori di serie B, che devono ritenersi fortunati se viene loro riservato un angolino, non troppo vicino al pubblico “normale”.

Del resto sarebbe più opportuno che le persone con handicap non uscissero per “pretendere” di assistere a dei concerti!

Comunque non ce la faranno a zittire Valentina! Il popolo della rete si è già mobilitato per organizzare una raccolta fondi (cliccate su queste righe per aderire) per sostenerla nelle spese legali, che ottusamente le infliggeranno prima della vittoria finale.  Perché Valentina/Pepitosa deve vincere la causa, le sue lotte sono anche in nome di tutti i disabili!

 


Le tenere immagini del fenicottero che impara a stare su una gamba sola 5 maggio 2020

Le tenere immagini del fenicottero che impara a stare su una gamba sola

Dal titolo del blog, Avventure semiserie delle mie gambe, ispirato ad un mio libro, si capisce come io abbia un rapporto conflittuale con i miei arti inferiori e non solo per la sclerosi multipla. Nella mia vita ho perso diverse volte l’uso parziale delle mie “colonne portanti” ed ho fatto molta fisioterapia, come molti disabili motori. Sarà […]

Tutti a seguire Marina Cuollo domani pomeriggio 2 maggio 2020

Tutti a seguire Marina Cuollo domani pomeriggio

Vi avevo appena parlato di disabilità nelle serie  Tv ed oggi , su Facebook, mi sono imbattuta nel bizzarro fotomontaggio, che unisce Marina Cuollo e l’atleta paralimpica Sofia Righetti. Allargando lo sguardo, ho capito tutto e vi riporto qui sotto, lo screenshot dello stato di Marina, Non posso fare altro che invitarvi a segnarvi l’orario […]

C’è anche un personaggio disabile nella serie tv DOC 29 aprile 2020

C’è anche un personaggio disabile nella serie tv DOC

Un pupazzetto di Superman a cui manca un pezzo di una gamba, nascosto nel suo armadietto del reparto. È questo l’elemento rivelatore, che fa capire che il giovane laureando in medicina è lo stesso che dieci anni prima era stato seguito da DOC, quando gli era stata amputata dal ginocchio in giù, una gamba. Finalmente […]