Quantcast
L’Atlante Ambiente e salute della Regione Piemonte

L’Atlante Ambiente e salute della Regione Piemonte

25 dicembre 2016 | ,

E’ online sulle pagine del sito Ambiente e Salute dell’Arpa l’aggiornamento dell’Atlante Regionale Ambiente e Salute della Regione Piemonte per gli anni 1980-2013 (altro…)

Il 24 maggio alla Casa dell’Ambiente un incontro con i candidati sindaco di Torino sui temi dell’ambiente

Il 24 maggio alla Casa dell’Ambiente un incontro con i candidati sindaco di Torino sui temi dell’ambiente

19 maggio 2016 |

Legambiente Metropolitano e Casa dell’Ambiente organizzano martedì 24 maggio  17.00 un
Incontro pubblico con i CANDIDATI SINDACO di Torino sulle tematiche ambientali, in particolare (altro…)

Venerdì 4 dicembre a Torino una veglia di preghiera per il clima come bene comune

Venerdì 4 dicembre a Torino una veglia di preghiera per il clima come bene comune

3 dicembre 2015 | ,

Venerdì 4 dicembre alle 21 presso la parrocchia Santa Rita da Cascia in via Vernazza 38 a Torino si terrà una veglia di preghiera per il clima come bene comune, promossa dall’Ufficio diocesano (altro…)

#Ecomondo: a Rimini Fiera la più grande fiera del sud Europa su economia, ambiente, sostenibilità

#Ecomondo: a Rimini Fiera la più grande fiera del sud Europa su economia, ambiente, sostenibilità

4 novembre 2015 | ,

La green economy e l’economia sostenibile si ritrovano nel quartiere fieristico a Rimini, dove da martedì 3 a venerdì 6 novembre 2015 si terrà la 19 edizione di Ecomondo, fiera internazionale del (altro…)

Laudato Sì, l’enciclica di Papa Francesco per l’ambiente da scaricare in formato  epub e pdf

Laudato Sì, l’enciclica di Papa Francesco per l’ambiente da scaricare in formato epub e pdf

15 giugno 2015 | ,

Papa Francesco ha finito la stesura della nuova enciclica Laudato si’: un’introduzione, sei capitoli e due preghiere conclusive per quasi duecento pagine sulla cura della casa comune: il mondo e l’ambiente.

Laudato Sì, l’enciclica di Papa Francesco in formato  epub e pdf

(altro…)

Iscream Festival 2014, musica e cose buone immerse nella campagna

Iscream Festival 2014, musica e cose buone immerse nella campagna

10 luglio 2014 | , , ,

IScream Festival!, il festival festivalmusicale immerso nel verde delle campagne della provincia torinese, a Poirino, giunge quest’anno alla sua quarta edizione. L’11, 12 e 13 luglio presso il parco dell’Agrigelateria San Pè  saranno tre giorni di grande musica, teatro, laboratori, gelato e cose buone. L’insolita combinazione di musica e gelato, i prodotti enogastronomici di alta qualità (con il patrocinio di Eataly e Birra Le Baladin) e la location immersa nel verde sono le caratteristiche imprescindibili che rendono il festival un appuntamento sempre più atteso nell’estate piemontese.

Nelle serate di venerdì e sabato, dalle ore 19 fino a tardi, sui due palchi del festival si alterneranno oltre quindici gruppi del panorama musicale indipendente italiano e locale (tra i più noti ricordiamo Levante, Ex-Otago e Boxerin Club). La domenica invece si parte dal pomeriggio con performance circensi e teatrali per arrivare con musica e danze al primo calar del sole.

Tutti gli anni sono inoltre presenti durante le giornate del festival attività e laboratori dedicati a tutti; quest’anno grazie alla collaborazione di Scuola HoldenRumoreTechLab e Unitre. Inoltre il parco di IScream sarà reso vivo fin dal pomeriggio da un mercatino con bancarelle di artigiani, hobbysti, collezionisti, associazioni giovanili e culturali. Il salone dell’Agrigelateria invece ospiterà una mostra temporanea dell’artista Roberto Hikimi Blefari. L’ingresso al festival rimane, come da tradizione, rigorosamente gratuito.

IScream on Maps

Agrigelateria San Pé   Google Maps

Busta di plastica? No, grazie. È la settimana di “Porta la Sporta”

Busta di plastica? No, grazie. È la settimana di “Porta la Sporta”

16 aprile 2012 | ,

146 miliardi 173 milioni 274 mila 646… 823… 935…
Il contatore va avanti ad un ritmo impressionante, non si riesce a stargli dietro ma è ipnotico. Il mio fidanzato mi si avvicina per vedere cosa sto fissando da 5 minuti sullo schermo del computer, e, leggendo di che si tratta, si lascia andare a un’esclamazione poco elegante.
È il numero di buste di plastica consumate nel mondo dall’inizio di quest’anno. Ho fatto due conti: considerato che siamo a metà aprile, significa che ogni giorno vengono usate circa 1 miliardo e 400 milioni di buste, più di 500 miliardi in un anno.

Il dato, o meglio, l’incessante conteggio si trova sul sito di Porta la Sporta, progetto di educazione ambientale promosso dall’Associazione Comuni Virtuosi, che comprende una cinquantina di aderenti in tutta Italia.
Per il terzo anno l’Associazione ha lanciato la settimana di “Porta la Sporta”, che da sabato 14 a domenica 22 aprile, al motto di “Ricominciamo a riusare. Meno plastica per tutti!”, riunisce 100 comuni, 14 province e molte grandi catene e aziende di distribuzione. Anche la Regione Piemonte e la Provincia di Torino hanno aderito, e per il primo anno partecipano alla manifestazione la sede torinese di Eataly e l’8 Gallery del Lingotto.

(altro…)

Il punto sulla TAV (secondo me)

Il punto sulla TAV (secondo me)

12 marzo 2012 | ,

Approfitto della momentanea tregua sul fronte TAV per schiarirmi un po’ le idee.
Giovedì 8 marzo è comparso sul sito del Governo Italiano un dossier sul progetto TAV Torino-Lione: 14 punti in cui si parla di importanza strategica, di costi, benefici, ricadute economiche, sociali e ambientali, sostenibilità energetica, rischi geologici e rapporti con il territorio.
Bene, grazie, ci voleva. Perché, se è vero che c’erano già i quaderni dell’Osservatorio, questi famosi sette tomi rischiano di rubare il primato di opera più citata e meno letta alla Ricerca del tempo perduto di Proust (sette volumi anche quella…). Ora si può anche continuare a discutere, ma almeno ci sono delle risposte chiare sulle principali questioni oggetto della protesta.

Forse è  utile un rapido riassunto delle puntate precedenti.
La storia della TAV comincia 20 anni fa, anzi, di più, se si considera che il primo invito ad unirsi alla linea francese Tgv arriva nel 1989. Poi il progetto è stato più volte rivisto e modificato, come ben riassume la storia per tappe pubblicata su linkiesta.
La battaglia no-Tav si è scaldata fino diventare incandescente negli ultimi mesi, con l’approssimarsi dell’apertura dei cantieri, ora in fase preliminare (tra maggio e giugno dovrebbero partire gli scavi veri  e propri della galleria geognostica della Maddalena). (altro…)

Non solo TAV…

Non solo TAV…

2 marzo 2012 |

Sono giorni difficili e pare che l’Italia sia ora tutta in Val Susa.
Le questioni ambientali però non si esauriscono nel dibattito pro/contro TAV, e quindi ecco qualche eco-appuntamento per il fine settimana, giusto per riallargare la prospettiva sul sistema mondo.

Per cominciare questa sera, alle 20.30, la Fondazione Gramsci organizza un seminario-dibattito su “Crisi, prosperità, crescita, ambiente: per una politica economica lungimirante”. Degli stretti legami fra economia, politica e sostenibilità ambientale (guarda caso gli stessi legami resi evidenti dalla questione Tav) si parlerà, tra gli altri, con Mercedes Bresso, la professoressa di Economia dell’Ambiente Silvana Dalmazzone e il docente di Economia politica Lino Sau. L’appuntamento è al Palazzo dell’Antico Macello di Po in via Matteo Pescatore 7 (Torino). Info: www.gramscitorino.it

Domani, sabato 3 marzo, apre invece Expocasa 2012, che ospita al suo interno, negli spazi del Lingotto, la terza edizione di toBEeco, programma di sostegno e promozione del design eco-compatibile rivolto principalmente a giovani creativi. Oltre alla mostra dei quasi quaranta progetti in  concorso – mobili, hi-tech, abiti e giocattoli, tutti creati secondo i principi del riciclo, del risparmio di risorse e della sostenibilità del processo di produzione – l’angolo “eco” del Salone del mobile propone fino all’11 marzo una serie di workshop e incontri sul tema della sostenibilità ambientale. Si segnala in particolare, martedì 6 marzo, la presentazione, con Arpa Piemonte, di Ecolabel il marchio europeo che certifica la qualità ecologica dei prodotti. Info: www.expocasa.it

Infine- perché è giusto, perché è sano e soprattutto perché è bello che anche i bimbi di città ogni tanto possano andar per boschi – ripartono da domani i “Sabati del naturalista” organizzati dalla fattoria Pro-polis nel Parco del Nobile. Si tratta di laboratori per bambini fra i 5 e gli 11 anni dedicati alla scoperta e all’osservazione della natura, condotti con un approccio scientifico e insieme giocoso. Info: www.fattoriapropolis.it

Il basilico non basta. Perché un altro blog sull’ambiente

Il basilico non basta. Perché un altro blog sull’ambiente

26 febbraio 2012 |

Da quando vivo nel centro di Torino tengo molto al mio basilico sul balcone.
È forse la sopravvivenza di un’abitudine famigliare (mia nonna aveva piante di rosmarino con certi tronchi da bonsai giapponese…), ma è anche un micro gesto che contribuisce a rendere più eco-sostenibile il sugo per la pasta. Prendo ogni volta il basilico che mi occorre e non devo comprarlo tutte le settimane al supermercato, risparmiando così la confezione di plastica ed evitando di lasciarne trenta foglie a marcire in fondo al frigo.

cityfarm

Certo non sono così ingenua da non vederci l’influenza di una moda: se la pianta d’appartamento ha fatto il suo tempo, non c’è niente di più trendy dei pomodori in terrazza, per non parlare poi di un intero orto sul tetto! Comunque, moda o no, avessi spazio pianterei anche le melanzane.
Quello che mi tormenta però sono le carote. A che serve che io mi prodighi in mille cure per il mio cespuglio di basilico, quando poi le carote le devo comprare in vaschette di plastica? O le patate e le cipolle nelle retine? Ok, allora vado al mercato. Ma poi come faccio a essere sicura della provenienza delle verdure? Saranno a kilometro zero o arriveranno dal Brasile? E le uova? Chi mi dice che provengano da galline ruspanti e non da quelle in batteria? (altro…)