Fra le 10 peggiori linee d’Italia per i pendolari in treno la Genova-Acqui Terme e la Novara-Varallo

Legambiente ha lanciato la campagna Pendolaria, presentando un’anticipazione, con analisi della situazione di maggiore disagio sulle linee ferroviarie italiane, del Rapporto

Leggi tutto “Fra le 10 peggiori linee d’Italia per i pendolari in treno la Genova-Acqui Terme e la Novara-Varallo”

I pendolari del Piemonte lamentano il continuo taglio di linee dei loro treni

Sabato 11 gennaio si è riunito il Coordinamento dei Comitati Pendolari piemontesi per fare il punto sulla situazione del trasporto pubblico regionale. Ecco il comunicato dell’associazione.

L’entrata in vigore, lo scorso 15 dicembre, dei nuovi orari (scadenza legata agli interventi strutturali, non solo all’orario) ha ulteriormente aggravato lo stato – già alquanto malconcio – del servizio ferroviario.
Anche se la regione ha detto che “La nascita dei sistemi SFM ed SFR rappresentano la vera novità del settore a livello nazionale. Ciò ha significato il cambiamento di tutti i servizi ferroviari con impatti positivi sui dati dei viaggiatori saliti ed un cambio di mentalità sulla mobilità dei cittadini” si è ,invece, continuato a tagliare intere linee ferroviarie, alcune anche solo parzialmente (eliminando del tutto le corse nei festivi e con cadenza ampia – ogni due ore – nei feriali -– Leggi tutto “I pendolari del Piemonte lamentano il continuo taglio di linee dei loro treni”

Ripartita la ferrovia Novara – Varallo per i pendolari della Valsesia che doveva essere tagliata dalla Regione Piemonte

E’ partita la nuova fase della Novara – Varallo che unisce la Valsesia con il capoluogo novarese con corse dei treni ridotte di numero e in orari diversi. La linea ferroviaria doveva essere tagliata secondo le disposizioni della giunta regionale. Per evitare il taglio dei treni i pendolari e i sindaci dei comuni interessati dalla tratta hanno  messo in campo una serie d’iniziative che sono riuscite a convincere la Regione Piemonte che ha deciso una sperimentazione sulla linea Novara – Varallo che si è concretizzata in una razionalizzazione delle corse e una modifica degli orari.Sono state previste sei corse con partenza da Varallo Sesia e altrettante da Novara, per un totale di 12 corse giornaliere sulla tratta, 4 delle quali anche nei giorni festivi, a fronte delle originarie 16 corse.

Il caos dei treni serali da Torino a Susa e Bardonecchia

Il consigliere regionale M5S Davide Bono denuncia la situazione dei treni sulla Susa – Bardonecchia : ” A partire da giugno 2013 gli ultimi treni da Torino per Susa – Bardonecchia e viceversa sono stati soppressi e sostituiti con fantomatici bus, lasciando a piedi molti utenti.  Stiamo parlando dei treni da Bardonecchia, il 10033 delle 23.18, e da Susa, il 24897 delle 23.09; il 10032 delle 23.16 da Torino a Bardonecchia e il 24878 delle 23.45 da Torino a Bussoleno. Leggi tutto “Il caos dei treni serali da Torino a Susa e Bardonecchia”

Pendolari Piemontesi Indignati : la Puntualità non può essere una coincidenza !

Il Gruppo consiliare di Sinistra Ecologia Libertà con Vendola nell’ottica di effettuare un monitoraggio del servizio ferroviario piemontese, anche in seguito al lancio del nuovo Sistema Ferroviario Metropolitano, ha creato su facebook la pagina Pendolari Piemontesi Indignati con lo scopo di raccogliere le segnalazioni (foto, video, post e commenti) dei pendolari in merito a ritardi, pulizia e capienza dei treni. Si tratta di un canale che si va ad aggiungere a quelli già attivi sul piano istituzionali per disporre di strumenti utilli per poter avviare un’azione formale efficace nei confronti dei responsabili del servizio.

I pendolari contro le soppressioni sulla Chivasso – Ivrea – Aosta

L’Associazione Utenti Ferrovia Chivasso – Ivrea – Aosta ha inviato un comunicato  sulle soppressioni di servizi ferroviari in Regione Valle d’Aosta che interessano anche gli utenti piemontesi della linea.

L’Assessorato ai Trasporti della Regione Valle d’Aosta si è distinto, in questi ultimi travagliati anni nei quali sono venuti al pettine i problemi del servizio ferroviario sulla direttrice Torino – Ivrea – Aosta, per l’assoluta incapacità di affrontare e risolvere i problemi che man mano si presentavano. Facile ricordare la testardaggine con la quale la Regione VDA si è spesa nella promozione. Leggi tutto “I pendolari contro le soppressioni sulla Chivasso – Ivrea – Aosta”

I nuovi tagli dei rami secchi in Piemonte delle Ferrovie e i Pendolari oramai a piedi

Davide Bono,  Capogruppo in Consiglio Regionale MoVimento 5 Stelle, scrive sul taglio dei rami secchi delle Ferrovie dello Stato in Piemonte.

Pendolari a piedi! Questa potrebbe essere la sintesi delle modifiche al Piano Triennale del Trasporto Pubblico Locale presentato oggi in Commissione Trasporti dall’Assessore Bonino.
Oltre ai “rami secchi” da sopprimere presentati ad Aprile (Asti-Casale-Mortara, Ceva-Ormea, Alessandria-Ovada, Novi-Tortona, Asti-Chivasso, Cuneo-Mondovì, Vercelli-Casale, Pinerolo-Torre Pellice) si aggiungono la Savigliano-Saluzzo-Cuneo, l’Alessandria-Castagnole, la Santhià-Arona, la Novara-Varallo, l’Asti-Castagnole Alba.
 Tutto senza uno straccio di dati. Genericamente si è parlato di tratte con meno di 50 passeggeri a corsa, senza citare neanche il rapporto costi-ricavi. E ora dovranno essere sostituiti da più inquinanti, più lenti e più pericolosi bus che dovranno avere una copertura almeno del 35% dei costi dai biglietti venduti. Se no pagherà la Regione.  Leggi tutto “I nuovi tagli dei rami secchi in Piemonte delle Ferrovie e i Pendolari oramai a piedi”

Trenitalia colpisce ancora: sito che vai, orari che trovi. Due siti con informazioni diverse e tariffe che vanno e vengono

Prosegue a passi da gigante la politica di rinnovamento di Trenitalia spinta anche dalla concorrenza, da Arenaways al più ambizioso Treno Italo di Montezemolo. L’emblema del vento di cambiamento che percorre le stanze dei bottoni dell’azienda italiana di trasporto ferroviario è il motore di ricerca rinnovato non nell’interfaccia ma nell’anima. Leggi tutto “Trenitalia colpisce ancora: sito che vai, orari che trovi. Due siti con informazioni diverse e tariffe che vanno e vengono”

Il Difensore civico interviene a sostegno dei pendolari: ecco dove segnalare i disservizi

I Difensori civici della Liguria e delle Marche, facendosi interpreti dei disagi affrontati da migliaia di pendolari in occasione delle recenti nevicate, hanno denunciato i gravi disservizi che hanno colpito numerose Regioni, tra cui il Piemonte. Per individuare iniziative comuni da intraprendere nei confronti dei soggetti pubblici e privati responsabili di tali disservizi, il Coordinamento italiano dei Difensori civici regionali, presieduto dal Difensore civico del Piemonte Antonio Caputo, si riunirà a Roma il 5 marzo. Leggi tutto “Il Difensore civico interviene a sostegno dei pendolari: ecco dove segnalare i disservizi”

A Cuneo treno bloccato per 3 ore, interviene la Croce Rossa

Nella serata di ieri la Croce Rossa di Cuneo è intervenuta a supporto dei 15 passeggeri di un treno bloccato per oltre 3 ore presso la stazione ferroviaria di San Benigno (Cuneo). I volontari della C.R.I. sono sopraggiunti su richiesta del 118 consegnando coperte e tè caldo ai passeggeri che sono poi stati trasportati dai Vigili del Fuoco presso la stazione di Cuneo. Leggi tutto “A Cuneo treno bloccato per 3 ore, interviene la Croce Rossa”

Cota è preoccupato per i disagi dei pendolari piemontesi

Il Presidente della Regione Piemonte Roberto Cota ha dichiarato: “Sono preoccupato per i forti disagi subiti dai pendolari piemontesi in queste ore e per questo motivo ho parlato con l’ad di Ferrovie Mauro Moretti. Capisco il maltempo, ma penso che il diritto dei piemontesi ad avere un servizio ferroviario adeguato sia una priorità. Voglio anche verificare il puntuale rispetto degli impegni sottoscritti per l’ammodernamento del materiale rotabile, perché treni più nuovi affrontano meglio condizioni meteorologiche particolarmente avverse”.

Sistema ferroviario in ginocchio. Denunciati pendolari dopo una protesta

Un’altra giornata di passione per i pendolari piemontesi. Come lunedì scorso, anche quest’oggi abbiamo compiuto uno screening sul sito ViaggiaPiemonte nella fascia oraria 08:45-09-00 quella nella quale si concludono i viaggi dei treni considerati pendolari. I ritardi – registrati istantaneamente dal sito ed elencati nel nostro report – sono la fotografia di un sistema in seria crisi. Leggi tutto “Sistema ferroviario in ginocchio. Denunciati pendolari dopo una protesta”

Treni: scatta il piano neve, diminuite le corse in Piemonte

Lunedì 30 gennaio per garantire la mobilità su tutte le linee del Piemonte sud occidentale, perdurando le precipitazioni nevose e in funzione dell’evolversi dei fenomeni meteorologici in atto, il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane adotterà il Piano operativo dedicato alla gestione del traffico in tempo di neve.

Le linee interessate dal piano neve, che comporta la diminuzione delle corse garantendo comunque i collegamenti a maggiore frequentazione pendolari, sono: Fossano – Cuneo – Limone Piemonte, Torino – Trofarello – San Giuseppe di Cairo, Alessandria – San Giuseppe di Cairo e Carmagnola – Brà. Non circoleranno treni sulle linee: Ceva – Ormea, Mondovì – Cuneo e Cuneo – Saluzzo. I treni potranno subire anche riduzioni di velocità, per motivi di sicurezza e regolarità, con conseguente incremento dei tempi di viaggio.

Il dettaglio delle modifiche alla circolazione

Solidarietà del Comitato Pendolari Stanchi Vda ai 13 pendolari valdostani denunciati

Riceviamo dai Comitato Pendolari Stanchi Vda

La Stampa ha riportato la notizia che i Carabinieri hanno avviato le procedure per formalizzare una denuncia di “interruzione di pubblico servizio” nei confronti di 13 giovani studenti valdostani che Venerdì scorso hanno protestato ad Ivrea per il comportamento di Trenitalia che pretendeva di lasciarli a piedi. I fatti sono sostanzialmente questi: Come è noto il Venerdì è un giorno critico a causa del maggiore afflusso derivante dagli studenti universitari che tornano a casa per il weekend. Il treno ordinario delle 16,30 in partenza da Torino viene soppresso per cause ignote. Come è ovvio i pendolari si riversano su quello delle 17,30 già pieno per le stesse ragioni. Alla fine sono circa 200 persone. Arrivati ad Ivrea ad attenderli per la coincidenza verso aosta non c’è il solito minuetto ma il vecchio locomotore con 80 posti che di solito fà servizio verso PreSaintDidier. Con una utenza doppia del solito Trenitalia ha pensato bene di fare fronte con la metà della capienza. Ovviamente scattano le proteste. Il Capostazione vuole far partire il convoglio proponendo a chi rimane a terra di proseguire con un pullman… come è notorio i pullman contengono al massimo 54 posti. Leggi tutto “Solidarietà del Comitato Pendolari Stanchi Vda ai 13 pendolari valdostani denunciati”