Quantcast
Un concerto di tango uruguaiano per dare il via al Piano in Primo Piano Festival

Un concerto di tango uruguaiano per dare il via al Piano in Primo Piano Festival

23 settembre 2017 | ,

Sabato 23 settembre 2017 ore 17.00
Celebrazione del centenario del Tango Uruguaiano:
La Cumparsita
“….Una ilusion guerida”
Nelson Pino, voce
Alvaro Hagopian, pianoforte
Musica: Tangos, Valses, Milongas
Concerto in collaborazione con:
Asociacion Cultural y Social Uruguay-Italia
“Mario Benedetti”

 

Piano in Primo Piano Festival è una rassegna dedicata principalmente al pianoforte. I dodici concerti saranno tenuti sia da artisti di chiara fama sia da giovani musicisti emergenti che arrivano da diverse città italiane e non. Le proposte garantiscono una ricca varietà di repertorio così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico.

Come negli anni precedenti, i pianisti che vorranno maggiormente addentrarsi nello spirito romantico, lo potranno fare, infatti lo strumento messo a disposizione è il pianoforte a coda 232 Steingraeber & Soehne sordino Margulis. Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, nei pianoforti a coda da più di un secolo, è riproposto dalla ditta Steingraeber & Soehne. Ad oggi ne esistono solo tre esemplari in Europa e quello utilizzato per Piano in Primo Piano Festival è l’unico in Italia. Si ringrazia pertanto la ditta Pianoforti Bergamini che ogni anno mette a disposizione questo eccezionale strumento. Gli incontri si svolgeranno in Torino presso la prestigiosa Cappella dei Mercanti, Negozianti e Banchieri, più comunemente chiamata “Cappella dei Mercanti”, sita in Via Garibaldi, 25, centro storico della città denominato “Quadrilatero Romano”, primo insediamento urbanistico di Torino.  La Cappella dei Mercanti, sede principale dei nostri concerti, è una “Mirabile Galleria di Opere d’Arte”, tale da essere dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 “Monumento d’alto livello artistico”.

L’entrata ai concerti è libera.
Per aiutare a sostenere la stagione è gradita una offerta minima di € 5,00

Info: +39 339 2739888

Nel corso della rassegna i programmi di sala potrebbero subire delle modifiche.

 

Ciak si suona! Alla Cappella dei Mercanti di Torino

Ciak si suona! Alla Cappella dei Mercanti di Torino

21 aprile 2017 | ,

Il Concerto di sabato 22 aprile vuole essere un omaggio alla musica da film ad alcuni dei più grandi musicisti che hanno composto per la settima arte.

Da Morricone a Piovani, da Williams a Bacalov, da Piazzolla, a Rota, attraverso Gershwin. Per un istante la musica prenderà il sopravvento sull’immagine, così come avveniva agli albori del cinema nel 1895, quando grazie ai fratelli Lumière, il Cinematografo muoveva  i suoi primi passi e iniziava la sua meravigliosa avventura e soprattutto quando, con il cinema muto, era la musica eseguita da un pianista a fare da commento sonoro.

CIAK SI SUONA, accompagnerà lo spettatore in un viaggio di emozioni, create dall’ esecuzione dal vivo e dalla proiezione di immagini e video degli stessi film. Un’occasione per rivivere sensazioni speciali, ricordi piacevoli, legati ad alcuni degli stessi film che hanno fatto storia.

CIAK SI SUONA!!
Nino Carriglio, clarinetto, sax
Andrea Musso, pianoforte
Sabato 22 aprile 2017 ore 17.00
Musiche di: E.Morricone, L. Bacalov,
N. Rota, N. Piovani, G. Gershwin
Cappella dei Mercanti
Via G. Garibaldi, 25
Organizzatore:
Musicaviva – Cell. 339 2739888

Torinomusica 2016 – 2017 è alla su III Edizione ed offre al pubblico concerti prevalentemente di repertorio cameristico con una ricca varietà di proposte così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico. Gli incontri saranno svolti in Torino prevalentemente presso la Cappella dei Mercanti, sede stabile e principale, Chiesa di San Rocco, Chiesa di San Domenico e presso la Biblioteca Civica A. Della Corte all’interno della Vila Tesoriera. L’Associazione ha inoltre intrecciato collaborazioni con altre associazioni in Italia, garantendo ai nostri musicisti associati concerti in altre location come a Masserano (BI), Venezia, Firenze, Siena e Sapri (SA).

Programma

A. PIAZZOLLA – Oblivion
da Enrico IV – Regia di Marco Bellocchio (1984)

E. MORRICONE – Gabriel’s oboe
da Mission. Regia di R. Joffè (1985)

N. PIOVANI – Buongiorno principessa -La Vita è bella
da La vita è bella. Regia di R. Benigni (1997)

J. WILLIAMS – Schindler’s list theme
da Schindler’s list. Regia di S. Spielberg (1993)

L. BACALOV – Mi mancherai
da Il Postino. Regia di M. Radford (1994)

E. MORRICONE – Playing love
da La leggenda del pianista sull’oceano.  Regia di G. Tornatore (1998)

E. MORRICONE – Titoli
da C’era una volta il west. Regia di S. Leone (1968)

N. ROTA – A time for as
da Giuletta e Romeo.  Regia di F. Zeffirelli (1968)

E. MORRICONE – Tem d’amore per Nata
da Nuovo cinema Paradiso. Regia di G. Tornatore (1988)

A. L. WEBBER – Don’t cry for my Argentina
da Evita. Regia di A. Parker. (1996)

S. JOPLIN – The Enterteiner
da La stangata. Regia di G. R. Hill (1973)

J. KANDER – New York, New York
da New York, New York.  Regia di M. Scorsese (1977)

G. GERSHWIN – Blues
da Un americano a Parigi. Regia di V. Minnelli (1951)

Nino Carriglio, clarinetto/sax

Nato a Trapani, intraprende gli studi musicali, prima del clarinetto e successivamente del saxofono con il musicista trapanese Francesco Bologna. A sedici anni si diploma al Conservatorio di Musica “A. Scontrino“ di Trapani. Frequenta i corsi di perfezionamento strumentale in Italia e all’estero (Barcellona, con J. Villarojo, Annecy, con G. Deplus) e partecipa ai corsi di perfezionamento orchestrale di Lanciano con I. Capicchioni, primo clarinetto della Scala. Ha collaborato con parecchi Enti Lirico-Sinfonici, prendendo parte a parecchie Stagioni Musicali tra cui il Luglio musicale Trapanese, Teatro di Benevento, L’Orchestra Giovanile italiana. Ha diretto le Bande musicali di Trapani, Locogrande (TP) e Beinasco (TO), il Coro Polifonico dell’Unitre di Collegno (TO) e di Beinasco (TO). Svolge attività di concertista, sia come solista sia in complessi cameristici: Duo Henghel, Duo Johannes, Trio d’ance piemontese, Trio Klarpicel e il Quartetto Crusell. Docente di Clarinetto e Saxofono, tiene anche laboratori di avviamento alla musica in scuole di ogni ordine e grado. Una visione “globale” della musica lo porta ad esplorare il panorama sonoro attraverso la rivisitazione di generi diversi: dalla musica classica a quella operistica per confluire nelle atmosfere jazz, fusion e folk. Nel 2011 consegue l’abilitazione all’insegnamento strumentale presso il Conservatorio di Torino. E’ docente di Clarinetto presso la Scuola Media Statale a indirizzo musicale “Nigra” di Torino.

Andrea Musso, pianoforte 

Laureato in Musicologia presso la Scuola di Paleografia e Filologia musicale di Cremona (Università degli studi di Pavia), Diplomato in Musica corale e Direzione di coro, Pianoforte e Composizione presso il Conservatorio L. Marenzio  di Brescia.Vanta oltre 500 recitals pianistici in rassegne nazionali ed internazionali sia come solista che in varie formazioni cameristiche. Si è esibito in prestigiose rassegne nazionali ed internazionali con lusinghieri consensi di pubblico e di critica. Collabora stabilmente come pianista con cantanti lirici di fama nazionale ed internazionale tra le quali E. Bakanova, R. Redoglia, S. Picchio, L.Canepa, D. Zamara. Sue esibizioni sono state diffuse su reti televisive nazionali (Rai2, Rai3, Mediaset) e su emittenti locali (Rete7 Piemonte). Ha svolto il ruolo di direttore artistico di molte rassegne musicali ed è iscritto all’ordine dei giornalisti pubblicisti. Nel 2014 si è esibito presso la  Casa Verdi di  Milano, tenendo un concerto sul pianoforte appartenuto alla famiglia Toscanini. Nello stesso anno ha avviato una stretta collaborazione con la soprano Dominika Zamara con la quale ha tenuto un concerto per il Consolato Polacco. Ha partecipato alla ottava e nona edizione edizione della rassegna Mozart Nacht Und Tag, presso il Teatro Baretti di Torino. Nell’Aprile del 2016 ha tenuto un importante concerto presso l’Oratorium Marianum dell’Università di Breslavia e nel dicembre dello stesso anno si è esibito al Teatro filarmonico di Lublin (Polonia). Degno di nota il concerto tenuto a gennaio 2017 nell’ambito della Rassegna del Castello Sforzesco a Milano. E’ titolare della cattedra di Musica presso la Scuola Media a indirizzo musicale Dante Alighieri di Torino.

.

Maggiori info e concerti su: www.associazionemusicaviva.it
nella sezione Torino Musica

.

 

 

Concerto World Organ Day alla Cappella dei Mercanti di Torino

Concerto World Organ Day alla Cappella dei Mercanti di Torino

24 marzo 2017 | ,

Francesco Caneva, organo – In collaborazione con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino – Scuola del Maestro Gianluca Cagnani

Il World Organ Day è la naturale estensione di una bellissima iniziativa ideata dal maestro Mauro Pappagallo, per celebrare la nascita di J.S. Bach (21/3/1685) e per diffondere e dare maggior prestigio all’immenso patrimonio organaro e organistico di tutto il mondo. Nata nel 2004 con il nome di Giornata Organistica Italiana fu accolta con tale entusiasmo che nel 2007 fu estesa in tutta Europa diventando la EurOrganDay trasformandosi ulteriormente nel 2011 in World Organ Day.

Sul magnifico organo Concone della Cappella dei Mercanti potremo ascoltare musica naturalmente di J. S. Bach, J. P. Sweelinck,
G. Frescobaldi, di Padre Davide da Bergamo, L. J. Lefébure-Wély,
R. Giavina
Come sempre vi aspetto numerosi

Programma di sala

VIAGGIO IN EUROPA CON LA MUSICA ORGANISTICA
Francesco Caneva, organo

Programma
J. P. Sweelinck:
1)Christe qui lux es et dies

G. Frescobaldi:
Dalla “Messa della Madonna”:
1) Toccata avanti la Messa
2) Ricercare cromatico
3) Toccata per l’Elevatione

J. S Bach:
4) Partite diverse sopra il Corale
“Christ, der du bist der helle Tag” BWV 766

Padre Davide da Bergamo:
5)Sonatina in do maggiore

L. J. Lefébure-Wély:
Da “L’Organiste moderne”
6) Offertoire en ut

R. Giavina:
“Tre piccoli pezzi”
7) Preludio
8) Interludio
9) Finale

Per informazioni:

________________________________________

Associazione Musicale Culturale MUSICAVIVA
e-mail: [email protected]
sito: www.associazionemusicaviva.it

Eventi e concerti 

L’Orchestra Mandolinistica Città di Torino alla Cappella dei Mercanti

L’Orchestra Mandolinistica Città di Torino alla Cappella dei Mercanti

11 marzo 2017 | ,

Concerto Domenica 19 marzo alla Cappella dei Mercanti, in via Garibaldi 25 a Torino, a pochi passi da piazza Castello.

Costruita alla fine del Seicento per la Pia Congregazione dei Banchieri, Negozianti e Mercanti,  nei mesi scorsi, grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, è stata oggetto di un profondo intervento di restauro, che l’ha riportata al primitivo splendore.

L’Orchestra Mandolistica Città di Torino presenza musiche di Cohen, Dupéré, Carderl, Gounod, Ketèlbey, Yuwahara, Mozart, Offenbach, Šostakovič.

Direttore: Remo Barnava 

Il mandolino è uno strumento antichissimo che ebbe origine e sviluppo nel Cinquecento. Simile ad una mandola (di cui costituisce una varietà), ha trovato e tuttora trova largo uso soprattutto nel sud Italia e, più specificatamente, nel napoletano. La sua particolare cassa armonica rilascia un suono melodioso che lo rende uno strumento unico nel suo genere.
Oltre al mandolino classico, detto napoletano (con quattro corde doppie, in versione barocca oppure da concerto), ne esistono altri tipi fra cui il mandolino milanese (di origini più antiche, con cinque o sei corde doppie) ed il mandolino genovese barocco.

L’Orchestra Mandolinistica Città di Torino (www.mandolinisticatorino.it) nasce nel 1973, ma l’origine risale all’incontro tra Franco Zangirolami e Giacomo Gai, avvenuto una sera di Novembre del 1971. Attualmente l’Orchestra si compone di circa 25 elementi suddivisi in mandolini primi, mandolini secondi, mandole, chitarre e contrabbasso, e si avvale del contributo di percussioni e flauto. Obiettivo dell’Orchestra è il mantenimento dellacultura degli strumenti musicali a plettro, tenendo viva la tradizione con una continua attività concertistica, spesso dedicata a scopi benefici (concerti per anziani, per comunità di cura, per raccolte fondi a sostegno di cause umanitarie). Qui la storia completa

Il Maestro Remo Barnava è l’attuale direttore dell’Orchestra.
Torinese, 
diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Alessandria, per anni maestro consulente in Rai, si occupa non solo della direzione ma anche dell’arrangiamento dei brani per orchestra mandolinistica.
La sua 
intensa attività di ricerca, adattamento ed arrangiamento per orchestra mandolinistica, di brani di vario genere da accostare ai brani classici, ha reso possibile l’arricchimento costante del repertorio, con proposte che incontrano il favore del pubblico e che, nel contempo, promuovono l’evoluzione e la crescita dell’Orchestra.  

Sul sito dell’Orchestra Mandolinistica Città di Torino, la gallery con le immagini del concerto presso il Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Verdi” di Torino, in occasione del “Giorno del Ricordo”.

Concerto: “Un ponte sul presente” alla Cappella dei Mercanti

Concerto: “Un ponte sul presente” alla Cappella dei Mercanti

3 febbraio 2017 | ,

Sabato 4 febbraio 2017 ore 17.00
UN PONTE SUL PRESENTE
Musiche di: A. Kruisbrink, G. Bottesini, M. Colonna A. Barrios, , G. Sanz, F.Murat belli, G. Fracchia
Cappella dei Mercanti Via G. Garibaldi, 25

Organizzatore:
Musicaviva – Cell. 339 2739888 – ingresso libero 

 

Torinomusica 2016 – 2017 è alla su III Edizione ed offre al pubblico concerti prevalentemente di repertorio cameristico con una ricca varietà di proposte così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico. Gli incontri saranno svolti in Torino prevalentemente presso la Cappella dei Mercanti, sede stabile e principale, Chiesa di San Rocco, Chiesa di San Domenico e presso la Biblioteca Civica A. Della Corte all’interno della Vila Tesoriera. L’Associazione ha inoltre intrecciato collaborazioni con altre associazioni in Italia, garantendo ai nostri musicisti associati concerti in altre location come a Masserano (BI), Venezia, Firenze, Siena e Sapri (SA).

Fatih Murat Belli, chitarra

Nato a İstanbul nel 1987, ha iniziato lo studio della musica alla scuola secondaria con Mustafa Yılgör (solfeggio e pianoforte). Ha successivamente intrapreso lo studio delle discipline scientifiche al liceo Suleyman Nazif, ma nel 2005 il suo profondo interesse per la musica lo ha portato ad iscriversi al Dipartimento dedicato alle Arti Performative della Yıldız Technical University, dove si è formato con il chitarrista Bülent Ergüden. Nel 2010 è stato ammesso a frequentare il Conservatorio “Giorgio Federico Ghedini” di Cuneo. Fin dagli anni di studio ha intrapreso un’intensa attività concertistica, che lo ha portato a partecipare a rassegne in Italia e all’estero; da ricordare le edizioni 2007, 2008 e 2009 dello YTU International Guitar Festival, il National Guitar Meeting alla Bilkent University nel 2010 ed IP Project del Conservatorio di Cuneo (2010). Ha seguito masterclass con musicisti di fama mondiale, fra i quali il M° M. Colonna, M° C. Marcione, M° F. Bungarten, M° C. Duruoz, M° R. Barto e M° N. Buschmann. Essi hanno rivestito un ruolo fondamentale nella sua crescita artistica e musicale.

Umberto Salvetti, contrabbasso

Ha compiuto gli studi con il M° P. Borsarelli presso il Conservatorio “Giorgio Federico Ghedini” di Cuneo, conseguendo il diploma di contrabbasso nel 2008 e laureandosi nel 2012 nel Biennio Specialistico di II Livello con il massimo dei voti e la lode. Successivamente si è perfezionato frequentando le lezioni del M° F. Petracchi presso l’Accademia “W. Stauffer” di Cremona. Ha inoltre seguito masterclass strumentali del M° M. Masciadri, M° H. Yamazaki, M° A. Bocini, M° A. Sciancalepore e M° K. Stoll. Si è formato nell’insegnamento del Metodo Suzuki per contrabbasso presso l’omonimo Istituto Nazionale a Copenhagen, Danimarca. È attivo sia in ambito cameristico che in quello orchestrale, collaborando con varie formazioni fra le quali l’Orchestra Sinfonica “Carlo Coccia” di Novara, Orchestra Sinfonica della Valle d’Aosta, Fiarì Ensemble, Orchestra Filarmonica di Torino, Camerata Ducale di Vercelli, Solisti di Pavia, “Archi” dell’associazione De Sono e Orchestra Sinfonica di Stato di İstanbul. È insegnante di Contrabbasso e Propedeutica Musicale presso l’Associazione Musicaviva di Torino.

MUSICAVIVA Associazione Musicale

E’ una Associazione no-profit. nata in Torino in seguito a precedenti esperienze acquisite in associazioni musicali diverse è composta da un gruppo di musicisti diplomati in Conservatorio ed appassionati. Musicaviva svolge come attività corsi musicali per bambini, ragazzi e adulti a partire dai cinque anni di età e attività corali ed ha come obbiettivo principale quello di divulgare e diffondere la musica soprattutto nei giovani e giovanissimi. L’Associazione da sempre collabora con la Circoscrizione Due per la programmazione di concerti e rassegne ed ha collaborato con diverse Scuole primarie in Torino. Dal 2012 organizza “Estate ragazzi in Musica” una estate ragazzi dedicata completamente alla musica, rivolta a tutti i bambini che vogliono conoscere ed avvicinarsi a questo mondo ed ai ragazzi che già frequentano corsi musicali e colgono l’occasione per consolidare tutto ciò che è stato appreso nel corso dell’anno. Dal 2008 organizza Mangomusica Corso Estivo di perfezionamento Musicale e Master Class tenuti da Docenti di chiara fama. Musicaviva pone sempre particolare attenzione alla promozione dei giovani talenti musicali infatti ha realizzato nel 2010 la Rassegna Cappella Anselmetti “Giovani Talenti”, Dal 2014 Organizza con il patrocinio della Città di Torino e il sostegno della Fondazione Live Piemonte dal Vivo una stagione dedicata alla musica da camera denominata “Torinomusica” e dal 2015 organizza una Stagione dedicata al pianoforte “Piano in Primo Piano”.

Musicaviva è iscritta e collabora con l’Associazione Libera Piemonte.
Musicaviva è regolarmente iscritta all’Albo delle Associazioni del Comune di Torino

La Cappella dei Mercanti restaurata riapre per tutti i cittadini

La Cappella dei Mercanti restaurata riapre per tutti i cittadini

12 gennaio 2017 | ,

La Cappella dei Mercanti è un piccolo gioiello barocco costruito alla fine le ‘600 per la Pia Congregazione dei Banchieri Negozianti e Mercanti.

La volta è ornata dai bellissimi affreschi di Stefano Maria Legnani, pittore milanese incaricato da padre Agostino Provana. Le quadrature furono eseguite dai fratelli Grandi. Nei due decenni successivi le pareti della Cappella vennero progressivamente ornate con dodici grandi quadri ispirati al tema dell’Epifania. Sono opera di artisti come Guglielmo Caccia detto il Moncalvo (ora in Sacrestia), Andrea Pozzo, Sebastiano Taricco, Luigi Vannier, Stefano Maria Legnani e Niccolò Carlone.

I lavori, iniziati alla fine del 2015 e terminati nel settembre 2016, hanno riguardato i 250 mq di volta, le pareti, la cantoria e le statue lignee. Il restauro della cappella è stato interamente sostenuto dalla Compagnia di San Paolo.
Durante i lavori sono state organizzate una serie di visite guidate al cantiere aperte al pubblico che hanno avuto grande affluenza e sono state molto apprezzate in tutto 15 turni di visita per un totale di circa 150 visitatori.

La Compagnia di San Paolo, consapevole del valore storico artistico che gli edifici sacri hanno rappresentato per la storia di Torino e del crescente interesse nei confronti della valorizzazione del centro storico in chiave sistemica, ha deciso di intervenire a sostegno del patrimonio religioso recuperando alcune tra le eccellenze architettoniche della parte più antica della città, con un investimento complessivo dal 2000 di circa 20 milioni di euro.

In particolare in questa seconda fase del progetto la Compagnia promuove un percorso di affascinante rilettura del centro storico, per invitare i cittadini e i visitatori ad assaporare il clima in cui l’arte torinese è stata vissuta, nei secoli, da committenti, artisti e pubblico. Con l’obiettivo di creare una stretta connessione tra il patrimonio artistico conservato nelle chiese di Via Garibaldi e le collezioni dei Musei Reali e del Museo Diocesano il primo percorso proposto – che vede coinvolte la Chiesa della SS. Trinità, la Chiesa dei S. Martiri, la Chiesa della Misericordia, e la Cappella dei Mercanti – è l’itinerario Artisti di corte e devozioni laicali nella città capitale collegato alla mostra Le Meraviglie del mondo Le collezioni di Carlo Emanuele I di Savoia presso i Musei Reali di Torino .

PROGRAMMA DEL CONCERTO 
Coro e orchestra internazionali PEQUENAS HUELLAS
con la partecipazione di Orchestra Florina di Falchera e Orchestra giovanile Josè Antonio Abreu
direttore Esa Abrate.

Invito Cappella dei Mercanti

 

trad. americano       Bo down, Belinda
trad.francese      Bella stella
Fredi Fluri     Hello
trad Ceco      Lai-la
Antonio Vivaldi     Gloria
Ludwig van Beethoven     Inno alla Gioia
Marc-Antoine Carpentier   Te Deum
Codice “Martínez Companón    Cachua a voz y bajo
                                                      Tonada “El Diamante”
                                                      Tonada “El Congo”
trad. israeliano     Shalom
trad. africano        Hosanna Nkosi Phezulu
Leonard Cohen    Alleluia
Violeta Parra        Gracias a la vida
Domenico Modugno     Nel blu dipinto di blu
Julio Numhauser     Todo cambia

Aire de Buenos Aires alla Cappella dei Mercanti di Torino

Aire de Buenos Aires alla Cappella dei Mercanti di Torino

10 gennaio 2017 | ,

Torinomusica 2016 – 2017 è alla sua III Edizione ed offre al pubblico concerti prevalentemente di repertorio cameristico  con una ricca varietà di proposte così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico. Gli incontri saranno svolti in Torino prevalentemente presso la Cappella dei Mercanti, sede stabile e principale, Chiesa di San Rocco, Chiesa di San Domenico e  presso la Biblioteca Civica A. Della Corte all’interno della  Vila Tesoriera. L’Associazione ha inoltre intrecciato collaborazioni con altre associazioni in Italia, garantendo ai nostri musicisti associati concerti in altre location come a Masserano (BI), Venezia, Firenze, Siena e Sapri (SA).

Torino Musica

 

 

Sabato 14 Gennaio 2017 ore 17.00
Cappella dei Mercanti
Via G. Garibaldi, 25 – Torino

AIRE DE BUENOS AIRES

Lautaro Acosta, violino
David Pecetto, bandoneon

INGRESSO LIBERO 

Lautaro Acosta
Nato a Torino il 9 marzo 1987, ha studiato con Edoardo Oddone sotto la cui guida si è diplomato con il massimo dei voti lode e menzione d’onore presso il conservatorio statale di musica “G. Verdi” di Torino. Seguono i diplomi triennali dell’Accademia CMT con il maestro Franco Mezzena e dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma con Sonig Tchakerian. Vince diversi concorsi, tra i quali il Concorso Musicale Europeo “Città di Moncalieri” per solisti, due premiazioni alla Rassegna Nazionale d’Archi “Mario Benvenuti” – Città di Vittorio Veneto, per archi solisti. “Concorso Nazionale delle Arti” presso il conservatorio “G. Verdi” di Torino. VII Concorso Nazionale di esecuzione musicale “Hyperion” città di Ciampino. XXI Concorso Internazionale per giovani musicisti “città di Barletta”. Partecipa a numerosi corsi e Master Classes fra i quali “XVIII Gubbio festival” con Sonig Tchakerian, Accademia Musicale Valsesiana con Massimo Marin, Accademia Musicale Chigiana con Giuliano Carmignola, “Vittorio Veneto” e “Cortanze” con Massimo Quarta, a Mantova con Franco Mezzena e al comune di Manta con Uto Ughi. Fra le altre esperienze e collaborazioni artistiche realizza numerosi lavori discografici in più ambiti musicali (Barocca, Jazz Fusion, Folk, Rock Progressive, Tango) come il classico “First Live in Japan” 2005 “Arti & Mestieri”, “Odisea Negra” Ensemble “la Chimera” (Naive Records), “Sin Partitura” – il violino nella musica popolare argentina (Electromantic Music), “Universi Paralleli” Arti &Mestieri Featuring Mel Collins from King Crimson,  Sony Legacy Cramps, King Records (2015).

David Pecetto
Nato a Torino , ha compiuto i suoi studi musicali come fisarmonicista dal Maestro Ugo Viola , vincendo numerosi concorsi nazionali . Nel 1998 ha partecipato alla trasmissione Rai ” Mestieri di Vivere ” e come musicista al film ” Così Ridevano ” prodotto dalla Cecchi Gori . A seguire ha intrapreso una brillante attività musicale come bandoneonista , sostenendo numerosi concerti nei teatri , jazz club e festival jazz più prestigiosi d’Italia e d’Europa tra i quali sono da ricordare: Teatro Filodrammatici di Milano , Auditorium Niccolò Paganini di Parma , Teatro Regio di Torino , Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino , Folk Club di Torino , Musikfest di Waidhofen in Austria , Jazz & the City a Salisburgo , Alexander Plaz a Roma , Europaisches Francoforte , Ariano Folkfestival , Redseajazz Eilat. Ha collaborato nell’incisione di numerosi CD , tra questi ricordiamo Daniele Silvestri ” Monetine ” , Rai Trade ” World’s Suonds , Latintouch ” Terra ” , ” Mala e Cuia ” , ” Terminal Tango ” , Tango negro ” La Vuelta del Malon ” , Chiara “ Un posto nel mondo “. Collabora abitualmente con musicisti di fama internazionale tra i quali Juan Carlos Caceres – Tango Negro , Miguel Angel Barcos .

Attualmente in attività con il : ” Quarteto Nuevo Encuentro “, ” Che Tango Trio ” , ” Desorden Perfecto ” ( Tango Nuevo ).

Epifania alla Cappella della pia congregazione dei Banchieri, Mercanti e Negozianti di Torino

Epifania alla Cappella della pia congregazione dei Banchieri, Mercanti e Negozianti di Torino

5 gennaio 2017 | ,

Il 6 aprile 2017 la Cappella dei  Banchieri, Mercanti e Negozianti di Torino nominerà sei nuovi congregati che si aggiungeranno ai circa cento già effettivi.

La Cappella dei Mercanti è una Mirabile Galleria di Opere d’Arte e per questo fu dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione “Monumento d’alto livello artistico”. Per maggiormente far conoscere queste bellezze.

Le origini di questa Congregazione sono ben note: “Venne riconosciuta ufficialmente da Papa Gregorio XIII e successivamente da Papa Sisto V che l’arricchì di speciali favori e privilegi” – decreto firmato dal m.r. Padre Oliva, Vicario Generale della Congregazione di Gesù.

Alcuni danno come data della costituzione della Pia Congregazione il 28 dicembre 1662 ma che sui documenti Ufficiali la data di costituzione è il 26 Aprile 1663.

È anche bene ricordare che all’inizio del secolo XVIII Torino era una cittadina di circa 40.000 abitanti, in cui i mercanti costituivano la classe più ricca, accanto ai nobili: uno degli scopi della Congregazione era quello di aiutare i confratelli caduti in disgrazia “non per colpa loro”. Il che può anche spiegare la necessità di costituire una associazione di persone, al di là di motivi religiosi.

In un ampio registro, tutt’ora in uso, a partire dal 1663, sono elencati i nomi, e sovente altre informazioni, di tutti i Soci. Al 7 gennaio della fondazione i Confratelli erano 15, aumentati a 49 a fine anno, 57 nel 1664, 65 l’anno successivo, per arrivare a circa 281 alla fine secolo.

Oggi i Soci sono circa un centinaio, appartenenti ad ogni classe sociale, quasi più nessun “mercante”. Fortunatamente, poi, si sono aggiunte negli ultimi anni molte persone piene di attività e di interessi, che molto hanno contribuito, e stanno contribuendo, a ringiovanire e rivitalizzare la Congregazione.

I Confratelli collaborano con sacrifici personali, ovviamente senza alcun compenso, a mantenere sempre in ordine, attivo e attraente questo luogo di Culto, aperto non solo la domenica mattina e il sabato pomeriggio, ma su appuntamento, anche in altri giorni settimanali a tutti coloro che lo vogliamo visitare. Numerosi sono i gruppi di scuole e di turisti che provengono da tutta Italia per ammirare questa mirabile luogo che contiene, oltre a opere artistiche di gran pregio, anche un importante Calendario Perpetuo meccanico ideato tra il 1831 e il 1835 dal matematico e astronomo Giovanni Plana.

Vengono inoltre mensilmente ospitati concerti di importanti artisti (orchestre, musicisti e cantanti) tutti rigorosamente a ingresso libero.

Per saperne di più:

Il blog ufficale http://cappelladeibanchieriemercanti.blogspot.it

Il sito web del Calendario Perpetuo Meccanico conservato www.cappelladeimercanti.it

Il canale Twitter https://twitter.com/capmercanti

Concerto di Natale alla Cappella dei Mercanti con la Cororchestra Vianney

Concerto di Natale alla Cappella dei Mercanti con la Cororchestra Vianney

22 dicembre 2016 | ,

Come ogni anno la Pia Congregazione dei Banchieri, Negozianti e Mercanti di Torino ospita il solenne Concerto di Natale organizzato dalla Cororchestra Vianney, con musiche provenienti da tradizioni vicine e lontane. Una serata da trascorrere in compagnia di buona musica, in amicizia, allegria e serenità, per festeggiare insieme il Natale. Appuntamento alle ore 22,30 in Via Giuseppe Garibaldi, 25. Ingresso libero.

Al termine, a partire dalle ore 24.00, la SANTA MESSA DI SABATO 24 Dicembre 2016, celebrata da “Padre Emiliano”

Nel filmato di repertorio il concerto della Cororchestra Vianney dello scorso anno.

La Cappella dei Mercanti è una Mirabile Galleria di Opere d’Arte per questo fu dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione “Monumento d’alto livello artistico”. Per maggiormente far conoscere queste bellezze.

 

LA CORORCHESTRA VIANNEY

La Cororchestra Vianney nasce nel 2004, dall’unione fra la Corale Polifonica Vianney, diretta da Marco Ravizza, e l’Orchestra Ensemble Giovanile Vianney, diretta da Marco Raiteri, entrambe appartenenti al Laboratorio musicale dell’Associazione Polisportiva Vianney di Torino.

.
Il repertorio spazia dalla musica da film, alla classica, alle tradizioni regionali. Tra le più recenti manifestazione in cui è stata protagonista la formazione, figurano il concerto di chiusura per l’Ostensione della Sindone, presso la Confraternita del S.S. Sudario (2010), una serata di gala dedicata a Cedas-Fiat, presso la Cappella dei Mercanti di Torino (2010) – con cui la Cororchestra oggi collabora periodicamente nella qualità di Formazione Ufficiale della Congregazione – ed alcune manifestazioni nell’ambito di “Italia 150”, nel 2011, il Meeting A.N.I.O.C. (Associazione Nazionale Insigniti Onoreficienze Cavalleresche), edizioni 2012, 2013, 2014, una trasferta nelle Marche, a San Ginesio (MC), sempre nel 2014, per concerti in occasione delle Feste Triennali del SS. Crocifisso.
La Cororchestra Vianney partecipa puntualmente alla programmazione artistica della Provincia di Torino e di alcune circoscrizioni del Comune di Torino, nella realizzazione di manifestazioni folcloristiche e musicali. È associata ad ACP (Associazione Cori Piemontesi), per la quale è stata più volte protagonista della rassegna Piemonte in…Canto, e all’ARBAGA (Associazione regionale Bande e gruppi musicali).
.
Dal 2012 il Laboratorio Musicale Vianney ha conosciuto la fortunata occasione di poter aprire le proprie porte a numerosi spettacoli realizzati nell’ambito del festival MiTo settembre musica, stagioni 2012,2013,2014, cogliendone un proficuo spunto per far conoscere la variegata realtà musicale della Cororchestra Vianney, che desidera coinvolgere con sé un numero sempre crescente di musicisti e coristi del quartiere e della Città.
Con questo spirito, a partire dall’anno di attività 2014/2015, ha aderito alla formazione anche un gruppo di giovani cantanti, dando origine ad una sezione giovanile della Corale Polifonica Vianney, in precedenza costituita da soli adulti.

Il pianoforte di Matteo Catalano alla Cappella dei Mercanti di Torino

Il pianoforte di Matteo Catalano alla Cappella dei Mercanti di Torino

15 dicembre 2016 | ,

Torinomusica 2016 – 2017 è alla sua III Edizione ed offre al pubblico concerti prevalentemente di repertorio cameristico  con una ricca varietà di proposte così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico. Questo incontr

o si svolgerà presso la  Cappella dei Banchieri, Negozianti e Mercanti, sede stabile e principale.

matteo catalanoLa Cappella dei Mercanti è una Mirabile Galleria di Opere d’Arte per questo fu dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione “Monumento d’alto livello artistico”. Per maggiormente far conoscere queste bellezze, tutti i concerti  svolti presso la Cappella dei Mercanti saranno preceduti alle ore 16,30 da una visita guidata gratuita. 

Tutti i concerti sono a ingresso libero

Musicaviva – Piano in Primo Piano
Sabato 17 dicembre 2016 ore 17.00
In collaborazione con il Conservatorio
Giuseppe Verdi di Torino
Classe del Maestro Bruno Bosio
Musica di: J. S. Bach, A. N. Skrjabin,
C. Saint Saens, F. Liszt
Cappella dei Mercanti
Via G. Garibaldi, 25

Matteo Catalano, pianoforte

Johann Sebastian Bach
Toccata in Do minore, BWV 911

Aleksandr Skrjabin
Sonata-fantasia in Sol diesis minore, op. 19
Andante
Presto

Camille Saint-Saëns
Studio in Fa maggiore, op. 111 n° 6
(“Toccata”, dal Finale del quinto Concerto)

Franz Liszt
Sonata in Si minore, S. 178

PIANO IN PRIMO PIANO è una rassegna che prevede otto concerti dedicati al pianoforte sia come strumento solista che in forma cameristica. I concerti saranno tenuti da artisti di chiara fama e da giovani musicisti emergenti. La rassegna, completamente dedicata al periodo romantico prevede l’esecuzione di pagine di importanti compositori dell’epoca come F. Liszt, J. Brahms, L. Van Beethoven, R. Schumann, F. Schubert. F. Chopin. I programmi saranno molto piacevoli e di facile ascolto con l’intento di raggiungere e avvicinare anche l’interesse di un pubblico meno abituato alle frequentazioni concertistiche, scopo principale dell’Associazione. Per meglio entrare nello spirito dell’epoca romantica è stato scelto per l’occasione il prestigioso pianoforte a coda Steingraeber & Soehne sordino Margulis che ci sarà fornito dalla Ditta Pianoforti Bergamini. Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, nei pianoforti a coda, da più di un secolo è oggi riproposto dalla Ditta Steingraeber & Soehne da cui prende il nome e, ad oggi, ne esistono solo tre esemplari in Europa. Il pianoforte che potrete ascoltare in “Piano in Primopiano” è l’unico in Italia. Gli incontri musicali si svolgeranno presso la prestigiosa Cappella dei Mercanti dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 Monumento di alto livello artistico.

Matteo Catalano, pianoforte

Nasce a Torino nel 1993 e comincia lo studio del pianoforte a 11 anni, mostrando subito una naturale predisposizione. Dopo pochi mesi viene ammesso al Conservatorio G. Verdi di Torino e intraprende il percorso di studi decennale nella classe del Maestro Bruno Bosio. Partecipa a diverse Master class, con A. Delle Vigne e Michel Béroff (presso il Conservatorio stesso), D. Merlet (all’interno della Internationale Sommerakademie del Mozarteum, Salisburgo) e con B. Lupo (presso l’Accademia di Pinerolo). Partecipa agli eventi concertistici del Conservatorio: Serate Musicali e Il Conservatorio per Santa Pelagia, sia come solista che come camerista. Nel 2016 conclude il ciclo di studi diplomandosi con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Dopo aver superato l’ammissione, comincia nello stesso anno il Master of Arts in Music Performance presso la Musikhochschule di Basilea, nella classe del Maestro Filippo Gamba.

Musicaviva Associazione Musicale

È un’associazione no profit. Nata nel 2006, è composta da musicisti e appassionati. Musicaviva ha come scopo principale la diffusione della musica classica, affianca all’attività di organizzazione concerti e rassegne, quella di attività didattica promuovendo corsi a partire dalla prima infanzia. Dal 2008 organizza in Mango (CN) un corso estivo di perfezionamento musicale e master class denominato “Mangomusica”. Dal 2012 organizza “Estate Ragazzi in Musica” e nel 2014 nasce la I Edizione di “Torinomusica, Incontra la Musica da Camera quest’anno alla sua III Edizione. Nei vari appuntamenti musicali vengono esplorati tutti gli stili musicali a partire dalla musica rinascimentale, fino alla musica contemporanea. Torinomusica ha il patrocinio della Città di Torino, è sostenuta dalla Fondazione Live Piemonte dal Vivo e da quest’anno collabora con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. Musicaviva è iscritta e collabora con l’Associazione Libera Piemonte che gli ha assegnato un bene confiscato alla mafia, la “Saletta Hindemith”, dedicata a Giovanni Falcone ed alla sua scorta ed a tutte le vittime dei crimini di mafia, messa a disposizione degli associati come sala prova e studio. Musicaviva collabora con il Comune di Torino dove è regolarmente iscritta all’Albo delle Associazioni.

Info:
Musicaviva Associazione Musicale
Sede Legale Via G.Induno 20/A 10137 Torino
Tel//Fax +39 3392739888
e-mail: [email protected]
sito: www.associazionemusicaviva.it

Cappella dei Banchieri, Commercianti e Mercanti: Sito web e blog 

Nella Notte: Suggestioni poetiche in musica alla Cappella dei Mercanti di Torino

Nella Notte: Suggestioni poetiche in musica alla Cappella dei Mercanti di Torino

9 dicembre 2016 | ,

Torinomusica 2016 – 2017 è alla sua III Edizione ed offre al pubblico concerti prevalentemente di repertorio cameristico  con una ricca varietà di proposte così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico. Gli incontri saranno svolti in Torino prevalentemente presso la Cappella dei Mercanti, sede stabile e principale, Chiesa di San Rocco, Chiesa di San Domenico e  presso la Biblioteca Civica A. Della Corte all’interno della  Vila Tesoriera. L’Associazione ha inoltre intrecciato collaborazioni con altre associazioni in Italia, garantendo ai nostri musicisti associati concerti in altre location come a Masserano (BI), Venezia, Firenze, Siena e Sapri (SA).

logo_cappella_mercantiLa Cappella dei Mercanti  (qui il blogè una Mirabile Galleria di Opere d’Arte per questo fu dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione “Monumento d’alto livello artistico”. Per maggiormente far conoscere queste bellezze, tutti i concerti svolti presso la Cappella dei Mercanti saranno preceduti alle ore 16,30 da una visita guidata gratuita.

locandina-duo-stornello-laganaDomenica 11 Dicembre 2016 ore 17.00

Nella Notte: Suggestioni poetiche in musica

musiche di: Bellini, Schumann, Wolf, Brahms, Sati, Tosti, Satie, Debussy
Cappella dei Mercanti
Via G. Garibaldi, 25

Ingresso libero

 

Piano in Primopiano
è una rassegna  inserita nella Stagione Torinomusica, che prevede otto concerti dedicati al pianoforte sia come strumento solista che in forma cameristica. I concerti saranno tenuti da artisti di chiara fama e da giovani musicisti emergenti. La rassegna, completamente dedicata al periodo romantico prevede l’esecuzione di pagine di importanti compositori dell’epoca come F.Liszt, J.Brahms, L.Van Beethoven, R.Schumann, F. Schubert, F.Chopin. I programmi saranno molto piacevoli e di facile ascolto con l’intento di raggiungere e avvicinare anche l’interesse di un pubblico meno abituato alle frequentazioni concertistiche, scopo principale dell’Associazione. Per meglio entrare nello spirito dell’epoca romantica è stato scelto per l’occasione il prestigioso pianoforte a coda Steingraeber & Soehne sordino Margulis che ci sarà fornito dalla Ditta Pianoforti Bergamini. Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, nei pianoforti a coda, da più di un secolo è oggi riproposto dalla Ditta Steingraeber & Soehne da cui prende il nome e, ad oggi, ne esistono solo tre esemplari in Europa. Il pianoforte che potrete ascoltare in “Piano in Primopiano” è l’unico in Italia. Gli incontri musicali si svolgeranno presso la prestigiosa Cappella dei Mercanti dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 Monumento di alto livello artistico.

Musica di Gioacchino Rossini alla Cappella dei Mercanti

Musica di Gioacchino Rossini alla Cappella dei Mercanti

16 novembre 2016 |

Il prossimo concerto in quel “Monumento d’alto livello artistico” che è la Cappella dei Mercanti è dedicato a Gioachino Rossini: potremo ascoltare i cosiddetti  Peches de Vieillesse  “Peccati di vecchiaia”, che consiste in  una raccolta di 150 pezzi vocali e per pianoforte solo di Gioachino Rossini. I pezzi sono raggruppati in quattordici album ciascuno con un titolo ironico. L’ordinamento dei pezzi negli album non riflette la sequenza o le date della loro composizione, che vanno dal 1857 al 1868, poco prima della morte di Rossini. 

locandina_ilaria_posarelliNello specifico potremo ascoltare  una selezione da:
Quelques riens pour album.
Al pianoforte la bravissima pianista Empolese Ilaria Posarelli.
INGRESSO LIBERO
Sabato 19 novembre 2016 ore 17.00 Peches de Vieillesse Selezione da:
Quelques riens pour album
.
Musica di Gioachino Rossini
Cappella dei Mercanti Via G. Garibaldi, 25

Ilaria Posarelli, pianoforte

1. Allegretto
2. Allegretto moderato
3. Allegretto moderato
4. Andante sostenuto – Allegretto – Tempo primo
5. Allegretto moderato
6. Andante maestoso – Allegro brillante
7. Andantino mosso
8. Andantino sostenuto
9. Allegro moderato
10. Andantino mosso
11. Andantino mosso – Allegretto moderato – tempo primo
12. Dans siberienne. Allegretto moderato
13. Allegretto brillante
14. Allegretto vivace
15. Petite Galette Allemande. Allegro brillante
16. Andantino – Allegro brillante
17. A piacere – Andantino mosso. Quasi Allegretto
18. Andantino mosso – Allegro
19. Allegretto moderato
20. Allegro brillante
21. Andantino sostenuto
22. Theme et variations sur le Mode Mineur – Andantino mosso – Allegretto – Largo 23. Theme et variations sur le Mode Majeur – Allegretto moderato – Più mosso
24. Un Rien sur le Mode Enharmonique. Adagio – Andantino mosso.

 

Ilaria Posarelli, pianoforte

Nata a Empoli nel 1987, Ilaria Posarelli intraprende lo studio del pianoforte con Enrico Stellini presso la Scuola di Musica di Fiesole e si diploma brillantemente nel 2009 con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Pier Narciso Masi, presso l’ Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci” di Siena. Nello stesso anno consegue inoltre il diploma biennale di perfezionamento presso l’ “Accademia Musicale di Firenze” nella classe dello stesso M° Pier Narciso Masi. Solista e camerista apprezzata sulla scena internazionale, ha preso parte a importanti festival in Italia e all’ estero: ha suonato per O.S.E.M. – Mexico, Doria International – Tokyo and Takayama, Middelburg Muziek Festival, Havellaendische Musikfestspiele – Schloss Ribbeck, Kammerdakapo Kunstlerhaus – Munchen, Amici della Musica di Firenze, Teatro Goldoni – Livorno, PianoEchos – Alessandria, Toscana Classica, Anacaprifamusica, Amici di Campolofeno – Isola d’ Elba, Ass. Mozart Italia (Firenze), Le vie del Barocco – Palazzo Tursi Genova. E’ stata accompagnata da gruppi da camera ed orchestre quali Orchestra Sinfonica de Extado – Mexico, Cascais and Oeiras Chamber Orchestra, Orchestra Sinfonica del Teatro del Giglio di Lucca, Camerata Ducale di Parma, solisti dell’ O.R.T e del Maggio Musicale Fiorentino, Quartetto Fauves, Collegium Tiberinum, diretta da N. Lalov , M. Niesolowskij, Peter Tiboris, Franz Schottky; ha suonato con musicisti quali Vladimir Mendelssohn, Edgardo Rocha, Arkadi Marasch, David Boldrini, Augusto Vismara, Kamilla Schatz, Roberto Corlianò, Ramon Jaffè e molti altri. Ha frequentato Internazionale KlavierAkademie di Murrhardt – Stuttgart, Accademia di Pinerolo, e si è perfezionata con Pietro De Maria, Dmitri Alexeev, Felix Gottlieb, Stanislav Pochekin, Andrea Lucchesini, Pier Narciso Masi, Daniel Rivera, Sasha Bajcic, Vincenzo Balzani. Per Movimento Classical inciderà nel 2016 l’ opera “Quelches riens pour Album” di Rossini, prima giovane artista coinvolta nel progetto di incidere l’ opera del compositore italiano. E’ direttrice artistica di Italian Opera in Siena.

Dicono di lei:

“Possiede una musicalità spontanea, uno sviluppato senso analitico, profondità di pensiero musicale e una presenza del sentimento senza mai cadere nel sentimentalismo o cattivo gusto” – Sasha Bajcic – Pianista e Didatta

Piano in Primopiano è una rassegna che prevede otto concerti dedicati al pianoforte sia comestrumento solista che in forma cameristica. I concerti saranno tenuti da artisti di chiara fama e da giovani musicisti emergenti. La rassegna, completamente dedicata al periodo romantico prevede l’esecuzione di pagine di importanticompositori dell’epoca come F. Liszt, J. Brahms, L. Van Beethoven, R. Schumann, F. Schubert. F. Chopin. I programmi saranno molto piacevoli e di facile ascolto conl’intento di raggiungere e avvicinare anche l’interesse di un pubblico meno abituatoalle frequentazioni concertistiche, scopo principale dell’Associazione. Per meglio entrare nello spirito dell’epoca romantica è stato scelto per l’occasione il prestigiosopianoforte a coda Steingraeber & Soehne sordino Margulis che ci sarà fornito dallaDitta Pianoforti Bergamini. Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usatonel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, neipianoforti a coda, da più di un secolo è oggi riproposto dalla Ditta Steingraeber & Soehne da cui prende il nome e, ad oggi, ne esistono solo tre esemplari in Europa. Ilpianoforte che potrete ascoltare in “Piano in Primopiano” è l’unico in Italia. Gliincontri musicali si svolgeranno presso la prestigiosa Cappella dei Mercanti dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 Monumento di alto livelloartistico.

Musicaviva Associazione Musicale è un’associazione no profit. Nata nel 2006, è composta da musicisti e appassionati. Musicaviva ha come scopo principale la diffusione della musica classica, affianca all’attività di organizzazione concerti e rassegne, quella di attività didattica promuovendo corsi a partire dalla prima infanzia. Dal 2008 organizza in Mango (CN) un corso estivo di perfezionamento musicale e master class denominato “Mangomusica”. Dal 2012 organizza “Estate Ragazzi in Musica” e nel 2014 nasce la I Edizione di “Torinomusica, Incontra la Musica da Camera quest’anno alla sua III Edizione. Nei vari appuntamenti musicali vengono esplorati tutti gli stili musicali a partire dalla musica rinascimentale, fino alla musica contemporanea. Torinomusica ha il patrocinio della Città di Torino, è sostenuta dalla Fondazione Live Piemonte dal Vivo e da quest’anno collabora con il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. Musicaviva è iscritta e collabora con l’Associazione Libera Piemonte che gli ha assegnato un bene confiscato alla mafia, la “Saletta Hindemith”, dedicata a Giovanni Falcone ed alla sua scorta ed a tutte le vittime dei crimini di mafia, messa a disposizione degli associati come sala prova e studio. Musicaviva collabora con il Comune di Torino dove è regolarmente iscritta all’Albo delle Associazioni.

Torino nascosta. 55 luoghi segreti da scoprire e visitare

Torino nascosta. 55 luoghi segreti da scoprire e visitare

15 novembre 2016 | ,

Dove viveva Paolina Bonaparte nei suoi anni torinesi?
Dove si trova la più importante collezione di colibrì d’Europa?
E il calendario perpetuo unico al mondo che consente d’identificare un giorno qualunque dall’anno 1 fino al 4000?
In quale chiesa si convertì Jean-Jacques Rousseau?
E in quale straordinario locale si può suonare il pianoforte rosa di Fred Buscaglione?

bamberga-torino-nascosta-300x400Chi, torinese o turista, crede di conoscere Torino come le proprie tasche rimarrà sorpreso dai segreti che la città ancora riesce a celare.

Perché al di là dei circuiti consolidati, ai margini o tra le maglie di una città di apparente severità cartesiana, dietro la sobria eleganza delle facciate di chiese e palazzi si nascondono piccoli e grandi capolavori sconosciuti, improvvise esplosioni di fantasia architettonica e decorativa, inaspettati luoghi d’interazione tra storia, arte e territorio.

Un volume inedito che raccoglie 55 luoghi insoliti di Torino, lontani dal turismo di massa, ma di grande fascino: ville collinari e castelli di periferia, mausolei e cappelle segrete, musei appartati e straordinari. E ogni luogo ha una storia da scoprire, personaggi da raccontare, tesori da rivelare. Per ognuno, una descrizione, le informazioni per la visita, un apparato iconografico realizzato ad hoc.

L’AUTORE

Roberto Bamberga (Invorio, Novara, 1984) laureato in filosofia all’Università di Torino, diplomato al Master in Progettazione editoriale dell’Istituto Europeo di Design di Torino e torinese di adozione, collabora con alcuni blog storici e filosofici. Per Edizioni del Capricorno ha pubblicato i volumi Grande Torino. Storia fotografica di un mito (2014) e San Bernardino. La parrocchia di Borgo San Paolo, quartiere operaio di Torino (2015).

Il sito web della casa editrice Edizioni del Capricorno

.

Concerto Chopin VS Liszt alla Cappella dei Mercanti di Torino

Concerto Chopin VS Liszt alla Cappella dei Mercanti di Torino

5 novembre 2016 | ,

Proseguono i concerti alla  Cappella dei Mercanti di Torino, Mirabile Galleria di Opere d’Arte per questo fu dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione “Monumento d’alto livello artistico”.

Sabato 5 novembre 2016 ore 17.00
Chopin VS Liszt
musiche di F. Chopin e F. Liszt
Cappella dei Mercanti Via G. Garibaldi, 25 – Torino
Ingresso libero 

Tutti i concerti svolti presso la Cappella dei Mercanti saranno preceduti alle ore 16,30 da una visita guidata gratuita.

Piano in primopianoPiano in Primopiano è una rassegna che prevede otto concerti dedicati al pianoforte sia come strumento solista che in forma cameristica. I concerti sono tenuti da artisti di
chiara fama e da giovani musicisti emergenti.

La rassegna, completamente
dedicata al periodo romantico prevede l’esecuzione di pagine di importanti
compositori dell’epoca come F. Liszt, J. Brahms, L. Van Beethoven, R. Schumann, F.
Schubert. F. Chopin.

I programmi sono molto piacevoli e di facile ascolto con l’intento di raggiungere e avvicinare anche l’interesse di un pubblico meno abituato alle frequentazioni concertistiche, scopo principale dell’Associazione. Per meglio entrare nello spirito dell’epoca romantica è stato scelto per l’occasione il prestigioso pianoforte a coda Steingraeber & Soehne sordino Margulis fornito dalla Ditta Pianoforti Bergamini. Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, nei pianoforti a coda, da più di un secolo è oggi riproposto dalla Ditta Steingraeber & Soehne da cui prende il nome e, ad oggi, ne esistono solo tre esemplari in Europa. Il pianoforte che potrete ascoltare in “Piano in Primopiano” è l’unico in Italia. Gli incontri musicali si svolgeranno presso la prestigiosa Cappella dei Mercanti dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 Monumento di alto livello artistico.

Il prossimo concerto della rassegna Piano in Primopiano si svolgerà  Domenica 13 novembre 2016 alle ore 17.00 con un Omaggio a J. Brahms
Nicole Brandolino, mezzosoprano
Giacomo Fuga, pianoforte
Enrico Carraro, viola
Cappella dei Mercanti
Via G. Garibaldi, 25

La pagina completa dei concerti

 

Concerto alla Cappella dei Mercanti sabato 29 ottobre 2016

Concerto alla Cappella dei Mercanti sabato 29 ottobre 2016

26 ottobre 2016 |

Torinomusica 2016 – 2017 è alla sua III Edizione ed offre al pubblico concerti prevalentemente di repertorio cameristico con una ricca varietà di proposte così da mantenere sempre alto l’interesse del nostro affezionato pubblico. Gli incontri saranno svolti a Torino prevalentemente presso la Cappella dei Mercanti, sede stabile e principale, Chiesa di San Rocco, Chiesa di San Domenico e presso la Biblioteca Civica A. Della Corte all’interno della Villa Tesoriera.

L’Associazione ha inoltre intrecciato collaborazioni con altre associazioni in Italia, garantendo ai nostri musicisti associati concerti in altre location come a Masserano (BI), Venezia, Firenze, Siena e Sapri (SA).

logo_cappella_mercanti
La Cappella dei Mercanti
è una Mirabile Galleria di Opere d’Arte per questo fu dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione “Monumento d’alto livello artistico”.

torino_musica_cappella_mercanti_2016Per maggiormente far conoscere queste bellezze, tutti i concerti svolti presso la Cappella dei
Mercanti saranno preceduti alle ore 16,30 da una visita guidata gratuita.


CONCERTO DI INAUGURAZIONE

Sabato 29 ottobre 2016 ore 17.00
OMAGGIO A FRANZ LISZT ED ALLA SUA CERCHIA
I grandi maestri del Rinascimento Italiano nella musica di Liszt e nelle Vite del Vasari – Cappella dei Mercanti, via Garibaldi 25 Torino 

Ingresso libero 

PRESENTAZIONE

Con la biografia di Michelangelo il Vasari crea il mito dell’artista demiurgo, che tanto successo avrà nel Romanticismo e che sarà utilizzato per descrivere il genio di Beethoven e l’agire stesso dell’artista romantico. Di qui nasce l’idea di intrecciare la lettura delle “ Vite dei più eccellenti pittori, scultori ed architettori” con le pagine di Liszt ispirate alle opere di Michelangelo, Raffaello e Buffalmacco. Sono compresi brani di raro ascolto come l’”Inno del Papa” e “Alla Cappella Sistina”.

Legge Licia Di Pillo, al pianoforte Massimiliano Génot.

Piano in PrimoPiano è una rassegna che prevede n. 8 concerti dedicati al pianoforte sia come strumento solista che in forma cameristica con altri strumenti e voce. I concerti saranno tenuti sia da artisti di chiara fama sia da giovani musicisti emergenti. Il programma sarà tendenzialmente dedicato al periodo romantico dove si potranno ascoltare tra i più importanti compositori dell’epoca come F. Liszt, J. Brahms, L. Van Beethoven, R. Schumann, F. Schubert. F. Chopin. I programmi saranno molto piacevoli e di facile ascolto con l’intento di raggiungere e avvicinare anche l’interesse di un pubblico meno abituato alle frequentazioni concertistiche, scopo principale dell’Associazione. Per meglio entrare nello spirito dell’epoca romantica è stato scelto per l’occasione il prestigioso pianoforte a coda Steingraeber & Soehne sordino Margulis che ci sarà fornito dalla Ditta Pianoforti Bergamini nostra “Patner” in questo progetto. Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”. Scomparso, nei pianoforti a coda, da più di un secolo è oggi riproposto dalla Ditta Steingraeber & Soehne da cui prende il nome, e ad oggi ne esistono solo n. 3 esemplari in Europa e quello che sarà utilizzato per la rassegna è l’unico in Italia. Gli incontri musicali si svolgeranno presso la prestigiosa Cappella dei Mercanti dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 Monumento di alto livello artistico

Licia Di Pillo, voce recitante

Ha seguito il corso di dizione, espressione vocale, recitazione al microfono e doppiaggio con Ivo De Palma. Ha partecipato a stage teatrali con la Compagnia Cuocolo-Bosetti e con il performer Max Bottino approfondendo l’uso della voce con il metodo funzionale di canto del Lichtenberger Institut. Incuriosita e stimolata dai legami tra le varie forme d’arte ha partecipato a reading e spettacoli teatrali contraddistinti dall’approfondimento del rapporto tra parola e suono. Tra le collaborazioni più recenti si ricordano “Lezioni di Piano – The Piano” lettura – concerto a due voci e pianoforte tratta dal film di Jane Campion al Museo Borgogna di Vercelli; “Suona Suona, Rimbaud!” presso la Fondazione Merz di Torino con la prima esecuzione assoluta del melologo “Vertige” di Davide Carmarino (voce e pianoforte), “Liszt, l’ultimo incontro” all’interno della rassegna “Liszt, Roma, Sgambati … e altro” di Villa D’Este a Tivoli, per voce e pianoforte; “The Hours”, una lettura-concerto a due voci e pianoforte su testi di Virginia Woolf e colonna sonora di Philip Glass, tratta dall’omonimo film.

Massimiliano Génot, pianoforte

Massimiliano Génot nasce a Pinerolo dove inizia gli studi musicali: a sedici anni si diploma in pianoforte e poi in composizione presso il Conservatorio di Torino insieme agli studi classici. Si perfeziona con Aldo Ciccolini presso l’ Accademia Perosi di Biella e con Maria Tipo al Conservatoire de Genève dove ottiene il Premier Prix de Virtuosité avec distinction. Conclude i suoi studi all’ Accademia di Imola con Lazar Berman e Piero Rattalino. Debutta nel 1991 con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, nel 1994 viene premiato al Concorso Busoni di Bolzano, al Rina Sala Gallo di Monza, ed al Mavi Marcoz di S. Vincent. In precedenza aveva vinto la selezione del Ministero degli Esteri per concerti all’ estero. Come solista con l’ orchestra si ricordano l’esecuzione del Concerto K 271 di Mozart con l’Orchestra del Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, del Concerto per pf. di Giuseppe Verdi con L’ Orchestra Toscanini di Parma, del Secondo Concerto di Chopin con L’ Orchestra Sinfonica Sicilianae con la Savaria Orchestra, del Totentanz di Liszt con l’ Orchestra Bruni di Cuneo, del Concerto in sol di Ravel con la Sinfonica Nazionale dell’Ecuador. Tra le istituzioni che lo hanno invitato figurano: il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Comunale di Bologna, L’ Opera di Roma, l’ Accademia di Francia e l’Accademia di Santa Cecilia di Roma, Villa Pignatelli di Napoli, il Gasteig di Monaco, il Museo Wagner di Bayreuth, dove ha inciso un cd sul pianoforte appartenuto al compositore, il Museo Chopin di Varsavia, La Musikhalle di Amburgo. Ha inciso in prima assoluta la Scuola della Velocità di Carl Czerny secondo i metronomi originali, l’opera pianistica del compositore torinese Leone Sinigaglia, i suoi Lieder, l’opera per violino e pf. con la sorella Alessandra e con il soprano Anja Kampe. Scrive di pianoforte per il mensile Musica. I suoi brani pianistici sono editi da Sconfinarte. Insegna attualmente tecniche pianistiche presso il Conservatorio“ Verdi” di Torino. È stato Visiting Professor presso il Conservatorio Reale di Bruxelles, a Danzica, Poznam ed Istanbul e presso L’ Oficina de Musica di Curitiba in Brasile. E’ stato direttore artistico dell’ Associazione per la Riscoperta del Patrimonio Musicale Piemontese e coordinatore di rassegne quali Franz Liszt: un musicista per l’ Europa ed il convegno Pianofuturo: innovazione e didattica. Per la sua recente interpretazione del Secondo Concerto per pf. ed orchestra di Rachmaninov ha ricevuto il Premio Federico Ghedini della Fondazione Delfino. Ha inaugurato nell’agosto del 2016, l’ Art City Center di Jinan in Cina con un concerto all’ aperto seguito da migliaia di persone e trasmesso dalla televisione cinese.

Info: Musicaviva Associazione Musicale

Sede Legale Via G.Induno 20/A 10137 Torino
Tel – Fax +39 3392739888
e-mail: [email protected]
sito: www.associazionemusicaviva.it

loghi_torino