Quantcast
Erasmus + sostegno linguistico online

Erasmus + sostegno linguistico online

8 dicembre 2015 | , ,

images (6)Erasmus +, il nuovo programma dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020, propone sostegno linguistico online (OLS) uno strumento per facilitare l’apprendimento delle lingue comunitarie e verificare i progressi nello studio.

Lo studio delle lingue straniere è sempre più indispensabile ed è un plus sia nella vita quotidiana che in quella lavorativa. Tramite OLS i giovani potranno testare le competenze nella lingua straniera che utilizzeranno per studiare, lavorare o fare volontariato all’estero. Inoltre, i partecipanti selezionati potranno svolgere un corso di lingua online per perfezionare le proprie competenze.

OLS al momento è disponibile per il tedesco, inglese, spagnolo, italiano, francese, olandese.

Per prima cosa viene data la possibilità di fare un test online di valutazione, successivamente coloro che hanno svolto il test potranno accedere ai corsi online di lingue. L’accesso ai corsi è finanziato dall’UE nell’ambito del programma Erasmus+.

Per ulteriori informazioni visitate il sito:

http://erasmusplusols.eu/it/

Aprire uno sportello Eurodesk

Aprire uno sportello Eurodesk

17 novembre 2015 | , ,

download (8) Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus + dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi promossi dall’Unione europea che si rivolgono ai giovani.

Attualmente Eurodesk cerca di ampliare la propria rete e c’è tempo fino al 18 dicembre 2015 per proporre la propria candidatura.

Gli enti pubblici o privati (con preferenza per quelli in convenzione con il pubblico) interessati potranno aderire alla rete in qualità di:

  • Antenna per la Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani – con formazione, supporto e strumenti atti a fornire servizi di informazione e promozione sui programmi europei di interesse per i giovani
  • Agenzia per la Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani – con formazione, supporto e strumenti atti a fornire servizi di informazionepromozione e orientamento sui programmi europei di interesse per i giovani
  • Centro per la Mobilità Educativa Transnazionale dei giovani – con formazione, supporto e strumenti atti a fornire servizi di informazionepromozioneorientamento e progettazione sui programmi europei di interesse per i giovani e nel più vasto ambito dell’euro-progettazione

Possono inviare la candidatura di adesione alla rete nazionale italiana Eurodesk le strutture che si occupano di informazione e orientamento inserite negli enti locali (e loro aggregazioni territoriali) ed in altri enti pubblici, in particolare quelle strutture che hanno i giovani come target prioritario e/o l’Europa come ambito di intervento.
Possono inviare la candidatura di adesione anche enti privati, con preferenza per quelli che operino sul territorio in virtù di una convenzione con un ente pubblico per l’erogazione di servizi di informazione e orientamento sull’Europa e/o per i giovani.

In Piemonte si possono trovare sportelli Eurodesk ad Alba, Cuneo, Mondovì, Saluzzo e Verbania Pallanza.

 

Per ulteriori informazioni:

http://www.eurodesk.it/notizie-promo/adesione-alla-rete-nazionale-italiana-eurodesk

Guida a Erasmus +

Guida a Erasmus +

12 novembre 2015 | , ,

images (7) La Commissione europea ha pubblicato una guida (disponibile anche in italiano) con informazioni utili per chi è interessato al programma Erasmus+.

Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020.

La guida si rivolge in particolare a enti e istituzioni che organizzano attività sostenute dal programma e ai partecipanti, ovvero quelle persone (studenti, tirocinanti, apprendisti, alunni, studenti adulti, giovani, volontari o professori, insegnanti, formatori, animatori giovanili, professionisti nel settore dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, ecc.) coinvolte nelle attività organizzate dalle organizzazioni partecipanti.

Il documento fornisce informazioni su:

  • le priorità del programma
  • le azioni sostenute
  • i finanziamenti disponibili per le varie azioni
  • le modalità di partecipazione.

Si tratta senza dubbio di un documento utile sia che per chi vuole informazioni generali su Erasmus +, sia per chi ha delle domande più specifiche.

Al fondo della guida potrete poi trovare alcuni link molto utili.

Guida a Erasmus +:

http://ec.europa.eu/programmes/erasmus-plus/documents/erasmus-plus-programme-guide_it.pdf

UE: 50 milioni di euro per giovani agricoltori

UE: 50 milioni di euro per giovani agricoltori

30 settembre 2015 | , ,

mietitura Il Consiglio di Amministrazione della Banca Europea degli Investimenti (BEI) ha autorizzato la concessione all’ISMEA (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare)  di una prima linea di credito di 50 milioni di euro. Questi soldi saranno destinati finanziamento di iniziative di start-up e ampliamento di imprese agricole da parte di agricoltori che siano under 40. I giovani imprenditori agricoli potranno utilizzare tali fondi in particolare per investimenti destinati al miglioramento dell’efficienza aziendale, all’internazionalizzazione e al commercio elettronico.

Nelle prossime settimane verranno definite le modalità di intervento dell’Istituto e potranno essere avviate le prime istruttorie di fido da parte dell’ISMEA.

Si tratta di una importante occasione per il nostro territorio che può essere utile per molti dei giovani imprenditori agricoli che incontro spesso quando visito le aziende piemontesi e che si contraddistinguono per il loro entusiasmo.

Un premio per i giovani sull’integrazione

9 gennaio 2015 |

en-eu-charlemagneyouthprizeMentre continuano ad arrivarci notizie sull’orrore della strage francese, figlia del fondamentalismo, voglio simbolicamente dare spazio al concorso “Charlemagne Youth Prize”. Ho deciso di parlarvi di questo progetto perchè è rivolto ai giovani – dai 16 ai 30 anni – e perchè si concentra sul tema dell’integrazione europea. I giovani e l’integrazione sono infatti due pilastri importanti del nostro futuro e dell’Europa che vogliamo, soprattutto alla luce dei tragici avvenimenti di questi giorni.

Il Premio viene assegnato ogni anno dal Parlamento europeo congiuntamente alla Fondazione del premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana ed è rivolto a quei progetti che favoriscono l’integrazione e un sentimento comune di cittadinanza europea.

I primi ammontano rispettivamente a 5mila, 3mila e 2mila euro. I vincitori avranno anche la possibilità di visitare il Parlamento europeo a Bruxelles o Strasburgo e la data ultima per partecipare è fissata al 2 febbraio 2015.

Possono partecipare tutti i cittadini europei tra i 16 e i 30 anni che portino dei progetti che promuovano la comprensione europea e internazionale; favoriscano lo sviluppo di un sentimento comune dell’identità e dell’integrazione europea; servano da modello di comportamento per i giovani che vivono in Europa e offrano esempi pratici di cittadini europei che vivono insieme come una sola comunità.

Potete trovare ulteriori informazioni a questo link

www.charlemagneyouthprize.eu