Quantcast
Più gelo che neve

Più gelo che neve

19 gennaio 2019 |

Aspetto dominante del periodo in arrivo sarà il freddo umido continentale. Pioggia e nevischio dalle prime ore alla mattina di sabato. Le brevi comparse di sole di sabato saranno la costante di domenica, ma da lunedì il sole schianterà le minime a valori importanti (-7, -8) fino a mercoledì quando per due giorni sarà protagonista qualche nevicata di media intensità ma debole determinazione essendo mista ad acqua specie nei pomeriggi e le temperature saranno abbastanza alte da non produrre eccessivi disagi.

Varrà però la pena di pulire strade e camminamenti perché a partire da venerdì e sabato torneranno minime pesanti più prolungate con il rischio di ghiaccio.

Un po’ di neve mista ad acqua è prevista anche per la metà della settimana successiva.

«Se tu fossi di ghiaccio ed io fossi di neve che freddo amore mio, pensaci bene, far l’amore» F. De Gregori, “Non c’è niente da capire”

Temperature in discesa

Temperature in discesa

1 gennaio 2019 |

Domani, martedì 2, un po’ di ventilazione rischiarerà il cielo dalla foschia di capodanno che fino alla settimana ventura non si dovrebbe rivedere, quando potrà verificarsi anche una sparuta breve nevicata.

In compenso le minime andranno in caduta libera graduale fino a toccare i 7-8 gradi sotto lo zero tra giovedì e venerdì, quando la massima non supererà i 5°, proseguendo così anche dopo un weekend più clemente dopo il quale le minime saranno più accettabili. Freddo e mancanza di precipitazioni potranno accentuare i fenomeni virali già ampiamente diffusi.

Bigio il ciel, la terra brulla:
questo mese poverello
nella sporta non ha nulla,
ma tien vivo un focherello
(Renzo Pezzani)

Un lunedì freddo, ma poi sole

Un lunedì freddo, ma poi sole

13 maggio 2018 |


Rovesci rabbiosi e vento nella notte di domenica con strascichi per tutto un lunedì decisamente freddino per la stagione.

Da martedì netto miglioramento e temperature in rimonta, anche se tra giovedì sera e venerdì potrà fare ancora qualche piccolo rovescio.

Ad un sabato stentato dovrebbero seguire dei giorni gradevoli fino a giovedì.


La settimana in breve:

  • Lunedì
  • Martedì
  • Mercoledì
  • Giovedì
  • Venerdì
  • Sabato
  • Domenica
  • A seguire
La “Smorfia” quotidiana primaverile

La “Smorfia” quotidiana primaverile

7 maggio 2018 | , ,

I temporali che caratterizzano il periodo vanno spostandosi. Quelli di oggi sono passati un po’ a lato, fra la notte e il tardo pomeriggio. Domani, martedì, avremo soprattutto sole, mentre riprenderanno i rovesci con verosimile intensità dalla notte del martedì al primo mattino del giovedì con una tregua dalla mattina all’ora di pranzo di mercoledì.

Giovedì avremo soprattutto sole, mentre tra venerdì e sabato dovremmo aspettarci delle ottime giornate primaverili e gradevolmente temperate.

Non altrettanto ci andiamo ad aspettare tra il tardo pomeriggio di sabato e la mattina di lunedì.

In breve:

  • Martedì 
  • Mercoledì
  • Giovedì
  • Venerdì
  • Sabato
  • Domenica

 

 

La pressione bassa

La pressione bassa

8 aprile 2018 | , ,

Pioggia forte nella prima mattina di lunedì ma soprattutto mercoledì con un crescendo considerevole in nottata e una lunga coda per tutto giovedì.

Fino ad allora di sole ne vedremo poco e la pioggia s’interromperà lunedì pomeriggio per riprendere nella prima mattinata del giorno dopo. Anche la temperatura non salita di molto, ma dal pomeriggio di venerdì il clima primaverile avrà la meglio e il fine settimana, per quanto con qualche possibile breve rovescio, si prevede piacevole per proseguire anche nella settimana entrante con della possibile umidità.

Nel bene e nel male, niente allarmismi

Nel bene e nel male, niente allarmismi

14 marzo 2018 |
I prati di Marginea – Dicotomie | Opera di Graziano Rey

I prati di Marginea – Dicotomie | Opera di Graziano Rey

Aggiornamento di mezza settimana per confermare che per domani in città di neve non se ne vedrà.

Pioggia, sì, ma senza particolari eccessi, con un ritorno decisamente più modesto tra sabato e domenica mattina.

Ci rimarranno male giusto quelli che hanno gridato alla primavera senza fondamenti: neanche dopo l’inizio astronomico ne sentiremo l’arrivo. Domani ci sarà il primo assaggio di quell’appiattimento di temperature che riprenderà da venerdì sera: massime sbiadite e in compenso minime tranquille. Poi, da mercoledì assieme al ritorno di un pallido sole con nuvolosità torneremo al clima della settimana scorsa, con temperature comprese tra -2 e 12 gradi.

Per avere un tempo migliore bisogna lasciare passare ancora sia questa che la prossima settimana.

Torneremo a parlarne ancora.