Quantcast
Bonet: dolce al cacao con amaretti e rum

In piemontese bonet significa cappello, e questo nome probabilmente deriva dalla forma dello stampo usato tradizionalmente per questo dolce al cucchiaio a base di cacao e amaretti, o forse è dovuto al fatto che chiude il pranzo, che quindi fa da cappello al pasto. In alcuni documenti storici del Piemonte nel XIII viene menzionato il bonet anche se in una versione diversa da quella che conosciamo, visto che non contiene il cacao, ingrediente che apparirà sulle tavole europee solo dopo la scoperta dell’America.

Tempo di realizzazione: 30 min preparazione – 45 o 50 min cottura

Difficoltà: semplice

Ingredienti per 6 persone:

100 gr. di amaretti tritati + alcuni interi per decorare a piacere

50 gr. di cacao amaro in polvere

700 ml. di latte fresco

10 tuorli d’uovo

250 gr. di zucchero (di cui 100 per da caramellare)

½ bicchiere di rum

Preparazione:

Accendere il forno a 180° in modo che si riscaldi. Sbattere con la frusta (o meglio in una planetaria) i tuorli d’uovo con lo zucchero fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Sbriciolare gli amaretti o tritarli in un mixer per ottenere della polvere sottile (tranne quelli da tenere da parte interi per la decorazione). Mescolare il cacao con la polvere di amaretto, meglio setacciandoli entrambi per eliminare eventuali grumi o pezzettini.

Caramellare lo zucchero rimanente (100 gr.) in un pentolino, senza mescolare, fino a che non ha un bel colore ambrato scuro. Versare il caramello in uno stampo da forno (della forma che preferite:ciambella, rettangolare da plum cake, ecc) in modo che aderisca bene su tutti lati. Fare attenzione che tutti i lati siano ben coperti da uno strato di caramello, per questo prima che il caramello indurisca, muovere lo stampo in tutte le direzioni facendo aderire bene lo zucchero.

In un’altro tegame scaldare un po’ il latte senza però portarlo ad ebollizione. Incorporare nel composto di uovo e zucchero il rum, il cacao con l’amaretto e il latte tiepido. Me scolare bene il composto, che potrebbe sembrare anche un po’ troppo liquido, ma che si addenserà durante l a cottura. Versare il composto nello stampo da forno con dentro il caramello indurito e fasciare con carta di alluminio.

Mettere questo stampo in uno piu grande pieno d’acqua per cuocere a bagnomaria nel forno. L’altezza dell’acqua deve essere alla metà dello stampo l’acqua non deve mai bollire, quindi regolare la temperatura del forno se dovesse accadere. Infornare per 45 – 50 minuti a 180°. Il bonet sarà cotto quando vedrete che inizierà a staccarsi dalle pareti dello stampo; togliere dal forno e lasciate raffreddare completamente a temperatura ambiente. Sformare su un piatto da portata e decorate con gli amaretti tenuti da parte.

Consigli

In alternativa al rum si può utilizzare mezzo bicchiere di caffè oppure la scorza grattugiata di mezzo limone.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram