Quantcast

Una semplice ricetta vegetariana per gli amanti degli asparagi. Si tratta di una preparazione semplice semplice, ed utilizzando una pentola a pressione per la cottura a vapore è anche molto veloce! Potete utilizzare gli asparagi preparati in questa maniera sia come antipasto che come contorno, al massimo avendo cura di modificare la presentazione in base alle vostre esigenze. Ne caso vogliate o dobbiate preparare una cena vegetariana è anche possibile usare questo piatto come un secondo, visto che contiene anche le proteine, date dal formaggio.

 Difficoltà: semplice Tempo di realizzazione: 25/30 minuti Ingredienti: 1,5 Kg di asparagi 50 gr. di Burro 130 gr. di fontina (oppure di formaggi a scelta; se vi piacciono saporiti potete utilizzare anche la toma piemontese) sale q.b. Preparazione:

Lavare delicatamente gli asparagi facendo attenzione a non rompere le punte, molto delicate. Se gli asparagi non sono regolari consiglio di tagliarli tutti della stessa lunghezza eliminando la parte più spessa, che cuoce più lentamente. Di tutti gli asparagi assicurarsi che la parte in fondo non sia bianca, in quel caso eliminarla  perché si tratta della parte lagnosa del gambo, sbucciateli anche con un pela patate (questo però è facoltativo,serve solo renderli più morbidi). Metterli in una pentola a pressione con la retina per la cottura a vapore e un bicchiere d'acqua; chiudere la pentola e mettere sul fuoco. Da quando esce il vapore dalla valvola cuocere per circa 6 minuti poi spegnere e fare uscire il vapore. Una volta estratti dovranno essere morbidi ma comunque con una certa consistenza.

Se non volete utilizzare la cottura a vapore potere fare bollire nel metodo convenzionale gli asparagi, possibilmente legati in un unico mazzo con del filo per arrosti e messi in verticale in una pentola abbastanza alta, in questo caso la cottura è di mezz'ora o 40 minuti, in base al diametro degli asparagi, consiglio di provare ad infilzarli con una forchetta nel gambo per accertarsi che siano ben cotti, se la forchetta passa senza incontrare troppa resistenza allora è giunto il momento di scolarli.

In una padella antiaderente, larga abbastanza da contenere gli asparagi interi, fare sciogliere il burro (senza farlo bruciare, per cui meglio con un goccio d'olio) e salare il tutto a piacere. Una volta ben sciolto mettere nella padella gli asparagi rivolti tutti dalla stessa parte. Lasciarli rosolare qualche minuto nel burro facendoli girare su se stessi (meglio muovendo la padella, così non si rompono) poi cospargerli con della fontina o altro formaggio a scelta. In base al risultato che volete ottenere potete cospargere solo la parte centrale degli asparagi ottenendo una specie di legatura filante oppure solo le punte, tutto dipende dalla vostra fantasia. Fare sciogliere il formaggio coprendo un paio di minuti con un coperchio. Servire ben caldi.

Consigli:

Potete creare anche delle tortine, adatte soprattutto se volete utilizzare questo piatto come antipasto: basta tagliare in 2 o 3 parti gli asparagi magari tenendo da parte le punte (un centimetro e mezzo o due). In questo modo ne mettete la quantità giusta per una piccola portata nella padella e la cospargete di formaggio, ottenendo una specie di sole che potete poi decorare con le punte avanzate a vostra fantasia. Se volete fare tanti piccoli "soli" tutti assieme potete farli facendo fondere il formaggio nel forno, sulla piastra di cottura oppure in stampini tondi di acciaio.

Se utilizzate questo piatto invece come contorno ricordatevi di diminuire le quantità di asparagi, dovranno essere sue o tre  al massimo e consiglio anche di ridurre la quantità di formaggio, metterne solo poco perché non risultino troppo pesanti, specie se accompagnano pietanze a base di carne.

Infine, potete utilizzare questa ricetta come secondo vegetariano ed in questo caso potete utilizzare un formaggio dal sapore delicato, come la caciotta o lo Spess Ossolano se volete un formaggio tipico, e poi aggiungere sopra il classico uovo all'occhio di bue. Utilizzando bene il formaggio e l'uovo, facendo 4 o 5 asparagi per volta in padella potere realizzare delle portate singole anche con un bellissimo effetto scenico: usando gli asparagi interi potete fare striscioline che li legano con il formaggio e sopra mettere l'uovo, magari con una spolverata di sale e pepe. Se volete essere meno classici potete fare i "soli nel forno, mettendo bene a raggiera gli asparagi tagliati e cuocere a parte l'uovo. Una volta sfornati, metter l'uovo sugli asparagi e decorare il tutto con le punte di asparagi... farete un figurone!!!

   
3 Laciateli insaporire per 6-7 minuti scuotendo ogni tanto il tegame per girarli. Cospargete le punte con la fontina tagliata a lamelle e coprite per consentire al formaggio di fondere più facilmenete. Saranno pronte dopo due o tre minuti. Portate subito in tavola.
 

Una semplice ricetta vegetariana per gli amanti degli asparagi. Si tratta di una preparazione semplice semplice, ed utilizzando una pentola a pressione per la cottura a vapore è anche molto veloce! Potete utilizzare gli asparagi preparati in questa maniera sia come antipasto che come contorno, al massimo avendo cura di modificare la presentazione in base alle vostre esigenze. Ne caso vogliate o dobbiate preparare una cena vegetariana è anche possibile usare questo piatto come un secondo, visto che contiene anche le proteine, date dal formaggio.

 Difficoltà: semplice

Tempo di realizzazione: 25/30 minuti

Ingredienti:

1,5 Kg di asparagi

50 gr. di Burro

130 gr. di fontina (oppure di formaggi a scelta; se vi piacciono saporiti potete utilizzare anche la toma piemontese)

sale q.b.

Preparazione:

Lavare delicatamente gli asparagi facendo attenzione a non rompere le punte, molto delicate. Se gli asparagi non sono regolari consiglio di tagliarli tutti della stessa lunghezza eliminando la parte più spessa, che cuoce più lentamente. Di tutti gli asparagi assicurarsi che la parte in fondo non sia bianca, in quel caso eliminarla  perché si tratta della parte lagnosa del gambo, sbucciateli anche con un pela patate (questo però è facoltativo,serve solo renderli più morbidi). Metterli in una pentola a pressione con la retina per la cottura a vapore e un bicchiere d’acqua; chiudere la pentola e mettere sul fuoco. Da quando esce il vapore dalla valvola cuocere per circa 6 minuti poi spegnere e fare uscire il vapore. Una volta estratti dovranno essere morbidi ma comunque con una certa consistenza.

Se non volete utilizzare la cottura a vapore potere fare bollire nel metodo convenzionale gli asparagi, possibilmente legati in un unico mazzo con del filo per arrosti e messi in verticale in una pentola abbastanza alta, in questo caso la cottura è di mezz’ora o 40 minuti, in base al diametro degli asparagi, consiglio di provare ad infilzarli con una forchetta nel gambo per accertarsi che siano ben cotti, se la forchetta passa senza incontrare troppa resistenza allora è giunto il momento di scolarli.

In una padella antiaderente, larga abbastanza da contenere gli asparagi interi, fare sciogliere il burro (senza farlo bruciare, per cui meglio con un goccio d’olio) e salare il tutto a piacere. Una volta ben sciolto mettere nella padella gli asparagi rivolti tutti dalla stessa parte. Lasciarli rosolare qualche minuto nel burro facendoli girare su se stessi (meglio muovendo la padella, così non si rompono) poi cospargerli con della fontina o altro formaggio a scelta. In base al risultato che volete ottenere potete cospargere solo la parte centrale degli asparagi ottenendo una specie di legatura filante oppure solo le punte, tutto dipende dalla vostra fantasia. Fare sciogliere il formaggio coprendo un paio di minuti con un coperchio. Servire ben caldi.

Consigli:

Potete creare anche delle tortine, adatte soprattutto se volete utilizzare questo piatto come antipasto: basta tagliare in 2 o 3 parti gli asparagi magari tenendo da parte le punte (un centimetro e mezzo o due). In questo modo ne mettete la quantità giusta per una piccola portata nella padella e la cospargete di formaggio, ottenendo una specie di sole che potete poi decorare con le punte avanzate a vostra fantasia. Se volete fare tanti piccoli “soli” tutti assieme potete farli facendo fondere il formaggio nel forno, sulla piastra di cottura oppure in stampini tondi di acciaio.

Se utilizzate questo piatto invece come contorno ricordatevi di diminuire le quantità di asparagi, dovranno essere sue o tre  al massimo e consiglio anche di ridurre la quantità di formaggio, metterne solo poco perché non risultino troppo pesanti, specie se accompagnano pietanze a base di carne.

Infine, potete utilizzare questa ricetta come secondo vegetariano ed in questo caso potete utilizzare un formaggio dal sapore delicato, come la caciotta o lo Spess Ossolano se volete un formaggio tipico, e poi aggiungere sopra il classico uovo all’occhio di bue. Utilizzando bene il formaggio e l’uovo, facendo 4 o 5 asparagi per volta in padella potere realizzare delle portate singole anche con un bellissimo effetto scenico: usando gli asparagi interi potete fare striscioline che li legano con il formaggio e sopra mettere l’uovo, magari con una spolverata di sale e pepe. Se volete essere meno classici potete fare i “soli nel forno, mettendo bene a raggiera gli asparagi tagliati e cuocere a parte l’uovo. Una volta sfornati, metter l’uovo sugli asparagi e decorare il tutto con le punte di asparagi… farete un figurone!!!

 

 

3 Laciateli insaporire per 6-7 minuti scuotendo ogni tanto il tegame per girarli. Cospargete le punte con la fontina tagliata a lamelle e coprite per consentire al formaggio di fondere più facilmenete. Saranno pronte dopo due o tre minuti. Portate subito in tavola.

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram