Quantcast
iPad: sintesi di un cambiamento annunciato

Ebbene sì: ho ceduto alla mia Apple Addiction, come la chiama un collega filo-coreano e ho acquistato il nuovo iPad Air!
La notizia vera però non è questa. Ciò che ho da dire di interessante è che, di ritorno da Milano dove l’ho tenuto acceso indefessamente dalle 10 alle 17 consumando il 40-50% della batteria, sto scrivendo sul treno sfruttando la splendida tastiera della Logitech che ho pagato poco meno di 80€ e che compensa egregiamente i limiti delle dimensioni contenute di quella grafica e sono molto soddisfatto della sua praticità e delle leggerezza che ho sfruttato per tutto il giorno registrando, fotografando e annotando con lo splendido Audionote senza farmi neppure granché notare dagli altri partecipanti alla riunione. Questo nonostante la RAM sia solo di 512 MB, il processore sia ancora quello dell’iPad 2, lo schermo non sia quello Retina, il collegamento in rete non sia quello più potente… 

Come? 

Dici che mi sto sbagliando? 

Che è tutto il contrario? 

Che iPad Air tutte queste cose le ha? 

Nooo!… 

Ho solo dimenticato di dire che oggi non sono uscito con l’iPad Air, ma con il Mini. 

Sì quello vecchio, non quello nuovo che è appena arrivato. 

È un grande amore! 

…e l’Air, chiedi, che te ne fai? 

Sei pentito di averlo acquistato? 

No. Affatto: devi ben avere qualcosa in panchina per quando ti serve XL. 

Tuttavia, le dimensioni contano.
E “Piccolo è bello”!

Rifinito con l’ottimo Post per iPad

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram