Quantcast
Nuovi iPad 4 e Mini, iMac, Macbook. Prime impressioni a caldo. Tirate dietro senza prove, ma senza tanti dettagli.
Che cosa hanno mostrato in California questa sera? Potetevate già leggere sui siti specializzati articoli analitici finiti mentre ancora stavano parlando e domani ne saranno pieni tutti i giornali. Che senso hanno queste poche righe? Intanto molti dettagli annoiano la maggior parte di amici e lettori quasi quanto a me le discussioni del dopo partita. Poi in questi casi vale tirare dei giudizi secchi e telegrafici, anche se possono risultare pregiudizievoli.  

MacBook 13" Retina

Molto bello. Ovviamente caro. Leggero, sottile, con disco flash simile al Macbook Air e disco magnetico da 1 a 3 terabyte. Hanno venduto come loro novità il disco ibrido che esiste da circa 3 anni, ma la soluzione per distribuire le risorse sui diversi storage è molto elegante. Cannibalizzerà il MacBook Air e questo che cosa diventerà? L'iPad con tastiera come il Surface Pro?  

Nuovi iMac

Di un'eleganza ammirevole: 5 mm di spessore per 21 e 27 pollici!!! Sensazione di fragilità. Carissimi: ce li si può permettere sempre meno! Il driver ottico esterno rovina tutto l'equilibrio estetico. D'altronde, ha senso un desktop senza DVD?  

IPad di 4ª generazione

Dopo la fregatura di quelli precedenti la sospensione di giudizio è d'obbligo. Diciamo che sono quelli che ci si aspettava la primavera scorsa. Processore 2 volte più potente, non solo nominalmente come la 3ª gen. Il Wi-Fi Dual Band visto l'uso sempre più Cloud di tutto lo rende più ambito degli stessi computer. Il resto è uguale al 3, prezzi compresi, ma questa volta si direbbe davvero, non come la durata della batteria dell'altro. Oggetto di riferimento per power user da divano (blogger, autori, consulenti, giornalisti…). Se avessi acquistato iPad in primavera avrei chiuso con Apple vita natural durante. Il 3ª gen. Lo hanno anche soppresso dai cataloghi, pur lasciando ancora il 2 a prezzo inalterato! Da domani occhio alle svendite, ma sono sicuro che sarà più intelligente acquistare un Mini iPad.  

Mini iPad

Decisamente bello. Classico esempio della genialità dello staff di Ive: pochi cambiamenti estetici, quasi invisibili ma che conferiscono all'oggetto un'eleganza sportiva quasi ineffabile. Peso extra-piuma, spessore zen, con queste dimensioni ottimo per le foto; peccato per la fotocamera deboluccia. Una questione fondamentale mi è sfuggita: la versione cellular telefona? Bella la cornice di profilo e la mela con l'ombra dietro, ma il capolavoro è la fruibilità dello schermo: la cornice, nonostante lo spessore esiguo, è ai minimi termini e come sempre elegante. Avevo scommesso che Apple non avrebbe cannibalizzato iPhone - almeno per il momento, con la salma ancora tiepida. Per tutto il resto equivale alle caratteristiche dell'iPad 2 in scala ridotta. Anche nel prezzo: fra un Kindle HD e un Google Nexus entrambi a 260€ e un Mini iPad di base a 100€ in più ma con molta tecnologia i più e quella meraviglia di parco App il confronto non si pone neppure. Molto bello e spietato il confronto sullo spazio utile fra Mini iPad e Tablet 7" Android: 62% in più nel primo (per esperienza è vero!).
Infine fra 9,7" del modello esteso e 7,9" di quello Mini, quel pollice e mezzo pesa solo nel guardare i film e per il mio astigmatismo - tanto comunque gli occhiali devo mettermeli comunque con entrambi!… Ideale per managerini da corsa e studenti, oltre che innamorati e collezionisti. Si possono prenotare fra qualche giorno e i primi sono disponibili dopo Ognissanti. Un consiglio? Aspettate di prenderli in mano, provarli per bene e magari anche lasciarli provare agli altri prima di trovare sorprese come nel passato. Infine, con il mio iPad 1 quasi inutilizzabile dopo tre anni e pagato come un computer di lusso sto rassegnandomi all'idea dell'upgrade, ma devo dire che sono molto indeciso. Un'idea per gli acquisti? Pensare ad un Mini Cellular 16 o 32 GB: almeno è una soluzione diversa e lasciarsi aperta l'opzione di un 4ª gen, anche Wi-Fi primo prezzo.  

Che cosa hanno mostrato in California questa sera?

Potetevate già leggere sui siti specializzati articoli analitici finiti mentre ancora stavano parlando e domani ne saranno pieni tutti i giornali.

Che senso hanno queste poche righe?

Intanto molti dettagli annoiano la maggior parte di amici e lettori quasi quanto a me le discussioni del dopo partita.

Poi in questi casi vale tirare dei giudizi secchi e telegrafici, anche se possono risultare pregiudizievoli.

 

MacBook 13″ Retina

Molto bello. Ovviamente caro. Leggero, sottile, con disco flash simile al Macbook Air e disco magnetico da 1 a 3 terabyte. Hanno venduto come loro novità il disco ibrido che esiste da circa 3 anni, ma la soluzione per distribuire le risorse sui diversi storage è molto elegante. Cannibalizzerà il MacBook Air e questo che cosa diventerà? L’iPad con tastiera come il Surface Pro?

 

Nuovi iMac

Di un’eleganza ammirevole: 5 mm di spessore per 21 e 27 pollici!!! Sensazione di fragilità. Carissimi: ce li si può permettere sempre meno! Il driver ottico esterno rovina tutto l’equilibrio estetico. D’altronde, ha senso un desktop senza DVD?

 

IPad di 4ª generazione

Dopo la fregatura di quelli precedenti la sospensione di giudizio è d’obbligo. Diciamo che sono quelli che ci si aspettava la primavera scorsa. Processore 2 volte più potente, non solo nominalmente come la 3ª gen. Il Wi-Fi Dual Band visto l’uso sempre più Cloud di tutto lo rende più ambito degli stessi computer. Il resto è uguale al 3, prezzi compresi, ma questa volta si direbbe davvero, non come la durata della batteria dell’altro. Oggetto di riferimento per power user da divano (blogger, autori, consulenti, giornalisti…). Se avessi acquistato iPad in primavera avrei chiuso con Apple vita natural durante. Il 3ª gen. Lo hanno anche soppresso dai cataloghi, pur lasciando ancora il 2 a prezzo inalterato! Da domani occhio alle svendite, ma sono sicuro che sarà più intelligente acquistare un Mini iPad.

 

Mini iPad

Decisamente bello. Classico esempio della genialità dello staff di Ive: pochi cambiamenti estetici, quasi invisibili ma che conferiscono all’oggetto un’eleganza sportiva quasi ineffabile. Peso extra-piuma, spessore zen, con queste dimensioni ottimo per le foto; peccato per la fotocamera deboluccia. Una questione fondamentale mi è sfuggita: la versione cellular telefona? Bella la cornice di profilo e la mela con l’ombra dietro, ma il capolavoro è la fruibilità dello schermo: la cornice, nonostante lo spessore esiguo, è ai minimi termini e come sempre elegante. Avevo scommesso che Apple non avrebbe cannibalizzato iPhone – almeno per il momento, con la salma ancora tiepida. Per tutto il resto equivale alle caratteristiche dell’iPad 2 in scala ridotta. Anche nel prezzo: fra un Kindle HD e un Google Nexus entrambi a 260€ e un Mini iPad di base a 100€ in più ma con molta tecnologia i più e quella meraviglia di parco App il confronto non si pone neppure. Molto bello e spietato il confronto sullo spazio utile fra Mini iPad e Tablet 7″ Android: 62% in più nel primo (per esperienza è vero!).

Infine fra 9,7″ del modello esteso e 7,9″ di quello Mini, quel pollice e mezzo pesa solo nel guardare i film e per il mio astigmatismo – tanto comunque gli occhiali devo mettermeli comunque con entrambi!… Ideale per managerini da corsa e studenti, oltre che innamorati e collezionisti.

Si possono prenotare fra qualche giorno e i primi sono disponibili dopo Ognissanti. Un consiglio? Aspettate di prenderli in mano, provarli per bene e magari anche lasciarli provare agli altri prima di trovare sorprese come nel passato. Infine, con il mio iPad 1 quasi inutilizzabile dopo tre anni e pagato come un computer di lusso sto rassegnandomi all’idea dell’upgrade, ma devo dire che sono molto indeciso.

Un’idea per gli acquisti? Pensare ad un Mini Cellular 16 o 32 GB: almeno è una soluzione diversa e lasciarsi aperta l’opzione di un 4ª gen, anche Wi-Fi primo prezzo.

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram