Quantcast

Non la benevolenza del verduraio fa si' che, quando io vado da lui, esso mi tratti con rispetto e cerchi di servirmi con fagiolini, uva, zucchini e quanto io gli possa chiedere, ma la minaccia, la paura di restarsene con la sua merce non venduta, che marcisce sul banco. E` l'implicita minaccia che io e gli altri potenziali acquirenti facciamo, che induce il verduraio ad essere ragionevole a cercare di venire ad un accordo con me e con gli altri clienti, fornendo buona merce ad un prezzo ragionevole. Senza minaccia, ben difficilmente c'e` una trattativa. Se una parte non ha nulla da minacciare, diviene automaticamente serva dell'altra parte.  

Non la benevolenza del verduraio fa si’ che, quando io vado da lui, esso mi tratti con rispetto e cerchi di servirmi con fagiolini, uva, zucchini e quanto io gli possa chiedere, ma la minaccia, la paura di restarsene con la sua merce non venduta, che marcisce sul banco. E` l’implicita minaccia che io e gli altri potenziali acquirenti facciamo, che induce il verduraio ad essere ragionevole a cercare di venire ad un accordo con me e con gli altri clienti, fornendo buona merce ad un prezzo ragionevole. Senza minaccia, ben difficilmente c’e` una trattativa. Se una parte non ha nulla da minacciare, diviene automaticamente serva dell’altra parte.

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram