Quantcast

Da la Repubblica di oggi:
Scoperto da un italiano in Usa il fattore scatenante dei tumori
Carlo Croce della Ohio University ha individuato nei microRna
i responsabili delle neoplasie al seno, ai polmoni e alla prostata
"Adesso potremo lavorare a diagnosi e terapie molto migliori"

______________________________________________

Io non so  valutare il valore di questa  scoperta, ma poniamo sia rilevante.
Quando leggiamo notizie del genere  non dobbiamo inorgoglirci , dobbiamo solo vergognarci per
non avere offerto a tanti ricercatori bravi la possibilita' di lavorare in Italia.
Soldi ne abbiamo, ma li spendiamo per le cose sbagliate.

C'e` da apprezzare che il Piemonte abbia fatto una legge sulla ricerca, mettendo a disposizione del denaro.
Non abbiamo ancora potuto leggere la legge, ma sembrerebbe che i fondi non vengano aggiudicati in base a criteri automatici (le pubblicazioni ed i brevetti gia` realizzati), ma in base al giudizio di comitati; cosi' come succede nei concorsi di Miss Italia. I comitati vedono perdenti, quelli come il ricercatore dell' Ohio. Vedono vincenti coloro che hanno piu' network. Peccato che le innovazioni le producano i ricercatori non i network sociali.
Ottimo che ci sia una nuova legge sulla ricerca, anche se forse poteva cercare di mettere piu' trasparenza nel sistema.

Da la Repubblica di oggi:
Scoperto da un italiano in Usa il fattore scatenante dei tumori
Carlo Croce della Ohio University ha individuato nei microRna
i responsabili delle neoplasie al seno, ai polmoni e alla prostata

"Adesso potremo lavorare a diagnosi e terapie molto migliori"

______________________________________________

Io non so  valutare il valore di questa  scoperta, ma poniamo sia rilevante.
Quando leggiamo notizie del genere  non dobbiamo inorgoglirci , dobbiamo solo vergognarci per
non avere offerto a tanti ricercatori bravi la possibilita’ di lavorare in Italia.
Soldi ne abbiamo, ma li spendiamo per le cose sbagliate.

C’e` da apprezzare che il Piemonte abbia fatto una legge sulla ricerca, mettendo a disposizione del denaro.
Non abbiamo ancora potuto leggere la legge, ma sembrerebbe che i fondi non vengano aggiudicati in base a criteri automatici (le pubblicazioni ed i brevetti gia` realizzati), ma in base al giudizio di comitati; cosi’ come succede nei concorsi di Miss Italia. I comitati vedono perdenti, quelli come il ricercatore dell’ Ohio. Vedono vincenti coloro che hanno piu’ network. Peccato che le innovazioni le producano i ricercatori non i network sociali.
Ottimo che ci sia una nuova legge sulla ricerca, anche se forse poteva cercare di mettere piu’ trasparenza nel sistema.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram