Quantcast

In occasione della terza edizione dell'International Open Data Day che avrà luogo il 23 febbraio 2013, il Centro Nexa su Internet & Società organizza un incontro in cui si discuteranno: le recenti innovazioni normative orientate all'Open Government Data in Italia, le politiche regionali per la promozione dei dati aperti in Piemonte, ma soprattutto casi concreti di possibili "riusi" da parte di start-up innovative, facendo brainstorming su quali dati pubblici possano essere integrati nei loro modelli di business e su come ottenere effettivamente tali dati.
Durante l'incontro interverranno Lorenzo Benussi, consulente per la politica digitale del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e fellow del Centro Nexa, Federico Morando, managing director del Centro Nexa e lead di Creative Commons Italia, e Massimiliano Ceaglio, project manager del progetto TreataBit dell'Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, insieme ad alcuni rappresentanti di start-up incubate, tra cui InToino, che propone un'applicazione per inventare progetti Arduino in modo estremamente semplice.

In occasione della terza edizione dell’International Open Data Day che avrà luogo il 23 febbraio 2013, il Centro Nexa su Internet & Società organizza un incontro in cui si discuteranno: le recenti innovazioni normative orientate all’Open Government Data in Italia, le politiche regionali per la promozione dei dati aperti in Piemonte, ma soprattutto casi concreti di possibili “riusi” da parte di start-up innovative, facendo brainstorming su quali dati pubblici possano essere integrati nei loro modelli di business e su come ottenere effettivamente tali dati.

Durante l’incontro interverranno Lorenzo Benussi, consulente per la politica digitale del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e fellow del Centro Nexa, Federico Morando, managing director del Centro Nexa e lead di Creative Commons Italia, e Massimiliano Ceaglio, project manager del progetto TreataBit dell’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, insieme ad alcuni rappresentanti di start-up incubate, tra cui InToino, che propone un’applicazione per inventare progetti Arduino in modo estremamente semplice.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: ,