Quantcast

Newto, generazione di idee, all'interno del ciclo d'incontri intitolato "Ri - Evoluzioni" ha organizzato per venerdì 23 novembre alle ore 18.45 presso Toolbox Coworking in via Agostino da Montefeltro 2 a Torino un appuntamento per scoprire chi sono i cosidetti "makers" e che cosa fanno. Che cos'è un FabLab? I Makers,, definiti da alcuni artigiani tecnologici, sono oggi una sorta di  movimento culturale che, rivendicando l’importanza del lavoro manuale,  costituisce un ponte tra il vecchio mondo artigianale e le ultime frontiere della robotica. Internet  ed i suoi sviluppi hanno tracciato nuovi scenari anche nel campo della progettazione e del design. Un oggetto può venire progettato in qualsiasi luogo del pianeta, condiviso in rete e poi prodotto nel FabLab più vicino a casa nostra grazie a una stampante 3d  in grado di lavorare metallo, legno, ceramica  
Questa nuova generazione di creativi saranno davvero  capaci di rivoluzionare insieme agli oggetti anche il sistema di produzione?
Ne parliamo con Paola Zini, già presidente di Torino World Design Capital 2008 ed oggi partner di Bold recentemente impegnata in Operae mostra mercato del design autoprodotto; Enrico Bassi responsabile del coordinamento di FabLab Torino, Aurelio Balestra project manager di Toolbox Coworking. Modera l'incontro Paolo Verri , past president di newto e direttore del Comitato Matera 2019.

Newto, generazione di idee, all’interno del ciclo d’incontri intitolato “Ri – Evoluzioni” ha organizzato per venerdì 23 novembre alle ore 18.45 presso Toolbox Coworking in via Agostino da Montefeltro 2 a Torino un appuntamento per scoprire chi sono i cosidetti “makers” e che cosa fanno. Che cos’è un FabLab?

I Makers,, definiti da alcuni artigiani tecnologici, sono oggi una sorta di  movimento culturale che, rivendicando l’importanza del lavoro manuale,  costituisce un ponte tra il vecchio mondo artigianale e le ultime frontiere della robotica. Internet  ed i suoi sviluppi hanno tracciato nuovi scenari anche nel campo della progettazione e del design. Un oggetto può venire progettato in qualsiasi luogo del pianeta, condiviso in rete e poi prodotto nel FabLab più vicino a casa nostra grazie a una stampante 3d  in grado di lavorare metallo, legno, ceramica

 

Questa nuova generazione di creativi saranno davvero  capaci di rivoluzionare insieme agli oggetti anche il sistema di produzione?
Ne parliamo con Paola Zini, già presidente di Torino World Design Capital 2008 ed oggi partner di Bold recentemente impegnata in Operae mostra mercato del design autoprodotto; Enrico Bassi responsabile del coordinamento di FabLab Torino, Aurelio Balestra project manager di Toolbox Coworking. Modera l’incontro Paolo Verri , past president di newto e direttore del Comitato Matera 2019.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , ,