Quantcast

L'Accademia dell'hardware e del software libero Adriano Olivetti organizza un incontro con Angelo Raffaele Meo, del Politecnico di Torino , Martedì 3 Aprile alle ore 18 nelle Officine H Via Montenavale. Recentemente il governo italiano ha varato l'Agenda Digitale per l'Italia. In essa si trovano diverse misure per stimolare l'uso dell'informatica nella pubblica amministrazione. In particolare nell'Agenda Digitale si parla di: banda larga per la rete, dati aperti, "cloud computing", "smart communities". Purtroppo il tema del software libero e' completamente scomparso. Eppure l'adozione del software libero permetterebbe una drastica riduzione della spesa pubblica e stimolerebbe la creazione di nuove opportunita' di lavoro per i giovani. In questa serata vogliamo affrontare questi temi con uno dei padri fondatori del software libero in Italia.

L’Accademia dell’hardware e del software libero Adriano Olivetti organizza un incontro con Angelo Raffaele Meo, del Politecnico di Torino , Martedì 3 Aprile alle ore 18 nelle Officine H Via Montenavale.

Recentemente il governo italiano ha varato l’Agenda Digitale per l’Italia. In essa si trovano diverse misure per stimolare l’uso dell’informatica nella pubblica amministrazione. In particolare nell’Agenda Digitale si parla di: banda larga per la rete, dati aperti, “cloud computing”, “smart communities”. Purtroppo il tema del software libero e’ completamente scomparso. Eppure l’adozione del software libero permetterebbe una drastica riduzione della spesa pubblica e stimolerebbe la creazione di nuove opportunita’ di lavoro per i giovani.
In questa serata vogliamo affrontare questi temi con uno dei padri fondatori del software libero in Italia.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: ,