Quantcast

L'internet italiana è in difficoltà per il principio d'incendio nella server farm di Aruba ad Arezzo che ha "spento" una grande quantità di siti internet in Italia.
  • Causa principio di incendio nella serverfarm principale si è attivato l'energit poweroff togliendo energia alla struttura
  • Sono in corso le verifiche e le operazioni di messa in sicurezza della zona. seguiranno aggiornamenti.
  • Aruba: il principio di incendio ha coinvolto la zona degli ups senza intaccare le sale dati.
  • A seguito del principio di incendio sulle batterie degli UPS, confermiamo che le macchine server e le sale dati non hanno subito alcun danno
  E' bastato un principio di incendio nella sede della webfarm di Aruba, azienda aretina leader per i servizi internet che milioni di siti sono dalle 4 di stamani in black out. E così anche la posta elettronica. Per precauzione è stato tutto spento e quindi la stragrande maggioranza di siti web italianio e non solo che si servono da Aruba oggi pare dovranno aspettare un po' prima di rivedersi on line. L'azienda attraverso il proprio post su Twitter fa sapere intanto che «il principio di incendio ha coinvolto la zona degli ups senza intaccare le sale dati». Ovviamente fioccano sui social network le polemiche dei clienti di Aruba ed i commenti "velenosi".
Molti siti di aziende piemontesi e torinesi sono finiti fuori dalla rete: quali sono i pensieri e le reazioni dei loro gestori ? A voi i commenti su quanto accaduto ad Arezzo che però coinvolge "glocalmente" molti anche nella nostra regione ...

L’internet italiana è in difficoltà per il principio d’incendio nella server farm di Aruba ad Arezzo che ha “spento” una grande quantità di siti internet in Italia.

  • Causa principio di incendio nella serverfarm principale si è attivato l’energit poweroff togliendo energia alla struttura
  • Sono in corso le verifiche e le operazioni di messa in sicurezza della zona. seguiranno aggiornamenti.
  • Aruba: il principio di incendio ha coinvolto la zona degli ups senza intaccare le sale dati.
  • A seguito del principio di incendio sulle batterie degli UPS, confermiamo che le macchine server e le sale dati non hanno subito alcun danno

 

E’ bastato un principio di incendio nella sede della webfarm di Aruba, azienda aretina leader per i servizi internet che milioni di siti sono dalle 4 di stamani in black out. E così anche la posta elettronica. Per precauzione è stato tutto spento e quindi la stragrande maggioranza di siti web italianio e non solo che si servono da Aruba oggi pare dovranno aspettare un po’ prima di rivedersi on line. L’azienda attraverso il proprio post su Twitter fa sapere intanto che «il principio di incendio ha coinvolto la zona degli ups senza intaccare le sale dati». Ovviamente fioccano sui social network le polemiche dei clienti di Aruba ed i commenti “velenosi”.

Molti siti di aziende piemontesi e torinesi sono finiti fuori dalla rete: quali sono i pensieri e le reazioni dei loro gestori ? A voi i commenti su quanto accaduto ad Arezzo che però coinvolge “glocalmente” molti anche nella nostra regione …

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , , ,