Quantcast
L’ipotesi delle Olimpiadi di Torino 2026 spiegata per bene

L’ipotesi delle Olimpiadi di Torino 2026 spiegata per bene

13 marzo 2018 | , , ,

Sul tema dell’ipotesi di Torino per le Olimpiadi invernali 2026 si stanno sprecando fiumi di bit prevalentemente legati a speculazioni e elucubrazioni politiche piuttosto  che a dati concreti. (altro…)

#IlnostroMattia

#IlnostroMattia

11 febbraio 2017 | ,

Mentre stavamo preparando la premiazione del Piemontese dell’anno 2016 a Mattia Aversa ho capito toccava a me ricordare Mattia un po’ per ragioni gerarchico aziendali, un po (altro…)

Ciao Mattia Aversa: grande uomo, grande uomo di sport

Ciao Mattia Aversa: grande uomo, grande uomo di sport

10 dicembre 2016 | , ,

E morto Mattia Aversa a soli 72 anni. Mattia Aversa era la pallanuoto e la pallanuoto era Mattia Aversa, ma soprattuto Mattia Aversa era lo sport come dovrebbe essere nella sua (altro…)

In memoria di quello che poteva essere il più grande sciatore di sempre: Leonardo David

In memoria di quello che poteva essere il più grande sciatore di sempre: Leonardo David

31 dicembre 2015 | , ,

Trent’anni fa abbondanti moriva nella sua Gressoney a soli 25 anni Leonardo David. quello che probabilmente sarebbe stato il più grande sciatore italiano e non solo di sempre. La sua (altro…)

Grande Torino 4 maggio 1949 – 4 maggio 2014

4 maggio 2014 | , ,

grande-torino-funeraleSono nato a Torino negli anni del boom economico. Quando ero piccolo avevo sentito da subito parlare di una squadra fortissima di calcio e di un immane disastro che l’aveva distrutta. Poi con gli anni della crescita ho capito meglio la cosa. Una squadra fortissima nata  e cresciuta durante la guerra, che nel primo dopoguerra era diventata davvero la più forte del mondo e un simbolo di quella ricostruzione che anche a Torino cercava di ridare dignità all’Italia post fascista e post bellica. Poi una partita con il Benfica, un viaggio di ritorno, un temporalone di primavera, un tonfo sordo sulla collina, un dolore di tutto un paese, un funerale con centinaia di migliaia di persone e poi il ricordo e il rimpianto. E un mare di lacrime. (altro…)

Una lettera di Marco Travaglio a John Elkann su Calciopoli, lo scandalo scommesse, la giustizia sportiva, la Juve, Conte e Andrea Agnelli

27 agosto 2012 | ,

Vale la pena di leggere il contenuto di questa lettera di Marco Travaglio a John Elkann.  Siete d’accordo o no ?

Gentile John Elkann, Le scrivo da appassionato di calcio, ma soprattutto da juventino che aveva appena smesso di vergognarsi di esserlo dopo la dipartita di Moggi & C. grazie allo scandalo di Calciopoli. Ora, se possibile, gli juventini perbene, che hanno iniziato a tifare ai tempi di Boniperti, Trapattoni, Zoff, Scirea, Gentile, Cabrini, Tardelli, Platini, e anche di Conte, quando la società indossava un certo “stile”, sono costretti a vergognarsi ancor più di prima.
Mai infatti, nemmeno negli anni bui di Calciopoli, la Juventus si era spinta a tanto: manipolava arbitri e campionati, ma non negava alla giustizia sportiva il diritto di fare il suo dovere. Oggi invece Suo cugino – il signorino Andrea, che porta il cognome francamente eccessivo degli Agnelli – ha trasformato la società in una succursale del Pdl: da mesi insulta la Federazione di cui è uno dei soci più autorevoli e demolisce le regole e le istituzioni della giustizia sportiva, quasi fossero frutto di un complotto planetario contro la Juve, decise all’insaputa del club più potente d’Italia.

E Zeman avesse ragione ?

13 agosto 2012 |

Sulle dichiarazioni di Zeman sulla squalifica di Conte una voce fuori dal coro

Com’era nelle cose, la buona borghesia del calcio si è ribellata (nuovamente) alle parole di Zdenek Zeman. Il quale ha espresso un concetto di una linearità esemplare: chi è lungamente squalificato – il boemo pone il confine oltre i tre mesi – non dovrebbe allenare neppure durante la settimana. Altrimenti, questa è considerazione d’accompagno, sarebbe come non scontare la pena. Un’ipocrisia. Un modo per salvare le apparenze. La solita giustizia sportiva che non ha il coraggio di andare sino in fondo. Per la precisione, è utile sottolineare come sia proprio il regolamento disciplinare a consentire a Conte di allenare nel corso della settimana. Ma non di sedere in panchina il giorno della partita. (altro…)

Se agli allenatori si mettono a pestare i calciatori

2 maggio 2012 | ,

Avevamo la sensazione di avere visto tutto e il contrario di tutto nel calcio. Non era vero.
Ora possiamo anche dire di avere visto la rissa in panchina fra allenatore e giocatore: Delio Rossi vs Adem_Ljaji?

Il tumore della nuova calciopoli, l’elenco delle partite truccate

22 dicembre 2011 | ,

Il calcio italiano si dimostra sempre più malato. La nuova inchiesta con un susseguirsi di arresti ed interrogatorio delinea un quadro inquietante con decine di partite coinvolte.

L’elenco delle partite di serie sospette di combine

Catania-Chievo 1-1 (11/1/2011)
Napoli-Sampdoria 4-0 (30/1/2011)
Brescia-Chievo 0-3 (30/1/2011)
Brescia-Bari 2-0 (6/2/2011) (altro…)