Quantcast

E’ nata Build It Up per supportare lo spirito imprenditoriale delle nuove generazioni.

1 agosto 2012 | ,

E’ nata Build It Up, un’associazione no profit che ha lo scopo di supportare lo spirito imprenditoriale delle nuove generazioni in Italia L’associazione si propone di raccogliere idee brillanti e di selezionare, tra queste, le più innovative, analizzarle e proporle a futuri investitori per realizzarle. L’imprenditore verrà affiancato da un team di studenti che lo aiuteranno, grazie ai contatti e all’expertise dell’associazione, nella redazione di un business plan strategico. “La nostra idea è nata mentre frequentavamo a Torino il primo anno del Master in Management della ESCP Europe, una business school in cui ci si mette continuamente alla prova, dove si impara a confrontarsi con il mondo esterno, del lavoro. (altro…)

Il 19 e 20 giugno a Torino la conferenza degli editori di quotidiani cartacei

20 giugno 2012 | ,

Il 19 e 20 giugno 2012, a Torino, presso l’Auditorium del Museo dell’Automobile, si svolgerà la XV edizione di WAN-IFRA Italia, la Conferenza internazionale per l’industria dell’editoria e della stampa quotidiana, promossa da WAN-IFRA, l’Associazione Mondiale degli Editori e della Stampa quotidiana, da FIEG, Federazione Italiana Editori Giornali, e da ASIG, Associazione Stampatori Italiana Giornali. (altro…)

Chiude l’edizione milanese di Torino Cronaca

6 giugno 2012 | ,

Affari Italiani da la notizia della chiusura del quotidiano low cost Cronaca Qui Milano, costola milanese del torinese Torino Cronaca.

Chiude l’edizione milanese del quotidiano Cronaca Qui. Con un’email inviata a redattori e collaboratori, il direttore Beppe Fossati ha comunicato lunedì la decisione di sospendere le pubblicazioni nel capoluogo lombardo, lasciando a casa una decina di giornalisti e numerosi collaboratori esterni.

A dare il colpo di grazia a Cronaca Qui Milano è stato soprattutto il taglio dei contributi pubblici all’editoria, oltre a una raccolta pubblicitaria decisamente insufficiente. Lanciato qualche anno fa come “costola” di Torino Cronaca (poi diventato Cronaca Qui Torino) sotto la guida del caporedattore Andrea Miola proveniente direttamente dal capoluogo piemontese, il quotidiano era distribuito in edicola con formula “low cost” (inizialmente 20 centesimi, lievitati ultimamente fino a 50) ed era caratterizzato da un taglio fortemente orientato sulla cronaca e sullo spettacolo/tempo libero.

Alla Deriva

18 aprile 2012 | , ,

Mercoledì 18 aprile alle ore 20.30, Quartarete trasmetterà in diretta la puntata di “Balon” dal titolo “Alla Deriva”, condotta da Patrizia Corgnati. Lo spread sale, la borsa scende, le imprese falliscono e gli imprenditori, a volte, si ammazzano. Il ministro Fornero avverte: la riforma del lavoro o ce ne andiamo tutti a casa. Exit strategy? Tra politica e antipolitica un Paese alla deriva. Saranno presenti: Samuele Broglio, pres. naz. Confartigianato legno;  Vittorio Bertola, capogruppo Movimento 5 Stelle Comune di Torino
Giuseppe Castaldi, direttore generale Akka Italia;  Giovanni Carpinelli, doc. Storia contemporanea Università di Torino;  Aldo Corgiat, sindaco di Settimo T.se (Pd)

In tempi di crisi la (ir)responsabilità di Confindustria

17 aprile 2012 | ,

Riceviamo e pubblichiamo da Paolo Liebman

Emma Marcegaglia torna ad invocare una revisione dell’accordo circa la riforma del mercato del lavoro adducendo “preoccupazioni espresse da centinaia di imprese”.In materia di flessibilità, con il solito piglio e lo stile confindustriale d’ordinanza. Eppure, in sede di trattativa Mario Monti,che una certa dignità pur ce l’ha, aveva accolto tutte le richieste della componente industriale, irritando non poco Susanna Camusso. (altro…)

Vivere a Rate: le storie dell’usura in un libro di Marco Bobbio

27 marzo 2012 | ,

Futura presenta Vivere a rate 

Nel caso in cui si avesse la necessità di avere un prestito, per gli studi o per qualunque altra cosa, a chi affidarsi, con quali precauzioni? “Vivere a rate” di Marco Bobbio, è un libro che affronta storie sul dramma dell’indebitamento e dell’usura attraverso dati e storie di gente comune attraverso le quali ci si può immedesimare. “E’ importante diffidare delle offerte che promettono mari, monti e paradisi a basso costo. Bisogna leggere tutte le clausole dei prestiti e valutare l’impatto sulle proprie tasche. Si parte con 20 euro al mese per i primi due anni, dopo magari 400. Bisogna valutare tutto”, afferma l’autore. “La percezione che si ha attraverso la pubblicità è che è facile avere un prestito. Noi vogliamo essere il contraltare, perché ci sono seri rischi”.

Il libro è accompagnato da un documentario, pensato nel2008 a seguito del crack di Lehmann Brothers, che racconta nello specifico la lotta tra indebitati e recuperatori. Realizzato da Enrico Verra, autore tra l’altro di “Scemi di Guerra” e “Benvenuto in San Salvario”,

Il testo del disegno di legge della riforma del mercato del lavoro

23 marzo 2012 | ,

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, “salvo intese”, il disegno di legge di riforma del mercato del lavoro. La formula “salvo intese” è stata consigliata a Mario Monti dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nella speranza di stemperare le tensioni delle ultime ore. il ministro del Welfare, Elsa Fornero ha dichiarato: “Il governo non torna indietro sull’articolo 18. Nessuna marcia indietro dal governo e questo deve essere chiaro”. Il testo del disegno di legge che ora dovrà passare al Parlamento. (altro…)

La bozza del documento sulle liberalizzazioni del Governo Monti da scaricare

19 gennaio 2012 | ,

Pubblichiamo l’ultima bozza disponibile in rete del documento sulle liberalizzazioni che verrà presentato dal Governo Monti

Le liberalizzazioni per far ripartire l’economia italiana

5 gennaio 2012 | , ,

Dai servizi pubblici locali alle poste, dai trasporti alle banche e all’energia, fino alle professioni e alla semplificazione dell’attività amministrativa: è lo spettro delle proposte tecniche contenute nella segnalazione dell’Antitrust, firmata dal presidente Giovanni Pitruzzella e finalizzate a rimuovere ogni ostacolo all’apertura dei mercati, per meglio promuovere la concorrenza, la competitività e la crescita del Paese. Un contributo offerto a Governo e Parlamento nel pieno rispetto della loro autonomia politica e costituzionale ma anche nella consapevolezza che in questa fase storica ci siano tutte le condizioni perché possa finalmente realizzarsi un “circolo virtuoso” tra Istituzioni rappresentative, forze politiche e Autorità indipendenti volto a conseguire l’interesse generale, superando gli egoismi di parte e le resistenze di quegli interessi consolidati che le politiche di liberalizzazione finiranno inevitabilmente per intaccare. (altro…)

L’annuario Istat 2011 da consultare e da scaricare

16 dicembre 2011 | , ,

Oggi è stato presentato l’annuario Istat 2011.  In oltre ottocento pagine, il volume offre un ritratto completo e aggiornato del Paese e moltissime chiavi di lettura sui principali fenomeni ambientali, demografici, sociali ed economici. I dati presentati nei 26 capitoli, con dettaglio regionale e generalmente riferiti al 2010, sono accompagnati da un confronto sintetico con i quattro anni precedenti.

La crisi è al centro dell’annuario dell’Istat 2011. Nel 2010 la spesa delle famiglie italiane è aumentata di appena 11 euro rispetto al 2009. Quattro disoccupati su dieci risultano essere under 30. I consumi nel 2010 sono  fermi. A fronte di un totale di 2,1 milioni di persone in cerca di occupazione, i giovani disoccupati sotto i 30 anni siano 834 mila, ovvero il 39,7%.. La natalità in Italia diminuisce e nel 2010 ha toccato il livello minimo dal 2006. I neonati italiani sono stati 483.862 mentre gli stranieri sono stati 78.082. Il 73,6% delle famiglie è proprietario dell’abitazione in cui vive, mentre il 17,2% paga un canone d’affitto.

L’annuario Istat 2011 da consultare e da scaricare