Quantcast
Pornografia: gioco, uso, abuso. Conferenza a Torino

Pornografia: gioco, uso, abuso. Conferenza a Torino

L'appuntamento è per il 14 settembre 2018 alle ore 21.00 presso la Casa del Quartiere di San Salvario in via Morgari 14 a Torino.

Dopo gli appuntamenti che l’hanno vista impegnata nell’organizzazione di conferenze su tematiche come la psicologia criminale, l’Associazione ECO  organizza a Torino la prima conferenza legale-scientifica sul tema della pornografia.

Il tema è quanto mai di attualità se pensiamo che il giro d’affari del solo porno online è di oltre 4 miliardi di euro. Il 35% di tutti i download effettuati da Internet ha contenuti porno, e ogni secondo oltre 28.000 persone si collegano a un sito hard.

Pornografia: conferenza a Torino

Ogni giorno nel mondo circolano oltre 2,5 miliardi di e-mail hot. Ogni secondo vengono spesi online 2800 euro per contenuti pornografici.

Tanti problemi ovviamente si legano alla “visione adatta ad un pubblico adulto”.

Dalla definizione di normalità al disagio sino alla franca dipendenza, oramai nota. Non ultimi ad essere implicati sono gli adolescenti; le possibilità della multimedialità li sposta su terreni per i quali andrebbero meglio preparati. La dimensione dell’affetto, della sessualità, del genere e complessivamente la costruzione della relazione con l’altro sesso possono essere fortemente minacciati.

Questi  i temi che saranno trattati da altrettanti studiosi e psicologi che saranno a disposizione dei presenti per domande e approfondimenti.

 

PORNOGRAFIA: COSA DICE LA LEGGE?

La pornografia in Italia è sia consentita e sia vietata. Tra leggi vage o mancanti, e leggi precise scopriremo i confini del lecito e dell’illecito.
Avv. Mario Motta, civilista 

 

PORNOGRAFIA: I NUMERI 

Siamo purtroppo abituati a chiamare “statistiche ” qualunque serie di numeri inerenti un certo fenomeno. Come si fa a stabilire se questi numeri sono attendibili? Indaghiamo insieme dietro le quinte  dei numeri della pornografia.
Prof. Walter Caputo

 

IL PORNO NELLA COPPIA 

Cosa succede usando la pornografia in chi sta vivendo un rapporto di coppia?
L’uso concordato può aiutare a far rinascere, mantenere o crescere l’interesse e l’attività sessuale?
La ricerca e l’esperienza clinica sottolineano come l’uso della pornografia raffreddi il rapporto di coppia, ostacolandone l’intimità mentale, fisica ed emotiva. L’intervento metterà in luce i meccanismi sottesi all’uso della pornografia e evidenzierà i possibili rischi a cui si espone la coppia ,osservando come si modifica il ciclo naturale della risposta sessuale nelle sue fasi (desiderio/eccitazione, orgasmo e risoluzione) .
Dr. Fulvio Trombotto

 

DROGATI DI PORNO 

Le nuove dipendenze (new addictions) comprendono tutte quelle nuove forme di dipendenza in cui non è implicato l’uso di alcuna sostanza chimica. Tra queste rientra la dipendenza da pornografia (porn addiction), ossia la la ricerca compulsiva del piacere sessuale che si raggiunge attraverso l’autoerotismo e tramite la visione di materiale pornografico.
Il porno dipendente spesso ha una bassa autostima ed è soggetto ad ansia, umore depresso. stress, vergogna e senso di colpa;  tra le conseguenze ci possono essere forti implicazioni a livello sociale, lavorativo e affettivo relazionale”
Dr. Stefano Lagona

 

L’Associazione senza fini di lucro E.C.O. (Epistemologia – Comunicazione – Orientamento) è stata fondata a Torino nel 1998 per rispondere a delle carenze che si sentivano nell’ambito dell’offerta da parte dell’area disabili del Comune di Torino. Sono stati quindi avviati dei gruppi AMA per famiglie di disabili con lo scopo di fornire sostegno e trovare soluzioni alle difficoltà che queste incontravano nella gestione dei figli.
Lo scopo fondamentale a cui è sempre rimasta fedele è il miglioramento della qualità della vita delle persone.

Nel corso degli anni gli interventi sono stati ampliati ed hanno coinvolto realtà diverse da quella dell’area disabili del Comune arrivando ad includere scuole di diverso ordine e grado, i Centri per l’impiego della Provincia di Torino, l’Ospedale Valdese, i CSM di Avigliana-Giaveno-Rivoli, e in generale la popolazione.

Per informazioni: www.ecoassociazione.it   alla pagina dei contatti

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: