Quantcast
Approvato il nuovo regolamento del Registro Pubblico delle Opposizioni: stop al telemarketing selvaggio

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in esame preliminare il nuovo regolamento del Registro Pubblico delle Opposizioni contro il telemarketing selvaggio.
Il nuovo Regolamento sostituisce il decreto del Presidente della Repubblica del 7 Settembre 2010, numero 178, che regolava il funzionamento del Registro.

Il Registro delle Opposizioni è uno strumento per la tutela dei consumatori che si oppongono all’utilizzo dei propri dati personali e del proprio numero telefonico per effettuare vendite o promozioni commerciali.
Con il nuovo regolamento la protezione viene estesa anche alle numerazioni fisse e mobili comprendendo anche quelle non riportate negli elenchi telefonici, che fino ad oggi erano invece escluse dal Registro.

Il nuovo Regolamento permette agli utenti di indicare i singoli soggetti nei confronti dei quali intendono revocare l’opposizione al trattamento dei dati personali anche per quanto concerne le comunicazioni via posta cartacea. Tale strumento era comunque già disponibile per le comunicazioni telefoniche.

I cal center dovranno verificare se i numeri da contattare siano o meno iscritti al Registro delle Opposizioni. Il mancato rispetto di queste disposizioni può portare a pesanti sanzioni, fino alla revoca della licenza dei call center.

L’iscrizione al Registro è gratuita e aperta a tutti i cittadini, mentre la mancata iscrizione fa valere il principio del silenzio-assenso.
La richiesta può essere effettuata in qualsiasi momento tramite form dedicato, oppure contattando il numero verde o tramite raccomandata, secondo le disposizioni previste dal regolamento.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram