Quantcast
Chiuso il sito Gli Stockisti, 18 arresti, evasi 50 milioni di euro: la guida per chi ha comprato online

Dalle indagini della Polizia e dell’ufficio delle Dogane di Roma è emerso che il sito Gli Stockisti
da tempo un punto di riferimento per l’acquisto di articoli di elettronica di consumo a prezzi scontatissimi viveva grazie all’evasione dell’Iva.

L’organizzazione operava attraverso due siti internet che avevano un grosso seguito ed erano riconducibili ad una società maltese. Evadendo l’Iva, Gli Stockisti e il sito Console Planet mettevano in vendita i prodotti con uno sconto importante.

L’indagine ha portato all’emissione di 18 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti soggetti a cui viene contestata anche l’associazione a delinquere finalizzata all’evasione fiscale.
del 20%. Gli accertamenti hanno consentito di accertare un’evasione di oltre 50 milioni. Gli investigatori della Polizia Postale e degli uomini dell’ufficio delle Dogane hanno anche scoperto che la società maltese che gestiva il sito ha operato dal 2012 nominando ogni anno una diversa società concessionaria esclusiva per l’Italia che, in realtà,serviva come scatola vuota che aveva l’unico scopo di rendere difficili i controlli dell’amministrazione fiscale italiana.

La Polizia Postale ha oscurato i siti dove venivano commercializzati i prodotti, che avevano un volume di affari di oltre 250 milioni di euro.

Le vendite sul sito Gli Stockisti sono state inibite quindi anche se il sito è online, non è possibile portare a termine il processo d’acquisto. I referenti del sito tentano di tranquillizzare gli acquirenti e la Polizia postale, conferma che gli ordini conclusi prima dell’inibizione delle vendite verranno correttamente evasi e dovrebbero essere consegnati secondo le tempistiche indicate, perché l’azienda non è stata sequestrata: l’autorità giudiziaria ha sequestrato il sito e non la società.

Nel caso in cui la spedizione del prodotto non sia ancora partita, è possibile fare richiesta di rimborso chiamando il numero verde 800 300 314.

Chi ha pagato con la carta di credito, può chiedere lo storno della transazione. Chi ha utilizzato Paypal potrà fare reclamo tramite la piattaforma di pagamento.

Per quello cheriguarda la garanzia dei prodotti, di cui è responsabile la società che gestiva Stockisti e Console Planet, l’azienda che non è stata sequestrata  dovrebbe ottemperare ai propri doveri.

In alternativa, il consumatore può rivolgersi al produttore, ma non è detto che in questo caso le cose funzionino  per via  le condizioni stipulate tra il produttore e Stockisti e perché alcuni produttori non coprono i prodotti importati come moltissimi tra i prodotti  in vendita sui due siti.

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram