Quantcast
Scatta il prelievo forzoso dal conto corrente per multe o tasse non pagate

Dal mese di luglio scatta una novità per coloro che non pagano le multe: l’ammontare della sanzione non pagata sarà direttamente prelevato dal conto corrente, aggirando l’obbligo di rivolgersi a un giudice.

Il Fisco potrà anche agire su tutte le cartelle non pagate come contributi Inps, bolli auto non saldati o tasse ancora da versare.

Questo deriva dai maggiori poteri per l’Agenzia delle Entrate al cui interno confluirà Equitalia dal primo luglio che diventerà anche riscossore e sarà in grado di attingere dalle banche dati in possesso del Fisco verificando anche le somme sui conti correnti del contribuente.

Il procedimento, che è attivo dal 2005 ma ora avrà una netta accelerata sui tempi di intervento, prevede che il contribuente prima riceverà avvisi e solleciti di pagamento, avrà 60 giorni di tempo per mettersi in regola pagando tutto subito o chiedendo di rateizzare l’importo.

Trascorsi i 60 giorni senza pagamento, la nuova Equitalia passerà a pignorare il conto.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: