Quantcast
Da agosto rincari fino a 120 euro per i correntisti di  Intesa SanPaolo: come funzionano gli aumenti ?

Dal primo agosto i conti correnti presso il gruppo Intesa SanPaolo avranno rincari fino a 120 euro all’anno a seconda della giacenza media e della data di apertura del deposito. Gli aumenti si aggiungeranno ai canoni eventualmente già in essere.

Le prime comunicazioni sono partite intorno alla metà di maggio verso i correntisti delle banche del gruppo Intesa San Paolo. Secondo la banca circa il 30% della clientela sarà coinvolta nei costi per gestire la propria liquidità.

Il costo che Intesa San Paolo applicherà sui conti dei propri clienti non è forfettario, ma dipendente da numerose variabili tra cui:

  • tipologia di conto;
  • data di apertura del conto corrente;
  • giacenza media nel corso del 2016 sul conto corrente.

Il costo massimo applicabile sui conti correnti, non potrà mai in alcun caso superare i 10 euro al mese per un costo massimo per anno a 120 euro.

Nella manovra sono coinvolte anche i prodotti senza spese come il conto Zerotondo.

I conti esclusi dagli aumenti dei costo sono:

  • i conti correnti sociali
  • i conti correnti legati a condizioni speciali e/o convenzioni
  • i conti correnti dei privati vittime dei terremoti
  • i conti correnti con giacenza media fino a 2.000 euro.

Secondo Intesa San Paolo: “Negli ultimi anni la discesa dei principali tassi di riferimento sul mercato addirittura in area negativa ha determinato un persistente impatto sfavorevole sull’attività di deposito, gestione e remunerazione della liquidità. Tale impatto ha fatto venire meno l’equilibrio tra costo per la banca del servizio offerto e le condizioni economiche applicate ai conti correnti”.

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: ,