Quantcast

L’unione sindacale pensionati, Usb, insieme ai lavoratori di Inps e Inpdap, danno il via a una campagna di mobilitazione contro le modalità di rilascio telematico del Cud. Nel comunicato, diffuso dalle sigle sindacali, intitolato “Il Cud telematico è un oltraggio ai pensionati”, si chiama il comparto sociale alla rivolta: “L’Inps non può essere l’esecutore materiale e cieco delle politiche punitive del governo, disconoscendo la reale condizione dei pensionati”, recita un'altra parte del messaggio. L’unione sindacale critica anche la tassa di due euro e 70 centesimi, più Iva, necessaria per stampare il Cud dallo sportello “cosiddetto” amico, delle poste. Per queste ragioni, le sedi sindacali territoriali si attiveranno per sostenere la mobilitazione, in iniziative di lotta presso le sedi Inps di ogni Regione e Provincia, per costringere l’ente previdenziale a individuare più semplici modalità di consegna del Cud

L’unione sindacale pensionati, Usb, insieme ai lavoratori di Inps e Inpdap, danno il via a una campagna di mobilitazione contro le modalità di rilascio telematico del Cud. Nel comunicato, diffuso dalle sigle sindacali, intitolato “Il Cud telematico è un oltraggio ai pensionati”, si chiama il comparto sociale alla rivolta: “L’Inps non può essere l’esecutore materiale e cieco delle politiche punitive del governo, disconoscendo la reale condizione dei pensionati”, recita un’altra parte del messaggio.
L’unione sindacale critica anche la tassa di due euro e 70 centesimi, più Iva, necessaria per stampare il Cud dallo sportello “cosiddetto” amico, delle poste. Per queste ragioni, le sedi sindacali territoriali si attiveranno per sostenere la mobilitazione, in iniziative di lotta presso le sedi Inps di ogni Regione e Provincia, per costringere l’ente previdenziale a individuare più semplici modalità di consegna del Cud

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , ,