Quantcast
Le avventure di Bea, la gatta investigatrice, per aiutare il gattile de La Vibrisse

Si chiama “Bea”, ed è una gatta investigatrice nata dalla fantasia di Manuela Chiarottino. Quest’anno Bea ha pensato però anche di dare una mano alle sue amiche in carne e pelo ospitate dall’Associazione “Le Vibrisse”. Parte dei proventi della vendiat del libro andranno infatti all’associazione. Il libro è in vendita presso la casetta del gattile o il gattile stesso, Nonsoloscuola cartolibreria di Rivarolo Canavese e siti online, a partire da Amazon.
Il testo è studiato per essere ad alta leggibilità, con il font OpenDyslexic e parole colorate che spiccano sulla pagina e aiutano la lettura. Il resto è in Arial ma le lettere hanno la giusta distanza e le righe la giusta interlinea perché tutto risulti più semplice ai bimbi che hanno problemi di dislessia. Il libro è illustrato. Se volete regalare una storia da leggere a un bimbo o da far leggere a bimbi delle prime classi, potrebbe essere quella giusta.

L’Associazione “Le Vibrisse” nasce nel 2013 e da sempre si occupa di tutela degli animali sul territorio, in particolare dei gatti. Gestisce un rifugio temporaneo a Rivarolo Canavese (TO) e non usufruisce di alcun contributo pubblico. Vive di donazioni volontarie, dei mercatini locali a cui partecipa con il proprio banchetto benefico, dei proventi derivanti dal 5×1000 (a partire dal 2017). Ogni anno l’associazione recupera decine e decine di gatti abbandonati (da cuccioli piccolissimi bisognosi di essere allattati artificialmente notte e giorno a gatti anziani), gatti feriti vittime di incidenti, randagi malati e denutriti. L’associazione inoltre si occupa della sterilizzazione e del mantenimento di numerose colonie feline sul territorio. L’associazione è composta di soli VOLONTARI, che dedicano il proprio tempo e le proprie risorse ad una causa in cui credono con tutto il cuore.
Per ognuno dei gatti presi in carico, siano essi cuccioli o adulti, l’associazione cerca di trovare una famiglia amorevole disposta ad adottarli per la vita.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram