Quantcast
Un aperidog per aiutare Alex, il cucciolo con una sola zampa

Sabato 3 agosto, all’Asd Power Dog di Tetti Neirotti a Rivoli, ci sarà un’aperidog per aiutare il piccolo Alex, cucciolo con una sola zampa. L’appuntamento è alle ore 19, il costo dellaserata in aiuto di Alex sarà di 15 euro.

La storia di Alex, cucciolo di 4 mesi di pastore australiano, è iniziata con un post scritto dalla dottoressa Alessandra Gentile, la veterinaria che se ne sta occupando:

“Finalmente mi sono decisa a fare questo post, dopo giorni di ripensamenti, incertezze e notti insonni.
Questo è Alex, un cucciolo di Pastore Australiano di quasi 3 mesi che, ahime’ ha una sola zampa.
Lo so cosa state pensando, ma non giungete a conclusioni affrettate, questa volta la crudeltà dell’uomo non c’entra.
Alex aveva solo 50 giorni quando a causa di una gastroenterite è andato in setticemia e in seguito in stato epilettico. Dopo 2 giorni di coma farmacologico, quasi per miracolo ha cominciato a riprendersi. Ma mentre le sue funzioni cognitive miglioravano sempre più e sembrava che tutto stesse andando per il meglio ho capito che le sue zampe avevano qualcosa che non andava. Alex ha sviluppato una poliartrite settica in seguito alla quale, nonostante le terapie e i bendaggi le sue zampette dal carpo in giù e dal tarso in giù, sono andate in necrosi una dopo l’altra. Dopo che Alex ha perso la prima zampa, ho pensato che un cucciolo con 3 zampe può condurre una vita perfettamente normale, quando ho capito che avrebbe perso la seconda zampetta ho iniziato a non dormirci la notte ma poi mi sono detta che in qualche modo sarebbe riuscito a camminare…Il giorno in cui ha perso anche la terza zampetta, sono entrata nella disperazione più totale. Molti colleghi lo avrebbero addormentato per sempre senza esitazioni. Come può vivere un cane con una sola zampa? Che vita può fare? Non credete che non ci abbia pensato. Chi mi conosce sa che sono contraria l’accanimento terapeutico quando è fine a se stesso.

Ma Alex voleva vivere. Mi guardava con quegli immensi, straordinari occhi azzurri mentre gli cambiavo le medicazioni, mi leccava le mani e mi chiedeva di vivere. Questo cucciolo ha lottato con tutte le sue forze, è sopravvissuto a una gastroenterite a uno stato epilettico e ha dovuto subire una trasfusione a causa dell’anemia conseguente all’infezione alle zampe, chi sono io per decidere di mettere fine alla sua vita?Semplicemente ho parlato con l’allevatore e abbiamo deciso che Alex doveva vivere. Ma adesso viene la parte difficile. Se guardarlo negli occhi e promettergli di aiutarlo a vivere la sua vita con dignità è stato semplice adesso bisogna affrontare il fatto che un cucciolo con un problema simile che dovrà diventare un adulto di almeno 20 kg, non sarà facile da gestire. Alex una volta cresciuto dovrà avere delle protesi che gli permettano di camminare…protesi costose, ma fino ad allora?Ho bisogno di consigli e di supporto, di entrare in contatto con chi ha gestito casi del genere. Quando la situazione sarà più chiara Alex avrà bisogno di un’adozione del cuore, di qualcuno che abbia i mezzi, il tempo e il coraggio per gestire un cane con un problema simile. Non sarà facile, ma chiunque deciderà di accogliere Alex nella sua vita non verrà lasciato solo mai, ma aiutato e supportato in tutto. Ma fino ad allora voglio che Alex conduca una vita quanto più possibile normale, ha bisogno di giocare di uscire di socializzare, di fare quello che fanno tutti i cuccioli. Ma non ce la posso fare da sola, ho bisogno di aiuto per mantenere la mia promessa e far vivere ad Alex la vita che ogni cucciolo merita.

Alex arriverà a breve in stallo da #progettowonderdogs che si occuperà di farlo visitare da un ortopedico x’ possa (verso i 14 mesi circa) affrontare un intervento x l’installazione delle protesi necessarie ai 3 monconi che sono rimasti al posto dei piedini che ha perso.
Alex è MDR1 positivo.

Alex, nonostante questo, è un cucciolo vitale, allegro, curioso, pieno di viglia di vivere e cammina (sorprendentemente) molto bene, con l’ausilio di 3 scarpine dove può poggiare i monconi.
Va d’accordo con tutto e tutti e vuole incontrare al più presto la sua #wonderfamiglia.

#progettowonderdogs affiderà Alex previa compilazione di apposito modulo preaffido, colloquio conoscitivo e visita preaffido.
Gli educatori di #progettowobderdogs inoltre ne seguiranno il corretto inserimento in famiglia.”

Per aiutare Alex si può partecipare all’aperidog del 3 agosto.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram