Quantcast
Shopping con Fido negli outlet delle città: abitudine irrinunciabile per gli italiani

shopping-in-paris-vignetta-17383341L’87% degli italiani ama il proprio cane e lo considera un membro effettivo della famiglia. Dato confortante, specie se si considera il numero, sempre elevato, dei randagi nei canili, in attesa di famiglia. Chi condivide gioie e dolori quotidiani con un amico a 4 zampe, ma anche chi non vive con Fido, ritiene che sia giusto che i cani possano seguire i propri padroni ovunque. Nessuna eccezione. Certo, nel pieno rispetto di tutti, anche di coloro che, invece preferiscono rapportarsi solo ai bipedi. Ad ognuno il suo. Una delle attività più diffuse e… diciamolo piacevoli, è lo shopping. È quanto emerge da un sondaggio commissionato da Neinver, società immobiliare internazionale, presente in Italia con Castel Guelfo, Vicolungo e The Style Outlets, considerando un campione di mille italiani adulti. All’84% dei padroni è capitato di portare con sé il proprio pet, per il 36% è addirittura un’abitudine. E c’è anche chi si porterebbe il gatto (16%) o persino il furetto (5%). Secondo il 60% degli intervistati fare spese con il cane è più divertente che soli. Nella classifica dei  luoghi maggiormente pet friendly, gli outlet si posizionano al 2° posto, considerati tra i luoghi più ospitali dal 49% di chi si muove con cani al seguito e preceduti solo dal centro città. Gli outlet sono, infatti, ritenuti più accoglienti degli hotel e dei negozi cittadini che gravano lungo le vie dello shopping, delle spiagge, dei centri commerciali e dei bar o ristoranti. Se si verificano disagi, di solito questi sono responsabilità dei padroni, incapaci di educare l’animale, non dell’animale stesso o delle inadeguate attrezzature per ospitare i quadrupedi nelle strutture commerciali. Basterebbero poche ciotole per l’acqua, sacchetti e palettine per le deiezioni (78%), aree di sgambamento (76%). E c’è anche chi gradirebbe un servizio di dog sitting (77%), aree di toelettatura (66%), dove lasciare il proprio amico a 4 zampe “a farsi bello” mentre ci si dedica allo shopping.

Renato Mannheimer, presidente di Ispo, società che ha realizzato il sondaggio commenta:  “Da sempre, si sa, il cane è il migliore amico dell’uomo, come confermano i risultati della ricerca da noi condotta. Non stupisce quindi che chi possiede un cane desideri avere la possibilità di portarlo con sé sempre e ovunque, anche, ad esempio, quando si dedica allo shopping. Naturalmente, affinché ciò sia possibile, occorre che padrone e animale al seguito rispettino le norme di comportamento di base, per evitare di arrecare fastidio agli altri clienti dei negozi. Si tratta di un segno di civiltà che è giusto trovi risposta nella disponibilità degli esercenti a rispettare sempre più le esigenze dei dog owner e, soprattutto, dei loro amici a quattro zampe”.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , , , , , , , , ,