Quantcast
Nasce a Torino il primo kit per legalità per aiutare le nuove imprese
Di Deval Kulshrestha - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=26865215

Nasce a Torino, è il primo in Italia e punta a offrire informazione e consapevolezza ai neo-imprenditori per operare in piena legalità. Un’impresa che nasce deve svilupparsi fin dai suoi primi passi su basi sane e pulite. Per questo obiettivo nasce il kit per la legalità, strumento realizzato dalla Camera di Commercio di Torino e dall’Associazione Réseau Entreprendre Piemonte, specializzata nell’accompagnamento gratuito per la nascita di nuove imprese, e presentato congiuntamente con Procura della Repubblica di TorinoLibera Piemonte e Slow Food.  Consiste in una carta costituzionale della legalità della piccola impresa che si ispira alla legge 231, adattandone i contenuti al quadro in cui si muovono le imprese, soprattutto se piccole e giovani. Il kit offre servizi e informazioni, con un codice etico da sottoscrivere, un modello organizzativo semplificato e un consulente di affiancamento per la concreta applicazione delle procedure.
“Vogliamo un nuovo modo di fare impresa etica, vogliamo educare i neo imprenditori alla legalità, da subito”, ha dichiarato il presidente di Réseau Entreprendre Piemonte, Mario Montalcini, dalla cui intuizione è nato il progetto.
Il kit sarà sviluppato nel corso di tavoli tecnici aperti a neo imprenditori, professionisti, soggetti che operano nella neo-imprenditorialità. “Il kit della legalità sarà strumento indispensabile per gli imprenditori che vogliono operare nella giustizia, grazie a maggiore informazione e consapevolezza. Invitiamo istituzioni e imprese ai prossimi tavoli di lavoro perché ci aspettiamo che grazie al confronto che si svilupperà, si possano ridurre le zone d’ombra, spesso legate alla mancanza di dialogo tra i diversi mondi, nella consapevolezza che maggiore legalità vuol dire sul lungo termine maggiore competitività”, ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio di Torino Vincenzo Ilotte. Ecco le date dei tavoli tecnici:
– martedì 15 marzo Ambiente, autorizzazioni amministrative e rapporti con la PA: focus teorico/pratico sul tema della gestione dei rifiuti e dei corretti rapporti con l’amministrazione pubblica, anche in fase di richiesta di autorizzazioni amministrative
– giovedì 28 aprile – Contraffazione alimentare e non: in esame gli aspetti procedurali per produrre beni e servizi che rispondano alle attese di consumatori, senza trascurare le forme di tutela a difesa delle opere dell’ingegno e dei marchi
– giovedì 9 giugno – Credito e finanza: strumenti e indicazioni che gli imprenditori possono utilizzare affinché anche investitori e banche possano avere conferma della legalità di gestione dell’impresa in tutte le sue fasi (nascita, crescita ed eventuale scioglimento)
– giovedì 6 ottobre – Sicurezza, lavoro e regolarità contributiva: approccio metodologico su temi quali la sicurezza sui luoghi di lavoro e la regolarità delle posizioni contrattuali e contributive.
Il 13 dicembre si svolgerà l’incontro conclusivo con la presentazione del kit e l’avvio dell’affiancamento delle neo imprese da parte di Camera di Commercio di Torino e Réseau Entreprendre Piemonte.
Gli incontri si svolgono tra le 9,30 e le 13 e forniscono crediti formativi per commercialisti, consulenti del lavoro e avvocati.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , , , , , , ,