Quantcast
UNA NUOVA TAPPA DI “GIOCHI DI INORTO” DELLA FONDAZIONE BONDUELLE PER SENSIBILIZZARE I PIÙ PICCOLI

UNA NUOVA TAPPA DI “GIOCHI DI INORTO” DELLA FONDAZIONE BONDUELLE PER SENSIBILIZZARE I PIÙ PICCOLI

15 novembre 2018 | ,

Un’attività educativa ludica pensata per sensibilizzare i bambini sull’importanza del consumo di verdura e frutta – nel quadro di un’alimentazione sana ed equilibrata – attraverso attività mirate alla scoperta del gusto di non sprecare cibo e risorse.

L’iscrizione è libera e viene aperta prima dell’inizio del gioco presso il negozio Città del Sole (Via Garibaldi, 34, Morbegno). I bambini verranno suddivisi in diversi turni – dalle 15.00 alle 18.00 – per assicurare l’ottimale svolgimento del gioco all’interno del negozio.

Disponibili ulteriori informazioni relativamente al negozio sul sito ufficiale di Città del Sole: www.cittadelsole.it/‎.

Questa tappa di “Giochi di inOrto” si terrà in concomitanza della manifestazione “Fiera d’Autunno” presso il Polo Fieristico di Morbegno. Tre giorni dedicati alle eccellenze enogastronomiche con numerosi eventi collaterali per adulti e bambini attraverso otto aree tematiche. Tra queste l’area tematica “Agricola! Tutto per il giardinaggio”. Molta della storia di ciascuna persona è, infatti, racchiusa nell’agricoltura: ogni persona è stata almeno una volta un piccolo giardiniere o agricoltore.

La Fondazione Bonduelle condivide da sempre questi valori. Per questo, all’interno del negozio di Città del Sole, attraverso il gioco, avvicinerà i più piccoli verso giuste pratiche di vita quotidiana e sane abitudini alimentari.

I bambini tra i 5 e i 12 anni si mettono in gioco seguendo, attraverso diverse prove e domande, il percorso per raggiungere l’obiettivo finale: la creazione di un vero e proprio orto all’interno di un piccolo giardinetto recintato.

Oltre a rispondere alle domande, bisognerà superare delle prove pratiche. I giochi interattivi hanno, infatti, lo scopo di insegnare ai bambini diverse attività come la preparazione del terreno, la semina, la cura e il raccolto delle piantine. Insomma, un’occasione per sensibilizzare i più piccoli a mangiare le verdure e a un consumo consapevole.

Un progetto ideato e realizzato in Italia nel 2012 dalla Fondazione Bonduelle che – sin dal suo arrivo nel 2005 – ha promosso molte iniziative volte a promuovere un’alimentazione sana e sostenibile sul territorio nazionale.

“Dopo il successo della tappa di Crema nel mese di ottobre, la nostra attività di sensibilizzazione continua e copre, questa volta, la provincia di Sondrio.” – afferma Laura Bettazzoli, Responsabile della Louis Bonduelle Foundation per l’Italia – “È per noi fondamentale sensibilizzare e diffondere consapevolezza sullo spreco alimentare e sull’importanza del consumo di frutta e verdura. I bambini, sin da piccoli, vanno aiutati a diventare dei futuri adulti rispettosi del mondo che li circonda. Ed è proprio in questa direzione che andiamo avanti.”

LOUIS BONDUELLE FOUNDATION

Nata in Francia nel 2004 e approdata in Italia dal febbraio 2005, è un istituzione senza scopo di lucro che dal 2005 si impegna concretamente in Italia per fare in modo che le verdure entrino a far parte del consumo quotidiano con iniziative utili, pratiche e originali.

La Fondazione si propone, come mission sociale, di favorire un’evoluzione sostenibile dei comportamenti alimentari, nel rispetto dell’umanità e del pianeta. Le attività sono, infatti, finalizzate a informare le popolazioni e sviluppare le conoscenze scientifiche, incoraggiandone anche l’applicazione sul campo.

Le tre principali azioni concrete della Fondazione:

  • Informazione e sensibilizzazione: elabora e diffonde informazioni mirate a contribuire all’evoluzione dei comportamenti quotidiani.
  • Sostegno alla ricerca: promuove la ricerca scientifica in varie discipline, con particolare focus nel campo medico e della nutrizione, per favorire il progresso nell’alimentazione sostenibile.
  • Azioni sul campo: sostiene azioni concrete portate avanti da attori locali, che si propongono di accompagnare i consumatori verso comportamenti alimentari sostenibili.

Nel corso degli anni ha dato vita a un intenso programma di attività mirate sul territorio, sostegno alla ricerca, campagne d’informazione e un sito web dedicato http://www.fondation-louisbonduelle.org/it/

 

Durini; Il Panino Solidale Aiuta I Ragazzi Dell’America Latina

Durini; Il Panino Solidale Aiuta I Ragazzi Dell’America Latina

23 ottobre 2018 | ,

PANINI DURINI INSIEME ALLA FONDAZIONE FRANCESCA RAVA SI MOBILITA PER AIUTARE I RAGAZZI DELL’AMERICA LATINA.


 

L’iniziativa parte da 26 ottobre, basta scegliere il “Panino Solidale” per contribuire a devolvere 1 euro contro la povertà.Una iniziativa che dura un anno intero, coinvolge tutti i punti vendita Panini Durini, dal menu il Panino Solidale (con speck dell’Alto Adige, brie, marmellata di pere bio, nocciole), sarà promotore di una solidarietà che aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo.

Il Panino Solidale 2018, si potrà assaggiare in anteprima il 25 ottobre, dalle ore 19 alle 21, presso il negozio di via Manzoni 5, a Milano, durante l’evento di lancio del progetto.

I proventi dell’iniziativa saranno impiegati dalla Fondazione Francesca Rava per offrire a tanti giovani la possibilità di studiare e imparare un mestiere, per spezzare il circolo di povertà e diventare cittadini responsabili del loro Paese.

In particolare, il contributo sosterrà gli studi dei ragazzi orfani, abbandonati o in condizioni di estremo bisogno che vivono nelle Case NPH in Messico, Guatemala, Honduras, Nicaragua, El Salvador, Repubblica Dominicana, Haiti, Bolivia, Peru, con borse di studio all’Università e corsi di formazione professionale perché possano diventare medici, infermieri, contadini, elettricisti, parrucchieri, insegnanti, adulti in grado di prendersi cura di se stessi, della propria famiglia, delle comunità in cui vivono.

 

Durini è brand italiano che dal 2011 ha aperto diciassette locali, con un fatturato superiore a 9,5 mln di euro. Milanese di nascita e di spirito, Panini Durini si trova nei punti nevralgici di Milano e in due centri commerciali.

Fondazione Francesca Rava

La Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo, con particolare attenzione alla salute, all’istruzione, ai diritti dei bambini. Interviene nelle emergenze e realizza progetti che permettono la crescita e l’empowerment delle comunità in cui interviene, aiutando nel lungo periodo. Rappresenta in Italia N.P.H. – Nuestros Pequeños Hermanos (I nostri piccoli fratelli), organizzazione umanitaria internazionale che dal 1954, accoglie i bambini orfani, abbandonati o in disperato bisogno nelle sue Case ed ospedali in 9 paesi dell’America Latina. In 60 anni migliaia di bambini sono cresciuti nelle Case NPH in Messico, Honduras, Guatemala, El Salvador, Nicaragua, Repubblica Dominicana, Haiti, Perù, Bolivia, dove ricevono istruzione e cure mediche, amore e attenzione individuale, come figli di una grande famiglia.

Per maggiori informazioni: nph-italia.org

paninidurini.it