Quantcast
Le imprese piemontesi della moda naturale ad Agricoltura Milano Festival

Le imprese piemontesi della moda naturale ad Agricoltura Milano Festival

3 ottobre 2014 | ,

agricoltura milano festival cna federmoda Così com’è avvenuto per il cibo, la moda fa parte di quella cultura materiale che si è manifestata nella storia nell’uso e nella lavorazione delle risorse locali. L’interesse crescente dei consumatori per comprendere cosa stia dietro ai prodotti in termini di qualità, impatto ambientale, condizioni di lavoro, giusto rapporto qualità e prezzo, trova riscontro in molte iniziative che nascono dal mondo della ricerca, dalle aziende, dalle istituzioni e dai consumatori.

L’Expo può diventare l’occasione per le aziende della moda “naturale” di comunicare i valori che riflettono il meglio del Made in Italy: una filiera trasparente che garantisca la quali- tà e la sostenibilità dei suoi prodotti, la giusta remunerazione del lavoro, la specificità delle diverse professionalità. Parallelamente al confronto, verrà presentato il lavoro di artisti e stilisti che operano nell’ambito di un nuovo linguaggio per esprimere i concetti propri della moda.

AGRICOLTURA MILANOFESTIVAL
Sabato 4 ottobre 2014 – Ore 17.00
Sala Affreschi di Palazzo Isimbardi – Corso Monforte, 35 – Milano

Saluto
Silvia Garnero, Assessore alla Moda, Eventi ed Expo della Provincia di Milano

Intervengono:

Anna Detheridge, Connecting Cultures
Paolo Foglia, Responsabile Ricerca & Sviluppo di ICEA – Istituto Certificazione Etica e Ambientale
Marco Ricchetti, Sustainability Lab
Mauro Rossetti, Direttore dell’Associazione Tessile e Salute – Osservatorio nazionale tessile-abbigliamento-pelle-calzature Pier Giorgio Silvestrin, Imprenditore e Vice Presidente CNA Federmoda Nazionale
Mauro Vismara, Titolare della Maeko Tessuti,
Produzioni tessuti con filati naturali

Conclude
Cristina Tajani, Assessore alle Politiche per il lavoro e Sviluppo economico del Comune di Milano

Coordina
Marina Bigi, Direttore di TuStyle

Aziende Selezionate aderenti CNA Federmoda Torino

Elena Imberti
Gabriella Deplano
Elisa Giampietro
Lucia Russo
Rossella Calabrò

Gustus et Vinum: cena stellata e vini Le Marie al G Ristorante Italiano

22 settembre 2014 | ,

Il G Ristorante Italiano del Golden Palace di Torino presenta un appuntamento unico e imperdibile: una cena all’insegna delle eccellenze eno-gastronomiche.

Ogni Mercoledì l’appuntamento al Golden Palace si chiama Gustus et Vinum:

Selezione di tre portate studiate dallo chef stellato Diego Rigotti accompagnate dalla migliore selezione vitivinicole del territorio servite al G Ristorante Italiano. 

 

Mercoledì 24 Settembre, dalle ore 20.00, il proprietario della prestigiosa AZIENDA AGRICOLA LE MARIE presenterà i vini e vi accompagnerà alla scoperta di sapori, aromi e profumi della nuova stagione.

Ogni piatto sarà preparato dello Chef stellato Diego Rigotti.

MENU 

Amuse bouche 

Salmone selvaggio in crosta di pastafilo

crema di melanzane,

ricotta e pomodoro

confit

Risotto alla barbabietola rossa e fonduta di toma piemontese acida

Cubo di cotoletta alla milanese con purea di sedano rapa e spinaci croccanti

Mimosa

I VINI 

Aperitivo – Blanc De Lissart
Malvasia Secca

Antipasto – Sant’ Agostino Arneis

1° portata – Debarge – Nebbiolo

2° portata – Colombe – Barbera Riserva

 

 

POOOP.it, unconventional magazine: la svolta dell’informazione

30 luglio 2014 | ,
Esistono modi e modi di fare informazione. Esistono la cronaca nera, la cronaca rosa, il trash e la video-notizia, e poi esistono i linguaggi e i canali di diffusione, quella zona grigia in cui si annida la maggior parte dei problemi della comunicazione contemporanea.

Il mondo del giornalismo si sta avviando verso una rapida e inarrestabile debacle, soprattutto da un punto di vista contenutistico: non è raro, infatti, ritrovarsi l’homepage di Facebook e degli altri social network invasa da notizie di poco conto alle quali gli utenti impongono sempre i soliti commenti di disapprovazione. Ed è normale, visto che troppo spesso i quotidiani più affermati del paese rinnegano la loro mission di partenza per dedicarsi ad altro.

In questo scenario quasi apocalittico si sta facendo strada una realtà editoriale che muove dal Sud Italia, da Napoli, per essere precisi. È la svolta pop dell’informazione, o meglio, la svolta POOOP. Tre giovani menti alla base del progetto, tre persone che hanno messo in gioco le loro capacità spesso riconosciute solo sulla carta attraverso un portale che non ha la pretesa di ergersi a medium totemico dal quale diffondere il verbo.

Collegandosi al sito www.pooop.it si scopre un filtro analitico della realtà che guarda al mondo con il distacco di chi, quel mondo, lo vive e lo subisce quotidianamente, un’arma di difesa nel mare magnum dell’overload informativo tipico dei nostri tempi.

La qualità, prima della quantità, la stessa che si legge nelle notizie trattate dai contributor che hanno scelto e proposto le loro eccellenti penne, o in questo caso tastiere, a favore della causa di Pooop.
Sull’editoriale del magazine si legge,Pooop.it intende occupare lo spazio che i media hanno lasciato vacante per lungo tempo, la parentesi ideale tra Repubblica e Novella2000, tra il trash e il buongusto, l’osservatorio critico che volge lo sguardo alla realtà senza alterarla, senza sovrastrutture o sensazionalismi, servendosi degli strumenti contemporanei e delle lezioni ereditate dal giornalismo propriamente detto”. Una premessa che i risultati e i contenuti visibili sino ad oggi non hanno tradito.

Tutto inizia dal sodalizio dapprima umano e poi professionale di Mario Mosca, Laura Olivazzi e Antonio Ruoto, tre giovani laureati in Scienze della Comunicazione che hanno deciso di portare la loro formazione ad un livello successivo.

“La verità è che ci siamo stancati di sentirci dire soltanto “bravi!”, quando la nostra bravura, seppur declamata, non è mai stata concretamente riconosciuta”, nota Laura Olivazzi, “la mia non è presunzione, è consapevolezza: basta leggere qualche take d’agenzia per rendersi conto che questo lavoro è stato affidato per troppo tempo a chi non ci mette neanche un po’ di passione”. Il design del portale è dinamico e raffinato, consente una rapida consultazione delle notizie oltre ad essere una piacevole scoperta per lo sguardo, “Linee pulite. Nessun eccesso. Un buon design è sempre trasparente rispetto al contenuto”, chiarisce Antonio Ruoto, Art Director di POOOP magazine, offrendo una sintesi perfetta della struttura su cui si muove l’intero progetto, mai invasivo o invadente, l’aggettivo giusto da attribuirgli è intrigante. Attualmente POOOP magazine conta oltre 11.000 follower su Twitter e più di 10.000 fan su Facebook (al momento in cui scriviamo), numeri che nell’era dei social parlano chiaro, “Oggi un media digitale non può esimersi dallo sfruttare le opportunità che offrono i social network”, commenta Mario Mosca, “La risposta che abbiamo avuto in questa fase iniziale ci conferma che con progettualità e lungimiranza si può arrivare molto lontano”.
Musica, Danza e beneficenza al Golden Palace di Torino e G Ristorante Italiano

Musica, Danza e beneficenza al Golden Palace di Torino e G Ristorante Italiano

11 luglio 2014 |

Il martedì stellato a cura di Diego Rigotti, 1 stella Michelin, martedì 15 luglio

GOLDEN PALACE

Golden Palace Torino

Torino, 10 luglio 2014 – Un’apericena stellata, tra musica, danza e beneficenza. E’ il programma dell’evento che si terrà martedì 15 luglio al Golden Palace Hotel di Torino, esclusivo cinque stelle nel cuore del capoluogo piemontese. Il delizioso buffet sarà a cura di Diego Rigotti, Chef del G Ristorante Italiano del Golden Palace. Rigotti è il più giovane chef stellato d’Italia e ha rappresentato il nostro Paese alla fase europea del Bocuse d’Or di Stoccolma. La serata sarà contraddistinta da dj set, con la performance live della Scuola di Denise Abrate, già insegnante del campione olimpico Igor Cassina nel celebre programma televisivo “Ballando con le stelle”, intervallata da un flash moda di Buongiovanni Parrucchieri.

L’evento si concluderà con un’asta di beneficenza per raccogliere fondi a favore di Forma Onlus Fondazione Ospedale Infantile del Regina Margherita. All’asta parteciperanno diverse realtà di torinesi e non, tra le quali: Rassegna Teatro e Scienza (con biglietti in prima fila per il teatro), La Foglia Matta, G Ristorante Italiano e Hcs Group, Golden Spa, Allegro Italia Hotels & Resort, Scuola di volo Icarus, Fabio De Nunzio (con un Suo libro autografato), e molti altri… Presenta la serata la Giornalista Barbara Castellani.

HCS “Haute Cuisine Service Group”, leader in Italia della ristorazione 5 stelle con a capo il Presidente Carlo Samuelli e l’Executive Chef Diego Rigotti, lo Chef stellato più giovane d’Italia, il gruppo, composto da professionisti dell’alta ristorazione , è presente in Italia a : Piemonte – Torino Golden Palace 5 stelle lusso; Veneto – Venezia Boscolo Venezia 5 stelle lusso; Puglia – Bari Grande Albergo delle Nazioni  5 stelle lusso; Trentino – Trento Gourmet e Relais Maso Franch 4 stelle superior; Trentino Comano Grand Hotel Terme di Comano 4 stelle superior; Alto Adige Caldaro Castel Ringeberg Castello medioevale; Lazio – Roma Opening soon; Trentino  – Lago di Garda Opening soon; Puglia -Valle d’Itria Opening soon. Organizzatrice della serata Francesca Romana Andreani

Per ulteriori informazioni,
Dott.ssa Valeria Bronzino
G RISTORANTE ITALIANO del GOLDEN PALACE HOTEL
Via dell’arcivescovado 18, 10121 Torino
Tel. 011 55 12 714 – Email [email protected]

Martedì “stellato” con sfilata di moda e bellezza al Golden Palace di Torino

Martedì “stellato” con sfilata di moda e bellezza al Golden Palace di Torino

28 giugno 2014 |

golden_palace_sfilataNel suggestivo Dehor del Golden Palace Martedì 1 Luglio 2014 alle ore 20.00 il gusto unico del buffet dello Chef Stellato Diego Rigotti  esalterà la presentazione della Gianni Versace – Caravano Private Collection.

In passerella 10 splendide modelle torinesi indosseranno capi esclusivi dalla più famosa Collezione Privata GIANNI VERSACE appartenente a Signor Antonio Caravano.

La Collezione proveniente da Napoli è stata presentata l’anno scorso con un grande evento condotto dalla giornalista RAI Rosanna Cancellieri al Teatro Reale di San Carlo.

Dopo il grande successo in Villa Artimino durante Pitti Frames, parte della Collezione di Antonio Caravano arriva finalmente anche a Torino.

In passerella si alterneranno anche abiti di Alta Moda Italiana creati dalla stlista NanaB, beachwear di Armony’s, cappelli di Marasma Hats e Art Collection by Ilian Rachov ex-designer della la Maison VERSACE.

La serata si concluderà con un’ASTA di BENEFICENZA per raccogliere fondi a favore di FORMA Fondazione Ospedale Infantile Regina Margherita.

La serata sarà presentata dalla giornalista Barbara Castellani e trasmessa su LA8, LA9 e LA10 Tv Nazionali.

L’evento è organizzato da Barbara Graziano, Ilian Rachov e Valeria Bronzino.

DOVE: GOLDEN PALACE HOTEL – Via dell’Arcivescovado, 18 – Torino
QUANDO: Martedì 1 luglio 2014
INGRESSO: gratuito.

 

Riapre il Ristorante Del Cambio: presente l’eccellenza di Giaveno

Riapre il Ristorante Del Cambio: presente l’eccellenza di Giaveno

14 aprile 2014 |

L’eccellenza di Giaveno questa sera alla riapertura del Ristorante “Del Cambio” di Torino

Il divanetto di velluto dove Cavour veniva a mangiare la finanziera e l’uovo con il riso è rimasto lo stesso, ma tutto il resto è cambiato nello storico ristorante Del Cambio che stasera, 14 aprile 2014, riapre i battenti a Torino, dopo un anno di chiusura.
Chef Matteo Baronetto

Chef Matteo Baronetto

E la tradizione Piemontese non potrà che fare da maestra, sotto la regia di un nuovo chef Matteo Baronetto (dopo 10 anni in cucina da Cracco). La sua filosofia in cucina, ha una formula precisa, fatta di sperimentazione e spontaneità.

Ma cosa hanno in comune i fratelli Matteo ed Enrico Baronetto (maitre a Londra con Gordon Ramsey) e Davide Ostorero del La Rei-Boscareto Resort, il ristorante del lussuoso Boscareto Resort di Serralunga d’Alba, e Guido Castagna giovane eccellenza del cioccolato piemontese?

Hanno in comune l’origine: sono infatti tutti nati a Giaveno, comune della  Val Sangone della Provincia di Torino.   Saranno tutti presenti a Del Cambio questa sera del 14 aprile 2014 a una cerimonia di apertura che vedrà presente l’eccellenza di Giaveno.

Osvaldo Napoli

Osvaldo Napoli

Daniela Ruffino

Daniela Ruffino

Alla serata, organizzata grazie alla “complicità” dell’On,  Osvaldo Napoli (già sindaco di Giaveno  tra il 1985 e il 2004). parteciperà ovviamente anche l’attuale sindaco di Giaveno Daniela Ruffino, candidata alle elezioni regionali del 25 maggio 2014

 

“Sicuramente un orgoglio per Giaveno – afferma Osvaldo Napoli – ma anche per il Piemonte e per l’Italia avere personaggi di così grande eccellenza, chef, maître, professionisti che tutto il mondo ci invidia”.

“Come Sindaco di Giaveno – afferma Daniela Ruffino –  ma anche come concittadina e piemontese è un orgoglio tutto italiano sapere che le nostre eccellenze portino lo stile e la qualità italiana nel mondo, fatto di duro lavoro, impegno e professionalità .” 

L’obiettivo, dunque, è portare “più Italia in Europa e meno Europa in Italia”.  Visto che di eccellenze, l’Italia ne esporta parecchie, e sono sempre molto apprezzate all’estero.

Ci sarà anche il neo candidato sindaco di Giaveno, l’avvocato Stefano Tizzani (attualmente  assessore all’Urbanistica ed Edilizia privata con delega alla Sicurezza).

E poi Andrea Tragaioli, attuale Sindaco di Rosta ma nato a Giaveno, ed  Enzo Carrè, presidente dell’associazione no profit “Ariana” che si occupa delle nuove fonti di energia rinnovabile, al risparmio energetico e alla tutela dell’ambiente.

 C’è la sala cavouriana, riportata agli antichi splendori dopo un restauro certosino, la sala più contemporanea, con le installazioni di Michelangelo Pistoletto, e un nuovo cocktail bar.

Artefice della rinascita del Cambio, l’imprenditore torinese Michele Denegri, azionista di maggioranza di Diasorin, la società specializzata in tecnologie medicali.

La vera novità è che il Cambio, da luogo per cene o pranzi impegnativi, si trasforma in uno spazio veramente democratico, dove chiunque potrà permettersi di gustare un piatto di Baronetto. Accanto al menu degustazione che viaggia tra i 120 e i 140 euro, sarà infatti possibile spenderne solo 35/40 per un light lunch o 50/60 per quello che viene definito un «déjeuner à la forchette»

Non male per un locale fondato nel 1757 che conserva ancora la sala storica, con il tavolo di Cavour da cui lo statista veniva informato,  tramite sventolio di fazzoletti, sullo svolgimento dei lavori del primo Parlamento.

Corso di Comunicazione e Marketing della moda (Fashion Marketing)

23 agosto 2013 |

Strategie di Fashion Marketing per un brand di successo e creare lavoro nel mondo della Moda

corso di marketing della moda Si tratta in Italia del primo corso in teledidattica sulla comunicazione e marketing della moda organizzato da CEDISS (Centro Europeo di Studi Superiori) con sede a Firenze e seconda sede disclocata a Torino, che affronta in maniera schematica e pragmatica il necessario e strategico approccio di fashion marketing, offrendo ai protagonisti del “sistema moda” un valido ed attuale strumento conoscitivo ed operativo.
Con criteri di novità assoluta, in maniera coordinata e completa, assieme a docenti universitari e consulenti di primarie industrie del settore viene esaminato lo scenario del mercato della moda, il comportamento d’acquisto del trade e del consumatore, il necessario processo strategico di marketing, la ricerca di mercato, la segmentazione, il posizionamento del prodotto moda, la combinazione strategica degli elementi delfashion marketing mix, le strategie e le relative politiche (prodotto, prezzo, distribuzione, comunicazione, promozione, vendita), la pianificazione, il marketing audit.
Il percorso di studio ha una durata di 6 settimane e si propone di sviluppare una figura professionale che sia in grado di operare in modo autonomo e costruttivo e consigliato a quanti operano nel settore (imprenditori, stilisti, designer, manager, marketologi, direttori marketing e vendite, merchandiser, responsabili P.R., venditori, rappresentanti, agenti, buyer, dettaglianti, consulenti, studiosi) o desiderano entrarvi, supportato dall’esperienza del Centro Europeo di Studi Superiori di Firenze e nelle sedi delle principali città italiane.
Tutto il corso è fruibile in teledidattica, con docenti online su piattaforma skype e incontri / seminari nelle città di Torino e Milano (questi ultimi facoltativi)
Tutto il corso può essere seguito con collegamento ADSL dal proprio computer di casa o ufficio.Questo metodo consente di seguire le lezioni in orari a scelta dal corsista senza il rischio di perdere nessuna lezione. Gli orari sono scelti dal corsista sulla base della sua disponibilità di tempo.
Durante il corso vengono fornite dagli esperti del settore conoscenze e competenze utili per l’avvio della professione.
 
PER RICHIEDERE la BROCHURE GRATUITA con le MATERIE del CORSO
collegarsi a  www.cediss.eu
PARTNERSHIP 
Stilisti e Atelier, Aziende di tessitura, ecc. interessati a diventare partner, organizzare con l’Istituto seminari o stage ed essere presenti con il loro marchio sul sito del centro europeo  

possono contattare l’ufficio stampa  STUDI  TELEMATICI

www.studitelematici.it  – www.studitelematici.com

Moda sotto la Mole: a settembre 2° edizione di Modissima

Moda sotto la Mole: a settembre 2° edizione di Modissima

3 agosto 2013 |

foto_lazy.phpAppuntamento al 13 settembre a Torino per la seconda edizione di MODISSIMA, la rassegna dedicata al fashion design torinese curata dall’Associazione Golfart, in collaborazione con MAT – Moda d’Autore Torino, insieme per promuovere i fashion designer piemontesi.

La rinnovata edizione 2013 di MODISSIMA sarà arricchita dal progetto espositivo MODISSIMA feat CONTEMPORARY TURKEY, focus dedicato ai nuovi sviluppi dell’arte contemporanea turca, a cura di Marzia Capannolo.

La settimana della moda torinese prenderà il via il 10 settembre alle ore 11,30 con la conferenza stampa presso il Circolo dei Lettori, e proseguirà l’11 settembre con la presentazione del libro Le leggi della moda-Guida al diritto per il mondo della moda di Silvia Segnalini, docente di Diritto della Moda all’Università La Sapienza di Roma, editato da Skirà; all’incontro seguirà una tavola rotonda moderata dalla Direttrice del Circolo dei Lettori, la Dottoressa Antonella Parigi.

La seconda edizione di MODISSIMA verrà quindi inaugurata il 13 settembre presso i saloni istituzionali di Unimanagement in Via XX Settembre a Torino, dove saranno presentate le creazioni dei principali fashion designer, jewelry designer e creatori di complementi che operano e producono nella nostra città, affiancati da autori emergenti piemontesi ed internazionali. Dallo stesso 13 settembre, gli spazi espositivi di Unimanagement ospiteranno MODISSIMA feat CONTEMPORARY TURKEY, mostra sui linguaggi e sulla nuova ricerca dell’arte contemporanea turca che rimarrà aperta al pubblico fino al 10 ottobre 2013.

Il mondo della moda trasformerà dunque il salotto di Torino in una passerella per le grandi firme,  uno showroom per riunire le produzioni di fashion designer torinesi che presenteranno i loro lavori, perfetta combinazione di moda e arte, che rappresentano lo stile e l’anima delle loro collezioni.

Un inno quindi alla professionalità e al savoir faire sartoriale del “made in Piemonte”.

Esporranno all’interno delle sale di Unimanagement, Via XX Settembre 29 a Torino, ventisette eccellenze della moda piemontese: GIAMPIERO CAPITANI, MANUELA GOMEZ, MAQ.BELL BIJOUX, PATRIZIA CATTANA, GIUNONE COUTURE, WALTER DANG, EMILYEMME, SEL-DI’, OMBRADI FOGLIA, NINFEE ACCESSORI, MOIST AND TURCHETTI, SERENA POLETTO GHELLA, BORN IN BERLIN, ANTONINO SALEMI GARIGLIANO, GAIA AUDINO, HANSEL & GRETEL, ORFANE TRENTA – PENSIERO RUMOROSO, MNMUR, CALZOLAIO CARLO ALBERTO, MINIMAL TO, JAMAIS SANS TOI, PIETRAQUADRA STONE JEWELS, HOLY CRAP, STRUCTURE, MATTIA CASTELLANI, TRAKATAN, AGGUATO D’AMORE.

Per maggiori informazioni: http://www.golf-art.org/eventi.php?id=9

MiArtFashion: a Milano lo “Slow Fashion” conquista il B2B

MiArtFashion: a Milano lo “Slow Fashion” conquista il B2B

21 giugno 2013 |
MILANO – SI è tenuta ieri a Palazzo Marino la Conferenza Stampa di presentazione di MiArtFashion, prima vetrina B2B di slow fashion artigiana a Milano.

Davanti ad una sala affollata di giornalisti, fotografi e addetti del settore, l’Ass. Cristina Tajani ha sottolineato l’importanza di manifestazioni come la nostra, che mettono in mostra l’eccellenza manuale e creativa del Made in Italy e che, dunque, il Comune di Milano è ben lieto di patrocinare.

Il Segretario di CNA Lombardia Giuseppe Vivace ha poi lodato il coraggio di quest’iniziativa: “sosteniamo le piccole aziende ‘slow’ in questa meravigliosa avventura. Il nostro Made in Italy artigiano non è certo figlio di un dio minore.

Anzi, possiede la maturità necessaria per mettersi in gioco durante un evento come la Milano Fashion Week”.È intervenuta anche Monica Cellerino, Regional Manager UniCredit Lombardia: “difendiamo un mercato che non è affatto di nicchia. Sul piano qualitativo le nostre produzioni sono straordinarie. Piuttosto si avverte l’urgenza di sostenere le piccole e medie imprese nelle questioni di credito, internazionalizzazione e digital divide”.
Alberto Piantoni, AD Missoni, ha rivolto un accorato appello: “siate orgogliosi di essere italiani e non temete di FARE gli italiani. Il Made in Italy trae immensa forza dalla sua ‘diversità’. L’artigiano infonde qualità e sentimento assoluti nelle sue creazioni. Spesso non ci rendiamo conto di avere una storia avvincente da raccontare al mondo, senza artifici”.La presentazione si è conclusa con l’intervento di Alessio Stefanoni, Resp. CNA Federmoda Torino, che ha illustrato il Manifesto della Moda Italiana e i fondamenti del marchio Slow Fashion registrato nel 2011. “La moda italiana ‘lenta’ è la moda artigiana esclusiva, differente, critica che va oltre la griffe”.
.
miartfashion_logoMIARTFASHION si tiene a Milano dal 21 al 23 giugno presso lo spazio Bossi Clerici di via dei Bossi 3, a due passi dal Teatro alla Scala e dal Quadrilatero della Moda, la prima vetrina internazionale di slow fashion artigiana organizzata da CNA Milano e CNA Lombardia in collaborazione con CNA Federmoda. Patrocinato da Regione Lombardia e dal Comune di Milano, MiArtFashion si inserisce nella settimana della moda-uomo durante Milano Moda Main, progetto che coordina le aperture degli showroom milanesi per le vendite delle Main Collection Primavera/Estate 2014 e del pronto Autunno/Inverno Uomo, Donna e Bambino.
.
MiArtFashion apre oggi,  venerdì 21 alle ore 12.00 e chiuderà la sera di domenica 23 giugno alle ore 18.00.
Nato dalla collaborazione con CNA Emilia Romagna, CNA Torino, CNA Firenze, Torino città della Moda, Artigiano Contemporaneo, Riccione Moda Italia, AFIP (Associazione Italiana Fotografi Professionisti, recentemente affiliata CNA) e realizzato grazie a Unicredit e Regione Emilia Romagna, MiArtFashion si rivolge a buyer italiani e stranieri, questi ultimi sempre più sensibili all’esclusività dei prodotti delle piccole produzioni della moda italiana.
.
Con 35 aziende espositrici MiArtFashion entra nel calendario delle fiere internazionali dedicate all’ethical fashion, confermando la capacità della moda artigiana italiana di penetrare mercati esteri. Specie se in start up, le imprese artigiane della moda nascono infatti con una forte vocazione all’internazionalizzazione. MiArtFashion è un’iniziativa che punta a sostenerle e a darne visibilità presso buyer internazionali. Di fatto MiArtFashion ha già trovato attenzione oltre i nostri confini; molti infatti i buyer, i giornalisti e i blogger stranieri già registrati su www.miartfashion.com e migliaia i visitatori del sito. Per facilitare i trasferimenti è disponibile uno shuttle che parte ogni 30’ da via Tortona 35 e raggiunge MiArtFashion in un quarto d’ora.
.
Il programma di eventi a margine di MiArtFashion punta al dialogo fra grandi trendsetter e micro imprese. Testimoni di questo connubio innovativo gli importanti ospiti dei workshop che saranno chiamati, con rappresentanti delle istituzioni e delle università, a raccontare questa inesplorata alleanza. Previsti anche appuntamenti di formazione per le aziende come il seminario Artigianale e tecnologico: visioni e ispirazioni per estivo 2014 organizzato da Close- up Fashion Publication in collaborazione con lo Studio Chiron di Marialuisa Bibi Ronchi in programma domenica 23 giugno alle ore 12.00.
.
Ospite di MiArtFashion sarà EcoFashion Lab, un progetto rivolto a giovani stilisti internazionali under 30 (nell’immagine una foto ricordo davanti a Palazzo Marino) impegnati nella creazione di abiti utilizzando solo vestiti riciclati e materiali di recupero. Il progetto, gestito da AIESEC – la più grande organizzazione internazionale di studenti universitari presente in 111 Paesi al mondo con più di 60.000 iscritti – ha visto coinvolte quattro imprese di CNA che hanno ospitato cinque studenti dando loro modo di toccare con mano cosa significhi slow fashion artigiano e italiano. Tre aziende sono del settore moda (Medworld srl, Sartoria Ismara, CMF di Franco Floridi) a cui si aggiunge Daniele Corsi con il suo laboratorio di restauro.
.
Con lo stesso principio del riciclo le shopper distribuite in conferenza stampa e durante l’evento sono state fornite dagli stessi artigiani, alcune create appositamente per MiArtFashion con scarti di lavorazione. MiArtFashion ha già una prossima edizione durante la settimana della moda di settembre: MiArtFashion sarà infatti presente come sezione B2B di So Critical So Fashion –i tre giorni di moda critica, indipendente, etica e verde organizzati da Terre di Mezzo- che si terrà il 20/21/22 settembre presso i Frigoriferi milanesi.
.

MiArtFashion porta la moda artigiana “slow fashion” a Milano

14 giugno 2013 | ,

 

MiartFashion apre i battenti dal 21 al 23 giugno presso lo spazio Bossi Clerici di via Bossi 3, a due passi dal Teatro alla Scala e dal Quadrilatero della Moda di Milano, la prima vetrina internazionale di «slow fashion» artigiana.
Organizzato da CNA Milano in collaborazione con CNA Federmoda e patrocinato da Regione Lombardia e dal Comune di Milano, lo showcase si inserisce nella settimana della moda-uomo durante Milano Moda Main.
Il progetto punta alle aperture degli showroom  per le vendite delle Main Collection Primavera/Estate 2014 e del pronto Autunno/Inverno Uomo, Donna e Bambino, unificando dunque nel medesimo calendario Milano Moda Pre-collezioni e Milano Moda Showroom.
Presenti le aziende tutelate dal marchio slow fashion: un marchio di garanzia “100% Italia” che contraddistingue i esclusivamente i prodotti moda (abiti, accessori) disegnati e prodotti interamente in Italia partendo da materie prime trasformate in Italia.
CNA Torino è garante della certificazione volontaria di filiera delle imprese associate a CNA Federmoda.

“LIKE US”: a natural aperitif Country Chic Style

9 giugno 2013 |

 

Se proprio trovi insopportabile che il  temporale, previsto a Torino questa sera, ti rovini la serata, ti consigliamo di prenotare uno degli ultimi posti riservati all’evento esclusivo per la nascita di “Like Us“, icona di eventi esclusivi, per un appuntamento straordinario che esprime al meglio il Country Chic.

Il Natural Aperitif ha due anime, lo stile urban & cool e la filosofia eco & green si sposano alla perfezione nel contesto elegante, sofisticato e assolutamente natural del Giardino delle Meraviglie del Lingotto.

Vorresti provare l’emozione di un Private Party dal mood unico in un’oasi di natura in centro città, un’esplosione di colori e profumi tutti da scoprire?



Apericena tutto offerto – dj Richi Sacco
Domenica 9 giugno
Parco botanico – Nh Lingotto “il giardino delle meraviglie”
Via Nizza 230
dalle ore 19
Ingresso gratuito
L’ingresso all’evento è strettamente riservato a 400 accreditati*

Parcheggio: ingresso da Via Nizza 230

* NB: questo numero può non rispecchiare la disponibilità ed i partecipanti effettivi.

– See more at: http://10xprince.com/my/invite/127/22#sthash.AR8dTELL.dpuf

Il made in Italy indipendente seduce la Repubblica Ceca

Il made in Italy indipendente seduce la Repubblica Ceca

7 giugno 2013 |

 

I LOVE IT PRAHA 2013
Circolo dei Lettori di Torino
Si è svolta ieri, al Circolo dei lettori di Torino, la conferenza stampa internazionale del progetto “I Love IT – Praha 2013“, la mostra-evento della Città di Torino che dal 2 al 5 ottobre 2013 farà tappa proprio nella capitale ceca, sostenuto dalla Camera di Commercio di Torino e da quella italo-ceca.

 

L’Italia è da sempre, nel mondo, sinonimo di stile, creatività, buon gusto. L’Italia è però, soprattutto, terra di lavoratori autonomi e piccole imprese (se ne contano quasi 6.5 milioni, iscritte alle locali Camere di commercio) e il 98% delle imprese italiane ha meno di 20 dipendenti.