Quantcast
5 hotel più strani d’Italia per un viaggio fuori dal comune
Rifugio Luca Vuerich,

Godere di momenti in cui il tempo si incanta difronte ad un’alba, un tramonto, ascoltare il rumore del mare come colonna sonora, godere della creatività dell’uomo quando con eleganza la trasforma in arte, impreziosendo luoghi che si fondono a meraviglia col sito circostante.

 

Quale modo migliore per trascorrere un weekend o un’intera vacanza soggiornando in posti magnifici. Noi abbiamo trovato un’autentica peculiarità che gli accomuna tutti allo stesso modo, quale? La totale stranezza, luoghi inusuali bellissimi.

Vediamoli insieme cinque luoghi più insoliti d’Italia:

 

 

Eremito

Eremito sorge su una collina circondata da 3mila ettari di riserva naturale. Immersi tra il cielo e colline, nel suo perpetuo silenzio la natura vive e si diletta, forse solo turbata dal rumore del vento. L’unicità di questo luogo è un racconto antico fatto dal susseguirsi dei secoli, un monastero del Medioevo dove alloggiare e lasciarsi catapultare in un passato lontano.  Eremito ha camere o “Celluzze” con scrittoio in pietra, tutto rigorosamente autentico.  Non c’è quasi copertura telefonica, niente wi-fi, ma l’eterna bellezza di un luogo mozzafiato. Localita’ Tarina 2, – Parrano (TR) – Resort

 

Rifugio Luca Vuerich,

Come non parlare di un altro posto singolare, Bivacco Luca Vuerich un luogo davvero molto particolare, in tutte le sue prospettive sia nell’idea che nella creazione. Il Rifugio Luca Vuerich, intitolato ad un giovane alpinista scomparso, si trova sulle Alpi Giulie ed è una costruzione di design, made in Italy. E’ dotato di otto posti letto.

Come arrivare? Da Sella Nevea proseguire in auto per i Piani del Montasio, dopo 6 km circa si incontra un parcheggio dove lasciare la macchina.

Il sentiero

Dal parcheggio, seguire le indicazioni per il rifugio G. di Brazzà (1660 m); dopo averlo raggiunto, salire lungo il sentiero che conduce alla Cima di Terrarossa. Sotto la Cima, proseguire in direzione Forca de lis Sieris; una volta alla Forca, il sentiero diventa più impegnativo (inizio ferrata) sino all’arrivo, la vetta panoramica del Foronon del Buinz, dove è situato il bivacco.

 

Sextantio Hotel

I famosi Sassi di Matera sono un vero gioiello del sud patrimonio dell’umanità Unesco dal 1993, fanno da straordinaria cornice a questo progetto di ospitalità.

Sextantio un ritrovo con 18 diverse grotte di diverse dimensioni, ricavato in un’antica chiesa rupestre. I letti con tavole, la pavimentazione originale, porte e finestre di legno massiccio, camini nei luoghi comuni, e luce soffusa, niente frigo e niente TV o Stereo….ma tranquilli il WIFI è in ogni stanza! Dove: Via Civita 28, Matera – Hotel 4 stelle

 

 

Aroma(n)tica Treehouse

 

Tra le verdi e profumate colline del Monferrato, vi segnaliamo un nido sospeso dove poter soggiornare immersi nella natura, si ma sopra un albero di cedro, la struttura si chiama Aroma(n)tica Treehouse ed è una casa sull’albero interamente realizzata in legno.  Aromantica TreeHouse si trova nel comune di San Salvatore Monferrato in provincia di Alessandria. Nella proprietà è possibile visitare l’antica cantina scavata nel tufo con i tipici “infernot” con botti e torchio d’epoca.

 

 

Atmosfera Bubble Glamping

 

Bubble Glamping è certamente una singolare struttura, si trova a Satriano di Lucania, nei boschi della Basilicata. Un campeggio dove bolle trasparenti, dotate di ogni comfort vi permetteranno di dormire sotto le stelle. Ogni bolla è dotata di bagno privata ed è riscaldata, ogni mattina un’ottima colazione all’italiana verrà servita con i prodotti del luogo, artigianali e genuini.

Sono disponibili anche un giardino e una terrazza solarium a disposizione degli ospiti. La location permette di fare numerose escursioni e camminate per ammirare i bellissimi paesaggi lucani.

Avete già scelto la vostra insolita destinazione? Se la risposta è no c’è sempre tempo per pensarci, e una prima volta per farlo! Se la risposta e si, buona pazzesca vacanza!

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram