Quantcast
Concerto di Natale alla Cappella dei Mercanti di Torino
La Cappella dei Mercanti, Negozianti e Banchieri a Torino

La Corale Polifonica "Il Castello" di Rivoli in un repertorio di brani della tradizione popolare e musica Sacra eseguiti sia a cappella che con accompagnamento strumentale

Domenica 24 dicembre 2017 alle ore 17 presso la Cappella dei Banchieri, Negozianti e Mercanti di via Garibaldi 25 a Torino sarà possibile assistere al Concerto di Natale della Corale Polifonica “Il Castello” di Rivoli.

CONCERTO DI NATALE

Concerto di Natale 2017 Cappella dei Mercanti

J. De Haan: Missa Brevis e Canti del repertorio Natalizio

Matteo Buonanoce – pianoforte
Andrea Garombo – contrabbasso
Marco Compierchio – flauto

LA CAPPELLA DEI BANCHIERI, NEGOZIANTI  E MERCANTI 

Da poco riaperta al pubblico dopo un lungo restauro Cappella dei Mercanti è un piccolo gioiello barocco costruito alla fine le ‘600 per la Pia Congregazione dei Banchieri Negozianti e Mercanti. La volta è ornata dai bellissimi affreschi di Stefano Maria Legnani, pittore milanese incaricato da padre Agostino Provana. Le quadrature furono eseguite dai fratelli Grandi. Nei due decenni successivi le pareti della Cappella vennero progressivamente ornate con dodici grandi quadri ispirati al tema dell’Epifania. Sono opera di artisti come Guglielmo Caccia detto il Moncalvo (ora in Sacrestia), Andrea Pozzo, Sebastiano Taricco, Luigi Vannier, Stefano Maria Legnani e Niccolò Carlone.

Le origini di questa Congregazione sono ben note: “Venne riconosciuta ufficialmente da Papa Gregorio XIII e successivamente da Papa Sisto V che l’arricchì di speciali favori e privilegi” – decreto firmato dal m.r. Padre Oliva, Vicario Generale della Congregazione di Gesù.

Alcuni danno come data della costituzione della Pia Congregazione il 28 dicembre 1662 ma che sui documenti Ufficiali la data di costituzione è il 26 Aprile 1663.

È anche bene ricordare che all’inizio del secolo XVIII Torino era una cittadina di circa 40.000 abitanti, in cui i mercanti costituivano la classe più ricca, accanto ai nobili: uno degli scopi della Congregazione era quello di aiutare i confratelli caduti in disgrazia “non per colpa loro”. Il che può anche spiegare la necessità di costituire una associazione di persone, al di là di motivi religiosi.

In un ampio registro, tutt’ora in uso, a partire dal 1663, sono elencati i nomi, e sovente altre informazioni, di tutti i Soci. Al 7 gennaio della fondazione i Confratelli erano 15, aumentati a 49 a fine anno, 57 nel 1664, 65 l’anno successivo, per arrivare a circa 281 alla fine secolo.

Oggi i Soci sono circa un centinaio, appartenenti ad ogni classe sociale, quasi più nessun “mercante”. Fortunatamente, poi, si sono aggiunte negli ultimi anni molte persone piene di a

ttività e di interessi, che molto hanno contribuito, e stanno contribuendo, a ringiovanire e rivitalizzare la Congregazione.

I Confratelli collaborano con sacrifici personali, ovviamente senza alcun compenso, a mantenere sempre in ordine, attivo e attraente questo luogo di Culto, aperto non solo la domenica mattina e il sabato pomeriggio, ma su appuntamento, anche in altri giorni settimanali a tutti coloro che lo vogliamo visitare. Numerosi sono i gruppi di scuole e di turisti che provengono da tutta Italia per ammirare questa mirabile luogo che contiene, oltre a opere artistiche di gran pregio, anche un importante Calendario Perpetuo mec

canico ideato tra il 1831 e il 1835 dal matematico e astronomo Giovanni Plana.

Vengono inoltre mensilmente ospitati concerti di importanti artisti (orchestre, musicisti e cantanti) tutti rigorosamente a ingresso libero.

Per saperne di più:

Il blog ufficale http://cappelladeibanchieriemercanti.blogspot.it

Il sito web del Calendario Perpetuo Meccanico conservato www.cappelladeimercanti.it

Il canale Twitter https://twitter.com/capmercanti

 

LA CORALE POLIFONICA “IL CASTELLO” DI RIVOLI

Il e in particolari occasioni con la collaborazione di gruppi orchestrali. I momenti più significativi dell’attività concertistica ha visto la presenza della Corale a Venezia, Basilica dei Frari, Montecarlo, Cattedrale di Monaco (Principato), Cannes, Marsiglia, teatro Regio di Torino, Teatro Carignano, Auditorium Rai, Sacra di S.Michele, Abazia di Novalesa e S.Antonio di Ranverso. Inoltre la nostra partecipazione alla rappresentazione di “La variante di Luneburg” fabula in musica tratta dal romanzo di Paolo Maurensig, la “turnée” in Savoia (Francia) nell’ambito della “Fetes Musicales de Savoie”. Nel 2011 viene nominato “Gruppo rappresentativo dell’Unità d’Italia” per la Città di Rivoli. Tra le opere principali rappresentate citiamo Gloria e Magnificat di Vivaldi, Messa da Requiem rispettivamente di Mozart e Verdi, Oratorio de Noel di Saint-Saens, Messa S.Cecilia di C. Gounod, Messa di Haydn. Da due anni gode di apprezzamento la rappresentazione presso le principali Chiese Piemontesi della “Via Crucis” di F.Listz per soli, coro, pianoforte e organo. A completamento, le incisioni pubblicate sono del 2005, 2008 con un concerto “live” tenuto alla Sacra di S. Michele. Soli, Coro e Orchestra al Teatro Carignano di Torino e per ultimo del 2013 il CD della raccolta dei più significativi, conosciuti e bei brani natalizi nel mondo. Nel 2015 ha preso parte insieme a più di 300 cori a “Conto Cento, Canto Pace” , un evento nazionale corale all’Arena di Verona a 100 anni dalla Grande Guerra. Per festeggiare il trentennale di attività, presenta la Rassegna “Scorci Musicali” che ha preso il via con la “Rassegna Corale” del novembre scorso e prosegue con un nutrito programma fino a giugno 2016, portando al Castello e nelle più belle Chiese e location cittadine il suo ricco e vario repertorio. Un programma ambizioso che unisce arte e musica con suoni e le voci negli edifici sacri e nei luoghi più significativi del patrimonio architettonico rivolese, per farli riscoprire insieme a valori spesso dimenticati o sconosciuti.

Infine, si sviluppa e nasce in seno alla Corale, proprio nell’ambito della Rassegna”Scorci musicali”, l’”Orchestra Giovanile”diretta dal Maestro Gianni Padovan, realizzando così un obiettivo importante tanto atteso. La compagine orchestrale è formata in gran parte da giovani musicisti ed adolescenti talentuosi accompagnati dai loro insegnanti.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: ,