Quantcast
Il pianoforte di Francesco Bergamasco alla Cappella dei Mercanti di Torino
La Cappella dei Mercanti, Negozianti e Banchieri a Torino

Sabato 14 ottobre 2017 ore 17.00 - "Cappella dei Mercanti, Negozianti e Banchieri" in Via G. Garibaldi, 25 Torino - Musica di J.S.Bach, F. Liszt, L. Brahms, S. Prokoviev

Piano in Primo Piano Festival è una rassegna dedicata principalmente al pianoforte. I dodici concerti saranno tenuti sia da artisti di chiara fama sia da giovani musicisti emergenti che arrivano da diverse città italiane e non. Le proposte garantiscono una ricca varietà di repertorio così da mantenere sempre alto l’interesse di un affezionato pubblico.

Come negli anni precedenti, i pianisti che vorranno maggiormente addentrarsi nello spirito romantico, lo potranno fare, infatti lo strumento messo a disposizione è il pianoforte a coda 232 Steingraeber & Soehne sordino Margulis. Questo strumento è dotato del sordino, che veniva usato nel romanticismo proprio per dare maggior risalto ai “pianissimo”.

Scomparso, nei pianoforti a coda da più di un secolo, è riproposto dalla ditta Steingraeber & Soehne. Ad oggi ne esistono solo tre esemplari in Europa e quello utilizzato per Piano in Primo Piano Festival è l’unico in Italia. Si ringrazia pertanto la ditta Pianoforti Bergamini che ogni anno mette a disposizione questo eccezionale strumento. Gli incontri si svolgeranno in Torino presso la prestigiosa Cappella dei Mercanti, Negozianti e Banchieri, più comunemente chiamata “Cappella dei Mercanti”, sita in Via Garibaldi, 25, centro storico della città denominato “Quadrilatero Romano”, primo insediamento urbanistico di Torino. La Cappella dei Mercanti, sede principale dei nostri concerti, è una “Mirabile Galleria di Opere d’Arte”, tale da essere dichiarata dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1910 “Monumento d’alto livello artistico”.

L’entrata ai concerti è libera.
Per aiutare a sostenere la stagione è gradita una offerta minima di € 5,00 Info: +39 339 2739888

L’ITALIA IN MUSICA

J. S. BACH : Concerto Italiano, BWV 971

–  (senza indicazione di tempo)

–  Adagio

–  Presto

F. LISZT: Leggenda n°2 St-François de Paule marchant sur les flots

F. POULENC: Napoli, suite per pianoforte

  • –  Barcarolle
  • –  Nocturne
  • –  Caprice italien

S. PROKOFIEV: 10 brani da Romeo e Giulietta, op. 75

  1. –  Danza
  2. –  Scena
  3. –  Minuetto
  4. –  La giovane Giulietta
  5. –  Maschere
  6. –  Montecchi e Capuleti
  7. –  Frate Lorenzo
  8. –  Mercuzio
  9. –  Danza delle ragazze coi gigli
  10. –  Romeo e Giulietta prima della separazione

Francesco BERGAMASCO, pianoforte

È nato a Chiavari nel 1978. Ha al suo attivo un notevole numero di concerti tenuti in importanti località italiane ed estere. Dopo aver conseguito a Torino i diplomi in pi anoforte e composizione nonché la laurea in Storia, ha proseguito gli studi pianistici presso l’Accademia “L. Perosi” di Biella sotto la guida di Anna Maria Cigoli, quindi all’Ecole Normale de Musique “A. Cortot” di Parigi nella classe di Nelson Delle Vign e – Fabbri, ottenendo il Diplôme supérieur d’exécution. Nel 2008 ha ottenuto il diploma presso l’International Certificate for Piano Artists, organizzato dalla “Fondation Bell’Arte aisbl”, in collaborazione con la stessa Ecole Normale di Parigi, la Palm Beach Atlantic University e l’Università di Ottawa. E’ docente di Pianoforte presso il Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria. Collabora inoltre con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai di Torino e con l’associazione Amici della Musica di Modena, sia in veste di componente dell’AdM Ensemble, sia come collaboratore affiancato alla direzione artistica

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram