Quantcast
Mustapaha Kanit: ancora vittorie nel 2017 per il campione alessandrino

Alcuni giocatori di poker sportivo sono più bravi nei tornei live che in quelli online. Altri fanno incetta di premi soltanto giocando in contemporanea a più tavoli davanti allo schermo del computer.

Pochissimi, invece, riescono a distinguersi in entrambe le situazioni di gioco: è il caso di Mustapha Kanit, fuoriclasse alessandrino del tavolo verde e primo in assoluto nella “Italy All Time Money List”, la classifica dei giocatori italiani più vincenti di tutti i tempi.

Kanit nasce ad Alessandria nel 1991 e si avvicina al mondo del poker fin dall’adolescenza, partecipando a tornei in circoli privati e lavorando come dealer. Sin dalle prime partite nei piccoli club e con gli amici, inizia a sviluppare quello stile di gioco aggressivo che lo porterà, a soli 26 anni, a essere un regular player dei principali eventi mondiali di Texas Hold’em e uno dei giocatori più apprezzati online.

Mustapha ottiene la prima “bandierina” nel 2009, piazzandosi quarantaquattresimo in un evento della “Notte degli Assi” a Milano e la prima vittoria un anno dopo quando si impone in un torneo di Poker Club a Campione d’Italia. Una carriera live partita con i migliori auspici e che compie il definitivo salto di qualità nel 2011 con il primo premio nel main event della tappa IPT di Malta. Vittoria che gli è valsa anche la conquista del titolo di miglior giocatore IPT.

Questi sono soltanto i primi risultati di rilievo in una carriera costellata di successi e che continua ancora oggi. In 8 anni, Kanit ha conquistato una vittoria in una tappa EPT di Madrid nel 2011, il sesto posto nell’evento principale del Partouche Poker Tour di Cannes nello stesso anno, due prime piazze nel circuito australiano dell’Aussie Millions nel 2014 e tre vittorie in alcuni dei principali eventi EPT, tra il 2015 e il 2016. Un trittico ottenuto in diverse città europee: Montecarlo – dove nello stesso torneo si è classificato al quarto posto un altro italiano, Dario Sammartino – Barcellona e Dublino nell’“High Roller 8 handed”, diventato a pieno titolo il Main Game del giocatore di Alessandria.

Anche il 2017 si è aperto all’insegna dei risultati di prestigio. Già a gennaio Kanit, conosciuto sul web e su Twitter come Mustacchione, ha conquistato un ottimo secondo posto e un terzo alle Bahamas in due tornei del PokerStars Championship. Due successi che hanno fatto da antipasto a un altro notevole piazzamento, il terzo posto in un evento High Roller di Panama, anche questo nel circuito PokerStars Championship. Numeri e vittorie che lo hanno portato dritto nella top ten dei giocatori più vincenti al mondo nel 2017.

“Il poker è lavoro, passione, divertimento, un modo per conoscere e condividere. Devo molto al poker e sicuramente lo amo”, ha dichiarato Kanit in un’intervista. Una carriera niente male per un ragazzo che ha iniziato il suo percorso con tornei di Magic e partite amatoriali fra amici per poi diventare il giocatore più vincente del poker nazionale. Un esempio lampante per tutti i giovani che hanno una passione forte da coltivare e la testimonianza di come lo studio, il duro lavoro e l’impegno costante permettano di raggiungere ogni tipo di obiettivo.

Manca solo un risultato nella brillante carriera di Kanit: un braccialetto alle World Series of Poker di Las Vegas che quest’anno partiranno il 30 maggio. Che sia l’occasione buona per mettere il punto esclamativo su un percorso fin qui senza sbavature?

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram