Quantcast

Box of fame

25 settembre 2012 |

Sale e Pepe Notizie e opinioni non commentate sulle quali riflettere insieme.

Dopo l’Unità d’Italia aprì alcuni stabilimenti conservieri anche nel Mezzogiorno e si impegnò nel recupero produttivo di vaste aree agricole abbandonate convertendole alla coltivazione di prodotti da destinare al mercato del fresco e alle sue fabbriche. Francesco Cirio, industriale.

Progettiamo pacchi piatti per risparmiare di più. I pacchi piatti consentono di ottimizzare i carichi e richiedono meno mezzi di trasporto, riducendo così le emissioni di anidride carbonica. Ingvar Kamprad, imprenditore.

LEGO iniziò a produrre i suoi mattoncini nel 1949 ma essi assunsero la forma che hanno ancora oggi solo nel 1958. Nel 1968 furono venduti 18 milioni di confezioni LEGO. Ole Kirk Christiansen, falegname e imprenditore.

«Della Valle smetta di rompere scatole». Sergio Marchionne, ?

Pane o Diritti: appuntamenti di sabato 21 aprile

Pane o Diritti: appuntamenti di sabato 21 aprile

20 aprile 2012 |

Equal Pay Day - Torino 2012Segnalo alcuni appuntamenti che si terranno nei prossimi giorni a Torino e possono rivelarsi d’interesse per i lettori di Pane o Diritti.

Stesso stipendio per lo stesso lavoro. Dopo aver subìto un rinvio a causa del mal tempo questa volta ci siamo: sabato 21 aprile in piazza Carlo Alberto dalle 9 alle 18 si terrà l’Equal Pay Day, iniziativa mirata a sostenere la parità retributiva delle donne, in Italia e in Europa. In Italia le donne guadagnano in media il 17% in meno degli uomini, una situazione imbarazzante, prima ancora che insostenibile per un Paese che vuole definirsi civile, che può e deve essere combattuta attraverso l’aumento della consapevolezza e la creazione di una mobilitazione che consenta di trasformare il divario salariale attualmente sommerso in un argomento di pubblico interesse con il preciso obiettivo di ridurre fino a farla sparire questa forma di discriminazione.

Il lavoro, i diritti: il punto della situazione sulla riforma del mercato del lavoro è invece il tema del dibattito moderato da  Paola Bragantini, Segretario del Partito Democratico di Torino e previsto sabato 21 aprile alle ore 9.30 alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di via Modane 16. Introduce Piercarlo Ravazzi, Professore di Economia Politica e conclude Cesare Damiano, Capogruppo Pd Commissione Lavoro. Sono stati invitati i Segretari di Cgil, Cisl e Uil.

Alla stessa ora le 9,30, al Politecnico di Torino si terrà un incontro tra precari, disoccupati e lavoratori impegnati nella ricerca dei nodi prioritari sul “che fare” in vista della realizzazione di un percorso di costruzione verso un confronto e un collegamento stabile e in grado di accumulare forze e scambiare esperienze. Tra gli organizzatori, alcuni fondatori di Alato e del Collettivo Fiat Mirafiori

La Cub, infine, annuncia la presenza di un suo presidio al Teatro Nuovo, in Corso Massimo D’Azeglio 17 in concomitanza con l’incontro che vedrà la partecipazione dei ministri Elsa Fornero (Lavoro e Politiche Sociali) e Francesco Profumo (Istruzione, Università e Ricerca).

Twittate e sharate questo post e continuate a segnalarmi le vostre iniziative. Grazie.

Pane o Diritti: altri appuntamenti

Pane o Diritti: altri appuntamenti

19 gennaio 2012 |

Segnalo volentieri alcuni appuntamenti che si terranno nei prossimi giorni a Torino e provincia e che possono rivelarsi d’interesse per i lettori.

Presso il “Circolovizioso” di via San Bernardino 34/c, inizia questa sera, giovedì 19 gennaio, la rassegna cinematografica “Visioni di Lavoro” di cui ho segnalato l’anteprima la scorsa settimana. La rassegna sarà inaugurata dalla proiezione del docu-film “Insee di Lambrate. Appunti di una storia di lotta” di Silvia Tagliabue, già proiettato a Torino in occasione del Summer FestiLav del 2010.

Sabato 21 gennaio si inaugura ad Avigliana la settima edizione de “Il grande cortile – Pratiche, stili di vita, idee, alternative”. Nell’ampio programma (che potete trovare qui) sono previste, per il giorno 27 gennaio, le testimonianze dirette dei lavoratori Vinyls di Sassari, Fincantieri di Sestri Ponente, Wagon Lits e di alcuni lavoratori di San Giusto C.se della Soap Opera Cento Vetrine. La manifestazione prosegue fino a marzo.

Infine, giovedì 26 gennaio al Cine Teatro Baretti di via Baretti 4 è prevista la proiezione del cortometraggio “Fuga dall’indifferenza” di Sergio D’Orsi; l’appuntamento è per le ore 20:30.

Twittate e sharate questo post e continuate a segnalarmi le vostre iniziative. Grazie.

Pane o Diritti: qualche appuntamento

Pane o Diritti: qualche appuntamento

9 gennaio 2012 |

Ricevo la segnalazione di alcuni appuntamenti che si terranno questa settimana a Torino e che possono rivelarsi di particolare interesse per i lettori.

Quale destino per i pubblicisti?
Grazie all’appello di Paolo Morelli, se ne discute mercoledì 11 gennaio presso la Sala delle Carte al primo piano del Circolo della Stampa – Sporting in corso Agnelli 45; inizio previsto per le ore 21.

La sera successiva, invece, giovedì 12 gennaio presso la sede CUB di Corso Marconi 34 è prevista la conferenza del Professor Andrea Fumagalli, docente di Economia all’Università di Pavia, che sarà il relatore dell’incontro “Come spezzare la spirale dell’indebitamento che nutre la finanza internazionale: è possibile rifiutare di pagare il debito?”. L’inizio è previsto per le ore 18.

Infine, giovedì 19 gennaio inizierà la rassegna cinematografica “Visioni di Lavoro” di cui potete vedere la locandina nella miniatura in alto (cliccate sull’immagine per ingrandirla). Le proiezioni sono tutte in programma presso il “Circolovizioso” di via San Bernardino 34/c, in quel Borgo San Paolo che è stato quartier generale della Lancia e, indubbiamente, uno dei più importanti quartieri operai del secolo scorso.

Twittate e sharate questo post e continuate a segnalarmi le vostre iniziative. Grazie.

Titoli di coda

Titoli di coda

28 dicembre 2011 |

Avrebbero preferito apporre sui titoli di testa  uno di quei cartelli in cui si annuncia il cambio di gestione piuttosto che scontrarsi contro la Lega Calcio Serie A, perché così facendo temono che presto sulle loro vetrine potrebbe leggersi “chiuso per cessata attività”

Altri 300 a casa, ma la chiusura del centro commerciale (virtuale) in cui hanno lavorato per oltre dieci anni non ha nulla a che vedere con la crisi dei consumi, anzi: dalle loro vetrine hanno raccontato oltre 2.500 episodi di vita inventata che, in media, nella loro fascia oraria hanno incollato al piccolo schermo il 22% dei telespettatori. E questo, a pensarci bene, sarebbe il vero dato preoccupante. Se negli ultimi dieci anni, tra le 14 e le 15, oltre 3.500.000 di spettatori si sono collegati a Canale 5 per seguire le vicende di Cento Vetrine, è facile calcolare che complessivamente le persone “non impegnate” in quella fascia oraria e stazionanti di fronte a un televisore fossero quasi 16 milioni. Un po’ troppe, soprattutto per un Paese in cui un noto Presidente del Consiglio aveva promesso «un milione di posti di lavoro».

Anche se manca ancora l’ufficializzazione, il destino dei 300 lavoratori alle dipendenze di Telecittà (e c’è preoccupazione per tutto l’indotto che negli anni si è creato a San Giusto Canavese, il paese dove sono ospitati gli studi) è affidato al tasto di un telecomando: o si cambia o si spengono definitivamente le luci. (altro…)

Pane o Diritti al TG3 Piemonte

Pane o Diritti al TG3 Piemonte

20 dicembre 2011 |

Domani pomeriggio, alle 14,00 all’interno del TG3 Piemonte sarà trasmesso un servizio sulla vicenda dei lavoratori della società Agile ex-Eutelia. Qui il link, il servizio inizia al minuto 4,30. Oggi pomeriggio Maura Fassio ha intervistato due lavoratori della sede di Torino, una di quelle maggiormente penalizzate dalla proposta di acquisto di Tbs, per la quale si prevede la totale dismissione.

A fine intervista, i lavoratori Agile (ex-Getronics ed Olivetti) lanceranno un appello al ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera che vanta nel suo curriculum una significativa presenza in Olivetti, dove fu co-amministratore delegato del Gruppo da settembre 1992 a luglio 1996; la collega Cadigia Perini, della sede di Ivrea, lo ricorda così.

Sogni d’oro

Sogni d’oro

12 dicembre 2011 |

Hanno accudito il sonno dei viaggiatori della notte per anni ma il loro risveglio è stato traumatico. Hanno manifestato usando gli strumenti a loro disposizione, salendo sulle torri faro o sdraiandosi sulle traversine dei binari in stazione ma il licenziamento è arrivato ugualmente puntuale. Un paradosso per un’azienda nota soprattutto per i suoi ritardi.

Succede anche questo in Italia. La società tricolore di servizi nota più per i suoi ritardi che per la qualità del servizio si dimostra di una puntualità svizzera quando si tratta di licenziare il personale: con l’introduzione del nuovo orario invernale, Ferrovie dello Stato ha deciso di ridurre il servizio di treni notturni il cui personale apparteneva alla Servirail Italia srl, ex-Wagon Lits, la società che svolgeva il servizio di assistenza sui vagoni letto. Al suo posto una nuova società temporanea, Angel Service, che ha puntualmente applicato l’equazione “meno treni, meno personale” dichiarando in esubero circa 800 lavoratori. Subito.

A casa. Via, come un cambio di lenzuola sporche, come una notizia qualsiasi, priva d’interesse. (altro…)

La lunga agonia di Mirafiori

La lunga agonia di Mirafiori

30 novembre 2011 |

Collettivo Mirafiori e Centro Studi d’Inchiesta e Conricerca hanno inviato una lettera aperta alla cittadinanza torinese affinché la lenta agonia di quello che è stato il principale stabilimento industriale della città non passi inosservata.

Il 12 febbraio scade la Cassa integrazione straordinaria per i 5400 operai delle Carrozzerie della Fiat Mirafiori: siamo così arrivati ad un altro passaggio della caduta verso il basso della nostra vicenda. Un lungo percorso di due decenni (se non tre) fatto di promesse non mantenute, di lunghi periodi di cassa integrazione, di continua riduzione del personale e del salario, di progressivo attacco ai diritti dei lavoratori.

In tutti questi lunghi anni noi operai siamo stati responsabilizzati e colpevolizzati per la scarsa produttività, per l’alto tasso di assenze per malattie, per tutto quello che in Fiat non andava. (altro…)

Pane o Diritti a Ivrea

Pane o Diritti a Ivrea

11 novembre 2011 |

“Il cammino degli operai dall’Asinara ad Annozero passando per la stampa estera. L’Italia che conosce la crisi, due studenti sardi a Londra e Madrid che hanno un’idea per cambiare le cose, per fare una piccola “revolution”. Una revolution genuina, una revolution pacifica, una revolution 2.0, un nuovo modo di fare contestazione in Italia”.

Asinara Revolution - Bompiani Domani pomeriggio sarò a Ivrea alla presentazione del libro “Asinara Revolution” scritto da Marco Nurra e Michele Azzu, gli ideatori del blog “l’isola dei cassintegrati” . L’appuntamento è per le ore 18 presso il Centro Congressi La Serra di corso Botta 30.

Chi volesse incontrare gli autori a Torino, invece, ha la possibilità di seguire la presentazione in programma questa sera (inizio ore 20) alle Officine Corsare di via Pallavicino 35.

Entrambi gli incontri sono stati organizzati dall’amica Cadigia Perini, una dei 285 lavoratori/trici delle società Eutelia e Agile delle sedi di Torino e Ivrea.
L’invito è quello di partecipare numerosi perché quelle raccontate nel libro non sono fiabe ma pagine di vita quotidiana raccontate senza gli odiosi filtri dell’informazione televisiva.

Like, Tweet and share sono ben accetti dagli autori, grazie. 😉

Lo specchio magico

Lo specchio magico

18 ottobre 2011 |

Quarant’anni di impresa condensati in due parole: cessata attività. A Cafasse, in provincia di Torino, i lavoratori della multinazionale Flabeg saranno licenziati dal prossimo primo gennaio. Nessuna crisi di mercato dietro alla decisione ma solo la scelta di una proprietà attenta alla massimizzazione dei profitti.

Ci sono persone che quando si guardano allo specchio alla mattina stentano a riconoscersi, altre che si perdono nell’adorazione dell’immagine riflessa e poi, da qualche tempo, è comparsa una terza categoria di persone: quelle che guardandosi allo specchio non si vedono più. Invisibili. È capitato a un sacco di gente, ex-lavoratori diventati all’improvvo esuberi per la propria azienda, fantasmi per il mondo circostante.

È capitato a un sacco di gente ma sembrava paradossale che potesse capitare a chi gli specchi li produceva, invece è successo (altro…)

Fame da sapere

Fame da sapere

20 settembre 2011 |

In tempi difficili, la formazione dei lavoratori potrebbe rappresentare una leva di sviluppo, ma è difficile ipotizzare un rilancio quando anche un’agenzia formativa è preda dei medesimi problemi delle imprese: cattiva gestione, impunità, interessi torbidi. Dalla privatizzazione avvenuta nel 1997 i dipendenti Csea hanno ottenuto solo doni sgraditi: la Cassa in deroga e la fame.

Quando non hanno potuto più nasconderlo hanno voluto informare tutti che tiravano la cinghia da mesi, i 300 lavoratori dell’Agenzia Formativa Csea che venerdì scorso hanno iniziato uno sciopero della fame.
Si sono accampati in piazza Palazzo di Città, proprio davanti al Comune, l’azionista di riferimento con il 20% del possesso, una quota che gli garantisce tre dei dieci membri del Consiglio di Amministrazione. Un Cda spesso oggetto di “attenzioni particolari” come quella, ad esempio, di Giuseppe Vallone, ex-senatore della Margherita ed ex-sindaco di Borgaro, rinviato a giudizio nel 2009 perché (altro…)