Quantcast

È un mondo difficile…

1 marzo 2012 |

Sale e Pepe Notizie e opinioni non commentate sulle quali riflettere insieme.

“I giovani sono la categoria sociale più definita e per questo più in-definita del nostro tempo. … Ma ora tutte le definizioni, tutte le formule, tutte le parole, tutti i titoli vertono su un solo aspetto: il lavoro, o meglio, il non-lavoro. E sulla variante della precarietà”.
Ilvo Diamanti, “Giovani senza luogo e senza età” – 20 gennaio 2012

“Una nazione che distrugge il proprio sistema educativo, degrada la sua informazione pubblica, sbudella le proprie librerie pubbliche e trasforma le proprie frequenze in veicoli di svago ripetitivo a buon mercato, diventa cieca, sorda e muta… Trasforma uno stato democratico in un sistema feudale di padroni e servi delle imprese”.
Giovanni Giudici, “Perchè gli Stati Uniti distruggono il loro sistema scolastico” – 27 Febbraio 2012  

“Non ripetiamo il solito refrain dell’università italiana senza meritocrazia, per favore. È vero spesso, purtroppo, ma non sempre”.
Fausto Panunzi, “Zero titoli per un posto a vita” – 21 Febbraio 2012  

“E, pure a fronte dell’ulteriore riduzione di fondi, la produttività dei ricercatori italiani non si è ridotta”.
Guglielmo Forges Davanzati, “Gli inganni della “riforma” Gelmini” – 27 febbraio 2012