Quantcast

Good night and good luck

22 agosto 2011 |

Sale e Pepe
Notizie e opinioni non commentate sulle quali riflettere insieme.

– “Ritiene che l’implosione della moneta unica sia uno scenario possibile?”
– “…affatto, mentre, al contrario, è stato confermato un forte impegno franco-tedesco a favore dell’euro. E questo per molte ragioni fra cui quella che una Germania con il marco si troverebbe con la divisa più forte e quindi con gravi ricadute sull’export”.

Stuart Gulliver, ceo di Hsbc, risponde alle domande di L. Mais, “Italia dominata da grandi banche” – 2 agosto 2011

“Per difendere i propri investimenti in attesa che si calmino le acque meglio stare lontani dall’euro e dal dollaro”.
Giuliano Balestreri e Luca Pagni, “Manuale per i risparmiatori nei mercati al tempo della crisi” – 20 agosto 2011

“…la speculazione incalza e non si vede la fine del circuito negativo. Nel frattempo le banche non si prestano più soldi tra loro, come è avvenuto dopo lo scoppio della crisi Lehman e si teme il ritorno del ‘Credit runch’ o stretta del credito. Insomma, proprio gli errori fatti prima della seconda guerra mondiale. La Storia non è una buona consigliera per la nostra classe dirigente”.
Gianfranco Modolo, “Credit crunch” – 19 agosto 2011

“In nessun modo darei per scontato che ci sarà una stagnazione. Non vedo attitudine o rischio di credit crunch”.
Corrado Passera, consigliere delegato di Intesa SanPaolo, intervenendo al Meeting in corso a Rimini – 22 agosto 2011