Quantcast

Sale e Pepe Notizie e opinioni non commentate sulle quali riflettere insieme. "... prima il governo ha pronto un decreto con poche norme chiare che recuperino punti di Pil nel conto economico e nella parte patrimoniale senza colpire redditi, pensioni e margini d’impresa attuali, prima cioè avrà un testo che alzi il tetto dell’età pensionabile in pochi anni e decida da subito rilevanti privatizzazioni immobiliari e mobiliari, meglio sarà per l’Italia. Nessun aiuto è gratis, ricordiamocelo bene". Oscar Giannino, "Le banche centrali compreranno, ma non illudetevi" - 7 agosto 2011 "Provate a riandare con la memoria a tutte le volte che è stata esaltata la "globalizzazione": un inno al denaro e ai mercati che aveva di fronte appunto gli spigoli contro di cui ora, giorno dopo giorno, andiamo a sbattere. Nessuna coscienza "globale", nessun equilibrio politico "globale", nessun sostanziale cambiamento di mentalità nei confronti dell’ambiente "globale" (per lo meno sempre insufficiente e in ritardo come con Achille e la tartaruga): poteva andare avanti così all’infinito? Naturalmente no. Ma chi lo diceva passava per Cassandra". Oliviero Beha, "È colpa di Berlusconi? È una crisi globale?" - 9 agosto 2011 "... il vero problema è la recessione: è in agguato, assai più probabile di prima se non certa. E di fatto, se non vivessimo sotto la dittatura del Pil (cresciuto, anche se di un impercettibile 0,8%, nel primo semestre i quest’anno), altri indicatori ben più significativi per l’economia reale (occupazione, stipendi, consumi) direbbero che la recessione del 2008 non è mai finita, stiamo dentro un ciclo di Grande Contrazione che dura già da tre anni. E ne durerà altri due..." Federico Rampini, "La Fed conferma recessione ma Wall Street esulta" - 10 agosto 2011 "... contrarre debiti è l’unico modo per garantire liquiditá interna. La strategia proposta dal Ministro è dunque quella di aumentare la circolazione del denaro..." Stefano Casini, "L'Uruguay e il fantasma del 2002" - 10 agosto 2011

Sale e Pepe
Notizie e opinioni non commentate sulle quali riflettere insieme.

“… prima il governo ha pronto un decreto con poche norme chiare che recuperino punti di Pil nel conto economico e nella parte patrimoniale senza colpire redditi, pensioni e margini d’impresa attuali, prima cioè avrà un testo che alzi il tetto dell’età pensionabile in pochi anni e decida da subito rilevanti privatizzazioni immobiliari e mobiliari, meglio sarà per l’Italia. Nessun aiuto è gratis, ricordiamocelo bene”.
Oscar Giannino, “Le banche centrali compreranno, ma non illudetevi” – 7 agosto 2011

“Provate a riandare con la memoria a tutte le volte che è stata esaltata la “globalizzazione”: un inno al denaro e ai mercati che aveva di fronte appunto gli spigoli contro di cui ora, giorno dopo giorno, andiamo a sbattere. Nessuna coscienza “globale”, nessun equilibrio politico “globale”, nessun sostanziale cambiamento di mentalità nei confronti dell’ambiente “globale” (per lo meno sempre insufficiente e in ritardo come con Achille e la tartaruga): poteva andare avanti così all’infinito? Naturalmente no. Ma chi lo diceva passava per Cassandra”.
Oliviero Beha, “È colpa di Berlusconi? È una crisi globale?” – 9 agosto 2011

“… il vero problema è la recessione: è in agguato, assai più probabile di prima se non certa. E di fatto, se non vivessimo sotto la dittatura del Pil (cresciuto, anche se di un impercettibile 0,8%, nel primo semestre i quest’anno), altri indicatori ben più significativi per l’economia reale (occupazione, stipendi, consumi) direbbero che la recessione del 2008 non è mai finita, stiamo dentro un ciclo di Grande Contrazione che dura già da tre anni. E ne durerà altri due…”
Federico Rampini, “La Fed conferma recessione ma Wall Street esulta” – 10 agosto 2011

“… contrarre debiti è l’unico modo per garantire liquiditá interna. La strategia proposta dal Ministro è dunque quella di aumentare la circolazione del denaro…”
Stefano Casini, “L’Uruguay e il fantasma del 2002” – 10 agosto 2011

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , , ,