Quantcast
A Torino il primo sportello per l’inserimento nel mondo del lavoro delle categorie protette

Nel centro di Torino apre uno sportello per facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro di soggetti appartenenti a categorie protette. È il frutto della collaborazione tra Synergie e Centro Servizi per il Volontariato Vol.To, una partnership innovativa tra un’agenzia del lavoro ben radicata sul territorio e una realtà da sempre attiva nel Terzo Settore, in prima linea per favorire la crescita della cultura del Volontariato e della solidarietà.

La legge 68/99

Dato che dal 1 gennaio 2018 anche le aziende che impiegano da 15 a 35 dipendenti hanno l’obbligo di assumere un lavoratore dalle liste del collocamento obbligatorio, obiettivo dello sportello, ospitato nella sede di Vol.To (via Giolitti 21 a Torino) e gestito dal personale dell’Agenzia per il lavoro Synergie, è quello di favorire le aziende e le pubbliche amministrazioni nell’individuazione  dei partner in grado di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro per gli iscritti al collocamento mirato.

Obiettivi

Nello specifico il nuovo sportello di inserimento lavorativo delle persone con disabilità, si occuperà di

– servizio di consulenza su appuntamento per le persone appartenenti alle categorie
protette: come creare un buon CV, come affrontare un colloquio di lavoro;
– servizio di orientamento specifico per categorie protette, in base alle specifiche
posizioni aperte nelle aziende;
– servizio per le aziende, per raccogliere e “tradurre” il fabbisogno nel match perfetto
con le risorse iscritte ai Centri per l’Impiego.

A chi si applica

Sono quattro le categorie di cittadini disabili a cui si applica:

le persone in età lavorativa affette da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali e ai disabili intellettivi, che comportino una riduzione della capacità lavorativa superiore al 45 per cento;

le persone invalide del lavoro con un grado di invalidità superiore al 33 per cento, accertata dall’Inail;

le persone non vedenti o sorde;

le persone invalide di guerra, invalide civili di guerra e invalide per servizio.

Necessità del servizio

Dati alla mano in provincia di Torino, sono iscritti alle liste di collocamento mirato 3.486 lavoratori con disabilità (elaborazione a cura dell’Osservatorio sul mercato del lavoro della Città Metropolitana di Torino, anno 2015).

Solo il 20% dei disabili con patologie gravi però accedono al mondo del lavoro, il 12,6% cerca attivamente lavoro mentre il 23% ha abbandonato o ha rinunciato (dati ISTAT). Queste percentuali dimostrano quanto sia necessario incrementare iniziative per creare una cultura dell’inclusione.

Contatti

Il servizio (lunedì 9-13; venerdì 9-13 e 15-18) è su appuntamento
c/o Centro Servizi per il Volontariato Vol.To – via Giolitti, 21 a Torino
E-mail [email protected]
Tel. 011 8138767

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram