Quantcast
Che fare se vi addebitano un servizio non richiesto sul piano tariffario del vostro cellulare

Nel caso vi sia successo che siete stati colpiti da addebiti non voluti sul piano tariffario del vostro cellulare o smartphone,  che pensate possano derivare da banner fraudolenti che avete visitato più o meno coscientemente occorre non farsi prendere dal panico o dalla rabbia.

Per prima cosa dovete chiaramente identificare in tempi brevi l’azienda o il sito che vi hanno addebitato il costo. Per farlo dovete subito andare a verificare sulla vostra fatturazione digitale i dati relativi alla transazione che vi è stata inopportunamente imputata. Per fare questo controllo conviene che abbiate abilitato la possibilità di controllare il vostro conto telefonico online, se no dovrete aspettare la fatturazione cartacea e perdete del tempo utile per salvare il vostro denaro.

E’ facile trovare la transazione truffaldina: vi troverete l’addebito di una cifra superiore alla norma in mezzo al vostro normale consumo. Annotatevi l’azienda che vi ha prelevato i denari e se possibile il sito di riferimento.

A questo punto chiamate subito il numero di assistenza clienti del vostro operatore e chiedete l’immediato rimborso dell’addebito esprimendo chiaramente che voi non avete avuto controllo chiaro di quanto accaduto.

Visto che ci siete chiedete che vengano disattivate la possibilità di addebitare dal vostro conto i servizi a pagamento o a valore aggiunto: perderete cinque minuti ma avrete fatto la “vaccinazione” per evitare altri problemi.

Nel caso pensiate che la pubblicità farlocca che vi ha creato problemi sia arrivata dal nostro sito segnalateci  l’azienda e l’indirizzo del servizio che vi ha rubato degli euro attraverso la nostra pagina Facebook o il nostro servizio di helpdesk o un altro metodo per contattarci.

Se volete saperne di più

Grazie ai tanti utenti che abbiamo,  possiamo avere rapporti con i migliori network di pubblicità che a loro volta cercano di evitare di ospitare pubblicità truffaldine.  A volte può succedere che ne arrivino comunque e che passino i filtri predisposti. L’unica maniera per difendersi per parte nostra  è ricevere le vostre segnalazioni e immediatamente bloccare le pubblicità che creano problemi agli utenti online.
Con la vostra segnalazione aiuterete anche gli altri …

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram