Quantcast
Samuel Stern: l’incubo ha un nuovo avversario!

Arriva in edicola “Samuel Stern”, il nuovo fumetto horror della BUGS Comics. Protagonista un libraio esperto di libri rari e antichi, capace di sentire l’Ombra delle persone e parlare con i demoni

Un po’ Dylan Dog, un po’ The Exorcist (la serie targata Fox). Ecco “Samuel Stern”, il nuovo fumetto horror, creato da Gianmarco Fumasoli e Massimiliano Filadoro. Una coraggiosa scommessa per l’editoria a fumetti italiana, quella lanciata dalla giovane BUGS Comics con questa serie mensile distribuita in edicola. Una sfida soprattutto per quel fumetto ‘popolare’ che si è identificato prevalentemente con la scuderia Bonelli e che pare attraversare una fase di appannamento.

Samuel Stern vive ad Edimburgo e di professione fa il libraio. Possiede una piccola libreria per collezionisti e appassionati, la Derryleng Bookshop, dove tratta libri antichi e rari. Ma Samuel Stern possiede un dono particolare: “sente” l’Ombra delle persone. Sa riconoscere il lato oscuro, tutto ciò che le persone rimuovono nel proprio subconscio, che non vogliono o possono esprimere e di cui hanno paura: desideri indicibili, terrori, voglie insane, impulsi aggressivi, ma anche insperati atti di coraggio e slanci sepolti in esistenze ordinarie. L’Ombra è il luogo dove c’è tutto il rimosso. È tutto quello che la Società rifiuta, per la sua stessa sopravvivenza. Ed è il luogo dove si generano i Demoni. La capitale scozzese è piena zeppa di cimiteri, mausolei, cripte, torri in rovina o restaurate, sotterranei, vicoli affollati di presenze, antiche maledizioni, oscurità tangibili. Basta poco per intravedere, nella quotidianità, sprazzi di altri mondi, ben più tenebrosi del nostro.

Samuel non è un esorcista nell’accezione classica del termine ma è un “demonologo”. A volte è la polizia di Edimburgo a ingaggiarlo come consulente “esoterico”, quando si trova ad affrontare casi bizzarri che hanno a che fare con il mondo del satanismo o dell’occulto. In altre occasioni è la Chiesa stessa a rivolgersi a lui, grazie all’amicizia che lo lega ad un sacerdote, Padre Duncan O’Connor.

Stern “parla con i demoni”. Avverte la presenza di infestazioni demoniache o di luoghi od oggetti che hanno avuto a che fare con un demone. Comunicando con i demoni ne riesce a comprendere scopi e desideri. E in questo ‘dialogo’ cerca di individuare l’ossessione originaria, la forza che ha creato l’Ombra dalla quale ha preso forma il Demone stesso. Più che un esorcismo, quella di Stern è una sorta di investigazione: non può confrontarsi con il Demone se non conosce la storia del posseduto. Solo così arriva a comprendere il momento in cui l’Ombra lo ha generato.

Un fumetto dall’impianto ‘orrorifico’ ma capace di esplorare le ansie e le ossessioni legate al nostro tempo.

Le illustrazioni di copertina sono opera di Maurizio Di Vincenzo, autore conosciuto per il suo lavoro per Dylan Dog. Lo staff dei disegnatori è formato da autori professionisti, provenienti da diverse esperienze editoriali (tra queste Sergio Bonelli Editore, Aurea, Star Comics, Cosmo Editoriale, Shockdom).  Il numero uno di Samuel Stern, “Il nuovo incubo”, è firmato da Luigi Formisano.

http://www.bugscomics.com

Emanuele Rebuffini

 

 

 

 

 

 

 

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , ,