Quantcast
Begotten sonorizzato dal vivo da Propaganda 1904 + Ramon Moro a Torino

Begotten, opera ormai di culto realizzata nel 1990 dal regista americano E. Elias Merhige, è uno degli esperimenti più estremi ed interessanti che hanno coinvolto il medium cinematografico sin dalle sue origini. Il film, che ricorre ad un bianco e nero grezzo e rovinato per acuire il senso di spaesamento, shock e terrore generato dalle sue immagini, si presenta come una vera e propria esplorazione metafisica – immensamente dolorosa e brutale – nella quale Merhige tocca numerosi temi fondamentali riguardanti l’uomo.

Il 30 aprile alle 22.15 al CineTeatro Maffei di Torino Propaganda 1904 + Ramon Moro sonorizza dal vivo il cult movie Begotten (E. Elias Merhige, 1991, 72′) uno straordinario viaggio “underground” nell’angoscia che ha come capolinea la morte, un’esperienza visiva che verrà celebrata attraverso potenti suoni immersivi elettronici/elettrici prodotti mediante sintetizzatori e tromba effettata: doom, drone, noise, ambient e altre architetture sonore disegnate dai musicisti Luca “Onyricon” Giglio e Ramon Moro.

Propaganda 1904 è il primo progetto di musica elettronica sperimentale a Torino, dedicato esclusivamente alla sonorizzazione di film muti e videoart. L’esperienza è quella di un effetto “Wall of Sound”, un magma sonoro che investe lo spettatore durante la visione del film. Il sound di genere elettronico/drone/noise/ambient/industrial è ottenuto con l’utilizzo di sintetizzatori analogici e digitali a cura di Luca Giglio (membro fisso del progetto) spesso accompagnato da altri musicisti scelti in base al film da sonorizzare.

Nella data del 30 aprile al Maffei Luca Onyricon Giglio (electronics, synthesizers) sarà accompagnato dallo special guest Ramon Moro (trumpet + effects).

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram