Quantcast
Parte il crowdfunding per la post produzione del film torinese Il vaso

È online la campagna di crowdfunding per finanziare la post-produzione de Il Vaso, lungometraggio d’esordio del regista torinese Michael Bertuol. Un progetto di natura sperimentale e indipendente, nato nel 2019 con l’obiettivo di dimostrare che c’è spazio per un nuovo tipo di cinema, svincolato dalle grandi produzioni, realizzabile con un budget molto inferiore, ma non per questo meno valido.

Ne Il Vaso un aspirante attore di mezza età, ormai stanco e disilluso, ha un’ultima occasione di raccogliere e riunire i cocci della sua vita. L’uomo però dovrà prima fare i conti con il suo disincanto, i fantasmi del passato, un lavoro alienante e dei rapporti d’amicizia logori.

Il film, completamente autoprodotto, è stato girato interamente a Torino e provincia, con maestranze del territorio, e ha avuto, sin dai primi passi, il supporto logistico della Film Commission Torino Piemonte.

Il primo ciak de Il Vaso risale a ottobre 2019 e oggi, 14 mesi più tardi, durante una pandemia, dopo due lockdown, il duro lavoro svolto sta finalmente raggiungendo la fine del suo percorso produttivo.

Il progetto è stato messo a dura prova durante questi difficili mesi di emergenza sanitaria: per questo motivo il team ha attivato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma produzionidalbasso.com per finanziare la fase di post-produzione (sound design, colonna sonora originale, color correction, etc.), senza la quale il film non potrà vedere la luce.

Sulla pagina è possibile donare da 5€ in su e ricevere ricompense diverse in base all’importo della donazione: dalla locandina alla colonna sonora, fino al ringraziamento nei credits e nei titoli di coda del film.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram