Quantcast
Unfolded di Cristina Picchi vince il concorso Spazio Piemonte del Glocal Film Festival 2020

Nel programma del Glocal d’estate – 9 proiezioni dal 15 luglio al 4 agosto con le quali ha trovato forma la 19a edizione del Glocal Film Festival sospeso a marzo – non sono mancati i 20 cortometraggi in gara per la sezione Spazio Piemonte.

Lunedì 27 luglio, uno dopo l’altro si sono mostrati al pubblico sul grande schermo del Cinema Ambrosio e dell’arena Cinema al Castello a Torino e al termine della maratona, i giurati Luigi Frassetto (Skepto Film Festival), Mariapaola Pierini (DAMS di Torino) e Silvia Sandrone (Creative Europe Desk Italy Media), hanno annunciato il vincitore del Premio Torèt Miglior Cortometraggio rappresentato dall’icona cittadina per eccellenza: il Torèt Verde, realizzato in miniatura per il Glocal da I Love Toret.

PREMIO TORÈT – MIGLIOR CORTOMETRAGGIO (premio in denaro del valore di 1.500€)

UNFOLDED di Cristina Picchi

Per la capacità di trattare un tema complesso con una progressione evocativa ma intensa del personaggio femminile. Per la maturità espressiva e la resa visiva molto accurata.

Menzione Miglior Cortometraggio

MEZZE STAGIONI di Bruno Ugioli e Riccardo Menicatti

Per l’abilità nella gestione dell’intreccio narrativo e dei ritmi della commedia, in sintonia con un cast complessivamente di ottimo livello.

La giuria ha decretato anche i vincitori di:

PREMIO O.D.S. MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA (buono di 600€ per i percorsi di formazione o seminari proposti dalla Scuola O.D.S. Operatori Doppiaggio e Spettacolo)

Dario Frasca (per la parte di Sarino in SARINO di Valerio Filardo)

Per la sua forte, consapevole e vivida presenza attoriale; per la padronanza tecnica che non offusca la resa espressiva e per la capacità di relazionarsi con naturalezza con la macchina da presa.

Menzione Miglior Attore Protagonista

Jacob Bamba (per la parte di Mamadou in CABU CABU 011 di Matteo Silvan)

Per la sua abilità nel trovare spunti espressivi non ovvi e per l’abilità nella gestione dei tempi comici. Una presenza attoriale forte che possiede un chiaro potenziale.

PREMIO O.D.S. MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA (buono di 600€ per i percorsi di formazione o seminari proposti dalla Scuola O.D.S. Operatori Doppiaggio e Spettacolo)

Liliana Bottone (per la parte di Dorothy in DOROTHY di Federico Lagna)

Per il magnetismo e la capacità di comunicare una vasta gamma di sfumature emotive con grande controllo e credibilità. Il suo personaggio conferisce profondità alla storia, attraverso l’intensa resa espressiva dell’ambiguità del personaggio.

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DI ANIMAZIONE (buono di 150€ presso la Libreria Pantaleon)

WHAT EVER HAPPENED TO DARWIN? di Sara Crippa, Leonardo Altieri, Giulia Manna e Maria Nocerino

Per aver saputo toccare un tema rilevante in un corto delicato, adatto a tutte le età, individuando soluzioni felici sia a livello drammaturgico sia nella resa visiva.

Inoltre le giurie partner del Glocal hanno assegnato i rispettivi premi

PREMIO CINEMAITALIANO.INFO – MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO

Assegnato dalla redazione di Cinemaitaliano.info, il premio consiste nella pubblicazione del cortometraggio sul portale Cinemaitaliano.info corredato da intervista ai registi

A RESTLESS DANCE di Elisa Botticella, Antonio Díaz Pérez

La storia di una ballerina e del suo amore per l’arte si intreccia con la Storia (con la “S” maiuscola), il racconto di un percorso di vita e di crescita che conquista ed emoziona.

PREMIO MACHIAVELLI MUSIC – MIGLIOR COLONNA SONORA

Assegnato da Machiavelli Music, il premio consiste nella pubblicazione della colonna sonora su Spotify, Apple Music, Deezer e su tutti i digital stores a livello worldwide

Martino Vacca, Duo Sole per le musiche di MEZZE STAGIONI (regia di Bruno Ugioli e Riccardo Menicatti)

L’accompagnamento discreto dell’arpa segna con delicatezza e leggerezza i passaggi della vita di una coppia. Il racconto si sviluppa intorno a Lui e Lei che, con un sottofondo di quotidianità e magia, attraversano stanza, e magicamente percorrono tutte le diverse fasi della loro esistenza. Le note dell’arpa raccontano questa carrellata disordinata nelle età della vita, facendoci sorridere ed intenerire, per arrivare ad un gran finale musicale, in cui grazie alla musica rileggiamo le sfumature del racconto di questo Amore tra le pieghe della vita.

PREMIO DEL PUBBLICO (Selezione di vini offerti dall’Azienda vitivinicola Santa Clelia)

Tra i 20 cortometraggi in concorso, il pubblico del Glocal ha scelto come miglior cortometraggio

CABU CABU 011 di Matteo Silvan

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: